Modulo richiesta Crif: PDF e guida

Formati
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questa scheda rendiamo disponibile il modulo cancellazione Crif in formato PDF. Si tratta di un modello che viene generato automaticamente dal form online presente all'indirizzo www.modulorichiesta.crif.com e serve a svariati scopi, tra cui quello di richiedere la cancellazione dei propri dati presenti nel Sic di Crif qualora si rimanga vittima di un furto di identità. 

Crif: cos'è e come funziona

CRIF - Centrale Rischi Finanziari S.p.A. è una società privata che gestisce Eurisc, un Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) che raccoglie una serie di dati e di informazioni sui rapporti di credito che soggetti privati e aziende hanno con gli istituti finanziari, con l'obiettivo di fornire a questi ultimi una base di valutazione sulla situazione economica, finanziaria e patrimoniale di coloro che richiedono un finanziamento.

In pratica si tratta di una banca dati che raccoglie i dati sui finanziamenti richiesti ed erogati a soggetti privati e imprese: rimborsi non effettuati, ritardi nei pagamenti, rifiuti nella richiesta di finanziamenti, ma anche informazioni non necessariamente negative come lo stato dei prestiti (anche di quelli già estinti), la regolarità nei pagamenti, ecc.

Tali dati vengono trasmessi a Crif dalle stesse banche e finanziarie che aderiscono al SIC Eurisc (ce ne sono altri sul mercato). A consultarli sono poi quelle stesse banche che hanno la necessità di valutare l'affidabilità creditizia del cliente che ha presentato una richiesta di un prestito o mutuo.

Essendo l'adesione al Crif volontaria, non c'è alcuna obbligatorietà nella trasmissione dei dati da parte degli istituti bancari e finanziari, a differenza di quanto accade con la Centrale Rischi della Banca d'Italia.

Modulo richiesta Crif: a cosa serve

Prima di spiegare a cosa serve il modello è opportuno precisare che i dati presenti nel SIC di CRIF vengono cancellati automaticamente dal sistema, senza bisogno di richieste specifiche. I tempi di cancellazione variano in base al tipo di dato. 

Così le informazioni creditizie di tipo negativo relative a ritardi nei pagamenti, successivamente regolarizzati, sono conservate nel SIC fino a

  • 12 mesi dalla data di registrazione dei dati relativi alla regolarizzazione di ritardi non superiori a 2 rate o 2 mensilità;
  • 24 mesi dalla data di registrazione dei dati relativi alla regolarizzazione di ritardi superiori a 2 rate o 2 mensilità.

I dati relativi ai finanziamenti non rimborsati, invece, possono essere conservate nel SIC non oltre 36 mesi dalla data di scadenza contrattuale del rapporto oppure, in caso di altre vicende rilevanti in relazione al pagamento, dalla data in cui è risultato necessario il loro ultimo aggiornamento, e comunque al massimo fino a 60 mesi dalla data di scadenza del rapporto.

Tutto questo per dire che la persona interessata non può chiedere a Crif la cancellazione dei dati che lo riguardano prima del termine, anche se nel frattempo ha provveduto a regolarizzare il pagamento.

Ma allora a cosa serve il modulo richiesta Crif o modulo cancellazione Crif?

Il modulo in questione serve ad una molteplicità di scopi:

  • ricevere il dettaglio delle informazioni creditizie registrate a proprio nome sul SIC di CRIF;
  • richiedere la modifica dei dati relativi a uno o più rapporti di credito presenti nel SIC di CRIF;
  • richiedere la cancellazione dei dati relativi ad un rapporto di credito di cui si è totalmente estranei e con tutta probabilità connesso ad un furto di identità;
  • chiedere di conoscere le informazioni raccolte da CRIF presso i Tribunali e gli Uffici di Pubblicità Immobiliare;
  • chiedere di aggiornare i dati che ho verificato essere stati raccolti da CRIF presso i Tribunali e gli Uffici di Pubblicità Immobiliare.

Come compilare il modulo cancellazione Crif PDF

Come detto in premessa il modulo in questione si può compilare attraverso un form online specifico che Crif ha reso disponibile all'indirizzo www.modulorichiesta.crif.com.

In pratica non occorre far altro che

  • specificare il tipo di verifica che si desidera effettuare
  • inserire i propri dati anagrafici
  • indicare la modalità con cui si vuole ricevere la risposta da Crif.

Per qualunque dubbio o chiarimento riguardante la compilazione del modello, è possibile contattare il Servizio di Assistenza Crif al numero 051/6458900.

Terminata la compilazione, il sistema consentirà di generare e scaricare un documento in formato PDF, al pari del modello scaricabile da questa scheda, che riporta tutti le informazioni e i dati immessi nel form, oltre ad un Codice Richiesta Online.

Se è stato selezionato l’invio via e-mail come modalità di ricezione del riscontro, il richiedente riceverà il modulo in formato .pdf anche sulla propria casella di posta.

A questo punto non resta che stampare, firmare e spedire il modulo.

Come spedire la richiesta cancellazione Crif

Queste le modalità di trasmissione messe a disposizione da Crif:

  • fax al numero 051/6458940 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 19.00);
  • e-mail all'indirizzo info.consumatori@crif.com (sempre attivo); 
  • posta all'indirizzo Ufficio Relazioni con il Pubblico CRIF Via Zanardi 41, 40131 Bologna (BO).

CRIF si impegna a fornire un riscontro entro 30 giorni dalla ricezione della documentazione completa.

E' possibile monitorare lo stato della richiesta semplicemente inserendo il proprio codice fiscale (lo stesso inserito nel modulo richiesta Crif) e il codice richiesta online negli appositi campi presenti sulla pagina www.modulorichiesta.crif.com/YourRequest/YourRequestCheck.aspx.

Cosa allegare al modulo richiesta Crif

Al modulo occorre allegare:

  • una fotocopia del documento di identità valido del richiedente;
  • una fotocopia del codice fiscale;
  • una fotocopia della visura camerale completa e del documento di riconoscimento del legale rappresentante, nel caso in cui la richiesta provenga da un'azienda;
  • la denuncia presentata alle Forze di Polizia nel caso in cui si tratti di un furto di identità.
  • eventuali altri documenti utili.

Costi della richiesta Crif

Per il privato il servizio è completamente gratuito. Per l'azienda, invece, Crif ha previsto i seguenti costi:

  • 4 euro (IVA inclusa), nel caso in cui vengano rilevate informazioni;
  • 10 euro (IVA inclusa), nel caso in cui non sia presente nessuna informazione.

Il pagamento dovrà essere effettuato al ricevimento del riscontro e non oltre 15 giorni, secondo una delle seguenti modalità:

  • pagamento online con carta di credito;
  • presso i punti vendita Sisal Pay, utilizzando il codice a barre riportato sulla lettera.

Tags:  cattivi pagatori moroso insolvenza

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità