Modulo variazione residenza: come compilarlo, cosa allegare

Formati
DOC   Istanza per richiesta / variazione di residenza
DOC   Assenso affittuario o proprietario
DOC   Dichiarazione di consenso componente già residente per inserimento nello stato di famiglia
PDF   Assenso genitore/tutore esercente la responsabilità genitoriale del/la minore
PDF   Dichiarazione generalità genitore assente
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Modulo con cui è possibile comunicare all'ufficio anagrafe del Comune il trasferimento di residenza presso il nuovo comune o il cambio di indirizzo all'interno della stesso comune. Il modulo cambio residenza è disponibile nei formati WORD e PDF. In questa stessa scheda si possono altresì scaricare i seguenti modelli:

  • dichiarazione di assenso affittuario o proprietario
  • dichiarazione di consenso componente già residente per inserimento nello stato di famiglia
  • dichiarazione di assenso genitore/tutore esercente la responsabilità genitoriale del/la minore
  • dichiarazione generalità genitore assente

Quando presentare il modulo cambio residenza

Il modulo cambio residenza deve essere compilato e presentato entro 20 giorni dal trasferimento

Il modulo cambio residenza può essere presentato personalmente dalla persona interessata o da un altro componente del famiglia purché maggiore di età.

Occorre avere al seguito un documento di riconoscimento in corso di validità e se a trasferirsi è l’intero nucleo familiare bisogna dotarsi anche di una fotocopia dei documenti di identità delle altre persone maggiorenni (che a loro volta dovranno firmare il modulo).

Cosa accade dopo la presentazione dell'istanza

Nei 2 giorni lavorativi immediatamente successivi l’ufficio del comune provvederà ad effettuare la registrazione (la variazione decorre dalla data della dichiarazione), mentre nei giorni a seguire provvederà ad effettuare gli opportuni accertamenti.

Se l’amministrazione verificherà la non sussistenza dei requisiti previsti per l'iscrizione anagrafica, informerà prontamente il richiedente invitandolo a fornire ogni chiarimento utile alla definizione della domanda.

È fondamentale in questi casi non dichiarare il falso: il rischio è quello di decadere dai benefici ottenuti e incorrere in sanzioni penali.

Cosa riportare sul modulo variazione residenza

All’interno del modello occorre specificare:
  • i dati anagrafici del dichiarante;
  • (eventualmente) il comune italiano o lo stato estero di provenienza. In caso di cittadini italiani iscritti all’AIRE (Anagrafe degli italiani residenti all’estero) con provenienza dall’estero, indicare lo Stato estero di provenienza e il Comune di iscrizione AIRE;
  • la professione del dichiarante (se occupato) o la sua condizione non professionale (casalinga, studente, ecc.);
  • il titolo di studio del dichiarante;
  • gli estremi di un documento di riconoscimento (patente, carta di identità, passaporto, ecc.);
  • i numeri delle targhe dei veicoli eventualmente intestati;
  • l’indirizzo presso il quale è stata trasferita la dimora abituale;
  • tutti i riferimenti relativi a ciascun componente del nucleo familiare (specificare il rapporto di parentela con il richiedente);
  • i dati catastali dell’immobile;
  • a seconda dei casi i dati relativi alla registrazione presso l'Agenzia delle Entrate del contratto di affitto/comodato, ecc.;
  • i recapiti per future comunicazioni.

La dichiarazione deve essere firmata dal richiedente e da tutte le persone maggiorenni che trasferiscono la residenza contestualmente.

Attenzione: il cittadino proveniente da uno Stato estero, ai fini della registrazione in anagrafe del rapporto di parentela con altri componenti della famiglia, deve allegare la relativa documentazione in regola con le disposizioni in materia di traduzione e legalizzazione dei documenti.

Documenti per cambio residenza

I documenti sotto elencati devono essere prodotti da tutti gli interessati dal cambio di residenza:

  • fotocopia documento d’identità/passaporto;
  • fotocopia Codice fiscale;
  • fotocopia patente italiana (se presente).

Per il resto la documentazione da allegare cambia da caso a caso. Di seguito proponiamo un elenco dei documenti che all'occorrenza potrebbero essere richiesti in occasione di un cambio di residenza:

  • copia del contratto d’affitto o di comodato (se presente);
  • copia del contratto di locazione o del verbale di consegna di un immobile di Edilizia Residenziale Pubblica debitamente sottoscritti dall’Ente Gestore;
  • dichiarazione di assenso dell'affittuario o del proprietario;
  • dichiarazione di consenso da parte di un componente già residente per inserimento nello stato di famiglia (compilare nel caso in cui non sussista vincolo di parentela per autorizzare l'iscrizione nello stesso stato di famiglia);
  • dichiarazione con cui il genitore/tutore esercente la responsabilità genitoriale acconsente al trasferimento del/la minore;
  • dichiarazione generalità genitore assente (al fine di consentire all'Ufficio Anagrafe l'invio della comunicazione di cui agli articoli 7 e 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241);
  • copia del contratto di lavoro esistente tra proprietario/affittuario e colf, badante o altri soggetti al servizio dello stesso;
  • copia degli atti originali, tradotti e legalizzati, comprovanti lo stato civile e la composizione della famiglia (facoltativi, necessari solo se si desira riportare in Anagrafe il legame trai i dichiaranti).

Modulo cambio residenza online

Chiaramente si può scegliere di non recarsi allo sportello dell'Anagrafe ed richiedere il cambio di residenza direttamente dal PC o smartphone.

Molti comuni italiani, infatti, si sono dotati di un servizio che consente di inoltrare la richiesta di cambio residenza direttamente online. E' sufficiente registrarsi e compilare l'apposita sezione predisposta sul sito ufficiale del comune. Al termine della procedura i cittadini riceveranno una mail con la comunicazione della presa in carico della pratica da parte degli uffici anagrafici. 

Altri comuni invece consentono l'invio dell'istanza tramite posta elettronica certificata. In questo caso occorre soddisfare i seguenti requisiti:

  • il modulo cambio residenza deve essere sottoscritto con firma digitale;
  • il modulo deve essere trasmesso tramite la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
  • la copia della dichiarazione recante la firma autografa e la copia del documento d'identità del richiedente devono essere acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.

Ad ogni modo per informazioni più precise è consigliabile consultare il sito del proprio comune o chiamare l'ufficio anagrafe o l'URP.

Cambio di residenza: cosa fare dopo

Per conoscere tutti gli adempimenti e le pratiche burocratiche previste ai fini della regolarizzazione della nuova posizione, consigliamo di leggere il post dedicato al cambio residenza.

Tags:  residenza e domicilio traslochi

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità