`

Denuncia online Polizia postale: come redigerla

Viviamo sempre più a stretto contatto con la tecnologia, che se da un lato ci permette di comunicare agevolmente, acquistare beni e servizi, informarci, guardare film o seguire partite di calcio, svolgere operazioni bancarie, dall’altro ci espone al rischio di essere presi di mira da subdoli soggetti che provano attraverso vari stratagemmi ad estorcerci denaro o informazioni personali. Qualora fossi caduto in una trappola della rete o volessi segnalare condotte scorrette e truffaldine, il consiglio è di rivolgersi alla Polizia Postale con una denuncia online.

Polizia Postale denuncia online: quando farla

La prima domanda da porsi è: quando si può fare denuncia alla Polizia Postale? O meglio, quali sono i presupposti per una segnalazione dell'accaduto alla Polizia Postale e delle Comunicazioni.

La Polizia Postale è uno specifico organo della Polizia di Stato che si occupa prevalentemente di reati informatici, ovvero perpetrati attraverso la rete; ma in realtà il lavoro degli agenti della Postale si estende anche alle comunicazioni che avvengono tramite posta o telefonicamente: phishing, cyberbullismo, furto d’identità, truffe sui siti d’incontri e altri crimini purtroppo sempre più comuni.

Ciò premesso ti forniamo un elenco che può aiutarti a comprendere se la frode o l’illecito subito rientra o meno nel loro campo d’azione e di conseguenza se puoi o meno sporgere una denuncia online Polizia Postale. Nello specifico gli agenti di Polizia Postale si occupano di:

  • bloccare gli illeciti che riguardano gli acquisti online;
  • scovare e bloccare le truffe che avvengono tramite la posta elettronica e spesso mirano all’acquisizione di dati personali (phishing);
  • intercettare e rimuovere dalla rete video-immagini pedopornografiche;
  • bloccare gli hacker, ovvero i pirati della rete che accedono ai sistemi informatici col solo scopo di danneggiarli;
  • evitare gli abusi di copyright;
  • porre fine alle truffe che si consumano sui siti di incontri, tramite l’uso di chat o su altri portali;
  • lottare contro il cyberterrorismo, ovvero l’affiliazione e l’espansione dei gruppi terroristici in rete;
  • tutelare i consumatori nell'uso del denaro in rete;
  • intercettare e bloccare i siti di gioco e scommesse sportive illegali o comunque non coerenti con la normativa di settore;
  • intercettare porre fine alle violenze e agli episodi di cyberbullismo;
  • scongiurare gli attacchi informatici agli Enti Statali;
  • indagare relativamente a pacchi persi e mai ritrovati, telefonate anonime ed altri illeciti che avvengono mediante i mezzi di comunicazione a distanza. 

Denuncia Polizia Postale online: come fare

La denuncia alla Polizia Postale è di per sé semplicissima da fare. Ti è mai capitato di sporgere denuncia al comando dei Carabinieri o della Polizia per il furto di un oggetto o lo smarrimento di un documento? Sappi che non ti viene chiesto nulla di diverso. Ci sono però due diverse procedure tra cui è possibile scegliere: la prima va effettuata personalmente presso l’ufficio territoriale più vicino; la seconda impone l’utilizzo del web.

Denuncia Polizia Postale presso l'ufficio

Per effettuare una denuncia Polizia Postale e segnalare così un comportamento illecito riscontrato in rete o un tentativo di frode informatica è necessario recarsi presso l’ufficio della Polizia Postale più vicino. Se non sai qual è e non hai idea di come trovarlo puoi eseguire una breve ricerca sul sito ufficiale all'indirizzo https://questure.poliziadistato.it/servizio/dovesiamo. Basta selezionare una delle province presenti in lista e premere sul pulsante "Cerca".

A questo punto è possibile scaricare il file in formato CSV contenente la lista dei punti di interesse degli Uffici di Polizia (Questure e Commissariati) della provincia selezionata. A questo punto non resta che recarsi sul posto e rivolgersi agli agenti, i quali si occuperanno personalmente di acquisire tutti i dati necessari per redigere la denuncia in modo corretto.

Denuncia online Polizia Postale

In alternativa puoi fare la denuncia Polizia Postale online. Come si fa? È semplicissimo: devi collegarti al sito www.commissariatodips.it e fare clic sul pulsante azzurro "Denuncia per reati telematici".

In proposito dobbiamo precisare che nel momento in cui scriviamo il servizio di denuncia via web è momentaneamente sospeso poiché è in atto una reingegnerizzazione dell'infrastruttura.

E' bene precisare, tuttavia, che la compilazione e l'invio di questo modulo non rappresenta una denuncia vera e propria. Affinché essa possa assumere valore legale è necessario stampare la ricevuta che il sistema informatico ti invierà e presentarsi presso l’ufficio di Polizia Postale scelto nell’elenco. Una volta sul posto gli agenti ti faranno firmare la ricevuta della denuncia: in quel preciso momento essa assumerà valore legale.

E' doveroso precisare che il cittadino la possibilità di effettuare, sempre via web, delle segnalazioni alla Polizia Postale, vale a dire di porre alla loro attenzione comportamenti ed eventi di natura presumibilmente illegale, al fine di porre gli agenti nelle condizioni di svolgere gli opportuni accertamenti e di verificare la reale illiceità dei fatti segnalati. Il form da compilare è disponibile all'indirizzo www.commissariatodips.it/segnalazioni/segnala-online/index.html.

Ritirare denuncia Polizia Postale

Dopo aver sporto denuncia alla Polizia Postale è possibile tornare sui propri passi e ritirarla? Certamente si. Facciamo un esempio. Hai provveduto a denunciare un sito e-commerce per l'acquisto di un prodotto mai recapitato a destinazione. Tuttavia dopo una diffida scritta, il commerciante si convince a rispedirti il pacco, che per fortuna arriva a casa tua perfettamente integro. Ecco in una situazione simile devi sapere che hai la possibilità di ritirare la denuncia.

A tal fine non devi far altro che recarti presso l’ufficio di Polizia Postale nel quale hai sporto denuncia e chiedere agli agenti di ritirarla. Ricorda però che se segnali qualcuno alla Polizia Postale e poi ritiri la denuncia potresti comunque essere chiamato a testimoniare in un eventuale processo. In tal caso, benché avessi ritirato la denuncia, saresti comunque tenuto a presentarti.

Polizia Postale: contenuti e servizi a supporto degli utenti

Ogni anno la Polizia Postale porta avanti tantissime iniziative e progetti in collaborazione con istituti scolastici, associazioni di imprese, enti pubblici, aziende del settore come Google o Microsoft. L'obiettivo è sempre lo stesso: fornire agli studenti, agli insegnanti, alle famiglie, alle imprese e più in generale ai consumatori i principali strumenti conoscitivi per garantire una navigazione in Internet consapevole e sicura.

Cyberbullismo, violazione del copyright, molestie informatiche, frodi durante gli acquisti online sono alcuni dei reati più diffusi ed è per questo che l’organo di Polizia Postale e delle Comunicazioni ha messo a disposizione sul proprio sito ufficiale www.commissariatodips.it tanti contenuti di supporto agli utenti.

La Polizia Postale è attiva altresì con i suoi profili Facebook (www.facebook.com/commissariatodips/), Youtube (www.youtube.com/user/poliziadistato) e Twitter (twitter.com/poliziadistato/).

Segnaliamo anche che all'indirizzo www.commissariatodips.it/richiedi-informazioni/index.html è disponibile un form attraverso il quale il cittadino può inviare comunicazioni di vario tipo o richiedere informazioni agli esperti della Polizia Postale.

Questa, infine, la pagina dei contatti www.commissariatodips.it/profilo/contatti/index.html, una sezione in cui sono riportati i recapiti dei Compartimenti e delle Sezioni di Polizia regione per regione.

Documenti correlati


58697 - Arturo
14/07/2022
Mi anno hacherato il profilo di facebook ho aperto uno nuovo e hanno cambiato anche foto sulla profilo vecchio ho fatto segnalazione e nulla poi mandami messaggi per truffare persone a nome mio

58664 - Matteo
11/07/2022
Mi stanno mandando un mio video hot a tutta la mia rubrica vi prego bloccatelo su Skype

58629 - Ester
07/07/2022
Salve, di recente mi è capitato di essere contattata perché sono alla ricerca di un appartamento in affitto. Mi sono imbattuta in una persona che mi ha proposto un delizioso appartamento (visto solo tramite foto) a un costo accessibile spese incluse, ma con accordi a dir poco bizzarri. Praticamente ha detto di versare il costo complessivo di tre caparre, di cui una per lei e due all'agenzia che avrebbe trattato i miei dati personali per garantire le mie referenze. Fin qui non mi sono insospettita, solo dopo che ha chiesto prima il versamento e solo dopo avrei visto personalmente l'appartamento.

58583 - Anna
01/07/2022
Da giorni mi arrivano telefonate di persone sconosciute che dicono di aver ricevuto una chiamata dal mio numero, ma io non l'ho mai effettuata....

58547 - Lorella
28/06/2022
Mi hanno minacciato di mettere in rete conversazioni private. Cosa devo fare?

58517 - Redazione
26/06/2022
Orietta, è un chiaro tentativo di truffa ... si fidi.

58516 - Redazione
26/06/2022
Susanna, non v'è alcun dubbio!

58512 - Redazione
26/06/2022
Olena, può segnalare la cosa alla Polizia Postale ma trattandosi chiaramente di una truffa le consigliamo di non aprire allegati, tantomeno di effettuare versamenti.

58504 - Redazione
26/06/2022
Maria, si limiti a cancellare l'email (non risponda).

58500 - Redazione
26/06/2022
Teresa ... e ha fatto molto molto bene!


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio