© Modulo disdetta Vodafone per modifica condizioni contrattuali

Descrizione

Fac simile da utilizzare qualora il cliente voglia comunicare la propria volontà di recedere dal contratto perché non intende accettare alcune modifiche contrattuali imposte dalla società Vodafone. È bene precisare che per recessi di questo tipo al cliente non possono essere addebitati costi di disattivazione o penali di alcun tipo. Leggi le istruzioni contenute nel testo che segue per sapere come compilare e spedire il presente modello.

Quando utilizzare il modulo recesso per modifica condizioni contrattuali Vodafone

Il modulo disdetta Vodafone per modifica condizioni contrattuali può essere utilizzato solo nel caso in cui la compagnia ti abbia comunicato che, a breve, saranno modificate talune condizioni contrattuali. Secondo la normativa di settore Vodafone ha la facoltà di intervenire sul contratto anche durante il suo corso, operando ad esempio delle modifiche sul canone di abbonamento, sulle condizioni di noleggio delle apparecchiature, sulla fatturazione, sulle caratteristiche dei servizi offerti, ecc. Tali modifiche potranno entrare in vigore dopo un periodo di tempo non inferiore ad un mese dalla ricezione della  comunicazione scritta da parte della compagnia, ai sensi dell’art. 70 comma 4 del Decreto legislativo 1° agosto 2003 n. 259. 

Si tratta di modifiche che possono rendersi necessarie:

  • per sopravvenute esigenze tecniche, gestionali ed economiche di carattere generale, quali, a titolo esemplificativo, ammodernamento tecnico della rete e delle strutture di produzione o di commercializzazione;
  • per mutamento della disciplina regolamentare o normativa che incide sull’equilibrio economico e/o su aspetti tecnici e gestionali del servizio e/o mutamenti non prevedibili delle condizioni strutturali del mercato;
  • per variazione delle modalità e dei termini di attivazione e disattivazione delle carte sim e per aggiornamenti resi necessari al fine di assicurare il corretto uso delle stesse e dei servizi alla luce dell’evoluzione dei profili di traffico contrari all’uso lecito e personale dei servizi come disciplinato in relazione a fenomeni abusivi e/o fraudolenti.
L'informativa può essere contenuta in una missiva ad hoc oppure espressa in una nota in fattura. 

Come anticipato nella parte introduttiva, chiedendo il recesso Vodafone per modifiche alle condizioni contrattuali sarà possibile disattivare la linea telefonica e/o adsl/fibra o passare ad altro operatore senza pagare penali o costi di disattivazione. A tal proposito è necessario, però, seguire con scrupolosa attenzione le istruzioni dettate dalla compagnia, che si rifanno alla delibera 519/15/CONS il regolamento AGCOM (disposizioni a tutela degli utenti in materia di contratti relativi alla fornitura di servizi di comunicazioni elettroniche). 

In pratica tutto quello che devi fare è leggere attentamente l’informativa Vodafone e decidere se accettare le nuove condizioni oppure recedere. Nel caso in cui volessi accettare non occorre comunicare alcunché, visto che le modifiche diverranno automaticamente efficaci allo scadere dei 30 giorni; qualora invece volessi recedere dovresti inviare la comunicazione di recesso a Vodafone mediante i canali di comunicazione appositamente predisposti. Tale comunicazione dovrà pervenire alla compagnia nei termini specificati sull'informativa, diversamente con la richiesta verrebbero applicati i costi di disattivazione previsti per coloro che effettuano la disdetta Vodafone prima della scadenza contrattuale. 

Canali ai quali inoltrare la disdetta

Per l'invio del modulo disdetta Vodafone per modifica condizioni contrattuali possono essere utilizzati diversi canali di comunicazione. Nelle Condizioni attualmente in vigore, disponibili gratuitamente sul sito www.vodafone.it è indicato che la disdetta per variazioni contrattuali può essere comunicata alla compagnia tramite la sezione FAI DA TE del portale stesso o chiamando il Servizio Clienti al numero 190. 

Per effettuare la disdetta mediante il sito ufficiale www.vodafone.it occorre, per prima cosa, aprire un account. Chiaramente dovrai inserire il tuo numero di telefono Vodafone e altri dati personali, ma non temere la procedura di registrazione non durerà più di un paio di minuti. Una volta effettuata la registrazione potrai accedere all’area FAI DA TE e controllare online lo stato del tuo contratto, effettuare diverse operazioni tra cui anche la disdetta contratto Vodafone. Quello che la procedura telematica ti impone di fare è semplicemente compilare un modulo online e inoltrarlo al sistema informatico del Servizio Clienti, dove la richiesta verrà processata e resa valida. 

In alternativa a queste due opzioni potresti considerare anche l’invio di un’email tramite posta elettronica certificata: un modus operandi valido per tutte le altre opzioni di disdetta Vodafone. L’indirizzo a cui scrivere è vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it.

Al tempo stesso è possibile altresì recarsi presso un punto vendita e assistenza Vodafone. Ce ne sono tantissimi in Italia, puoi trovare quello più vicino a te nell’apposita sezione del sito “Trova Negozio”. 

Se invece preferisci spedire una lettera, puoi farlo ricorrendo alla raccomandata con ricevuta di ritorno. In tal caso è possibile spedirla a:

Servizio Clienti Vodafone
c/o Casella Postale 109
14100 Asti. 

Come avviene la compilazione

Compilare il modulo disdetta Vodafone per modifica condizioni contrattuali è semplicissimo: non dovrai far altro che scorrere fino alla fine di questa pagina, accettare i termini di utilizzo di Moduli.it poi cliccare sul pulsante “Vai al Modulo”. Verrai reindirizzato su una pagina nella quale potrai effettuare il download del file (senza compressione o zippato) oppure spedirlo tramite email a chi vuoi tu. 

Una volta ottenuto il file noterai che è in formato DOC. Questo ti permette di compilarlo al computer e di stamparlo una volta ultimato di redigere tutte le parti mancanti. 

Per comodità è già stato inserito l’indirizzo di spedizione, tuttavia se volessi inoltrare il presente modulo come allegato tramite PEC potresti farlo senza problemi, eliminando i recapiti e la dicitura sottostante “Raccomandata A.R.”

I campi da compilare sono quelli dei tuoi dati anagrafici, dei tuoi recapiti personali e dei dati relativi al contratto. Ti si chiede di inserire nome, cognome, indirizzo e codice fiscale. Se, invece, rappresenti una ditta, potrai inserire il nome dell’attività, il tuo ruolo al suo interno, l’indirizzo della sede e il numero di Partita Iva.

Poi dovrai indicare il Codice Cliente: una stringa numerica indicata in fattura che indentifica in modo univoco il tuo contratto. Successivamente dovrai inserire i tuoi recapiti (telefono – email), dunque indicare il tipo di servizio che intendi disdire. 

Per garantirti il recesso gratuito del contratto sarà necessario inserire l’indicazione della data in cui hai ricevuto la comunicazione e quella in cui le modifiche annunciate dall'azienda saranno rese efficaci, specificando altresì il tipo di variazione prevista. 

Successivamente, nel testo del modulo, verrà enunciata la richiesta di disdetta, ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del codice delle comunicazioni elettroniche. Quello che ti resta da fare è solo indicare il luogo, la data e apporre la tua firma. Prima di spedire il modulo sarà necessario produrre una copia fotostatica del documento d’identità (patente, carta d’identità, passaporto, ecc.) e allegarlo alla mail o alla raccomandata che spedirai.

Ricorda: il modulo disdetta Vodafone per modifica condizioni contrattuali, debitamente compilato e sottoscritto, va spedito entro e non oltre la data riportata sulla comunicazione trasmessa dalla società. Generalmente vengono concessi 30 giorni, un termine entro il quale il cliente ha appunto la facoltà di non accettare le nuove condizioni e recedere dal contratto facendo recapitare una semplice lettera. Se lascia trascorrere questo termine senza inviare nulla, le nuove condizioni si considerano accettate e pienamente applicabili al vecchio contratto.

Problemi con la disdetta: il reclamo Vodafone

Se hai fatto di tutto per evitare che alla richiesta di disdetta venissero addebitate delle penali, ma poi rilevi sull’ultima fattura l’addebito di costi per la disdetta anticipata, potresti segnalare l’accaduto al servizio clienti, chiamando il 190 oppure il 42323 nel caso tu sia un cliente business.

In alternativa puoi:

  • inviare un reclamo scritto mediante posta raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo Vodafone NV Servizio Clienti c/o Casella postale 190 - 10015 Ivrea;
  • recarti presso un qualsiasi punto vendita Vodafone e consegnare il modulo reclamo Vodafone;
  • segnalare il problema direttamente online sul sito www.vodafone.it

Nel caso in cui il reclamo non dovesse avere esito positivo, dovresti tentare la risoluzione extragiudiziale della controversia mediante la procedura di conciliazione paritetica predisposta da Vodafone o la procedura di conciliazione presso il Co.Re.Com della tua regione.

Tags:  disdetta telefonica vodafone disdetta adsl

Formati
DOC
Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità