`

WindTre non funziona: come trovare una soluzione

Disservizi sulla rete WINDTRE sia fissa sia da mobile, ritardi nell'attivazione del servizio, addebito in bolletta di importi non dovuti, perdita del numero, indicazione errata dei dati sull’elenco telefonico, ecc. Sono alcuni dei problemi WindTre che il cliente potrebbe trovarsi a dover affrontare. Vediamo insieme quali strumenti la compagnia mette a disposizione dei propri clienti nei casi di inadempienze agli impegni contrattuali assunti.

Problemi WindTre: come affrontarli

Come detto i disservizi che il cliente può trovarsi ad affrontare sono diversi, proviamo ad elencarne alcuni:

  • pur comunicando il recesso nei 14 giorni dalla stipula, l'azienda ti ha richiesto il pagamento dei costi di attivazione;
  • ha riscontrato una velocità più bassa rispetto a quella che la la compagnia avrebbe dovuto garantirgli da contratto;
  • con la disdetta gli sono stati addebitati dei costi in misura diversa rispetto a quanto previsto dalle Condizioni Generali di Contratto;
  • ha subito un'interruzione prolungata della linea, la qualcosa gli ha procurato gravi disagi;
  • in fattura ha riscontrato importi per servizi non richiesti;
  • ha subito un forte ritardo nell'attivazione/trasloco della linea;
  • l'operatore telefonico si è mostrato particolarmente scortese e maleducato;
  • per responsabilità di Windtre ha perso il vecchio numero;
  • i dati non risultano presenti nell'elenco telefono o risultano presenti in maniera errata;
  • ecc.

Di fronte a disservizi di questo tipo, il cliente ha a disposizione diversi strumenti per interagire con la compagnia e cercare di trovare una soluzione al problema:

  • il contatto telefonico. In questo caso i clienti con attive offerte Consumer e Professional possono comporre il 159, mentre i clienti con attive offerte Business possono utilizzare i numeri 139/1928;
  • l'Area Clienti di WINDTRE (https://areaclienti.windtre.it/login). 
  • la sezione FAQ (https://community.windtre.it);
  • i negozi WindTre (www.windtre.it/trova-negozio).

Se questi strumenti non consentono di trovare una soluzione al problema segnalato, si può procedere per iscritto.

WindTre non funziona: formalizzare un reclamo scritto

Se scrivere non è il tuo forte puoi prendere spunto da questo

Si tratta di un modello generico che come tale può essere adattato a qualsiasi circostanza, dunque a problematiche sia di natura tecnica che amministrativa.

Ad ogni modo segnaliamo che per problematiche più specifiche, la nostra redazione ha predisposto anche dei moduli ad hoc. A titolo di esempio:

E' importante segnalare che il reclamo va proposto entro un certo termine. In particolare se la questione attiene agli importi addebitati in fattura, la segnalazione va inoltrata a WindTre entro 45 giorni dalla data di emissione della fattura oggetto di contestazione.

In questo caso Wind sospende l'applicazione dell'indennità di mora fino alla comunicazione al cliente dell'esito del reclamo. Se il reclamo viene respinto, il cliente è tenuto a pagare tale indennità di mora a decorrere dalla data di scadenza riportata in fattura.

Problemi WindTre: indennizzi in favore del cliente

Il cliente che subisce dei disservizi ha diritto a seconda dei casi a rimborsiindennizzi.

In particolare in caso di mancato rispetto dei principi, obblighi ed impegni sanciti dalla Carta dei Servizi WindTre, al cliente devono essere corrisposti indennizzi nelle misure di seguito indicate.

SERVIZIO MOBILE

  • irregolare funzionamento dei servizi base: 10 euro;
  • gestione risposta dei reclami: 1 euro per ogni giorno di ritardo fino ad un massimo di 60,00 euro per anno;
  • perdita della numerazione: 30,00 euro per ogni anno di precedente utilizzo fino ad un massimo di 300,00 euro;
  • omesso o errato inserimento dei dati relativi all’utenza negli elenchi telefonici: 30,00 euro per ciascun anno di disservizio fino ad un massimo di 300,00 euro;
  • ritardo nell’attivazione del servizio accessorio: 0,50 euro per ogni giorno di ritardo fino ad un massimo di 30,00 euro per anno;
  • ritardo nell’attivazione del servizio gratuito: 0,30 euro per ogni giorno di ritardo fino ad un massimo di 15,00 euro per anno. 

Tali indennizzi vengono accreditati nella prima fattura utile. Se la somma è superiore all’importo espresso in fattura, l'eccedenza (se superiore a 100 euro), può essere corrisposta - su richiesta del cliente - mediante assegno o bonifico bancario, alle coordinate fornite dall’intestatario, entro il termine di 30 giorni dall’emissione di tale fattura. 

Per le utenze con traffico prepagato, la corresponsione dell’indennizzo avviene mediante accredito dell'importo sulla scheda telefonica, entro 60 giorni dalla segnalazione del disservizio o dalla risoluzione dello stesso. Chiaramente il cliente viene avvisato tramite SMS o email. Se il cliente preferisce una diversa soluzione o se nel frattempo egli ha risolto il contratto, la compagnia WindTre può disporre un bonifico o emettere un assegno in suo favore (l'importo deve essere comunque superiore a 100 euro).

SERVIZIO FISSO

  • irregolare funzionamento del servizio e mancata gestione del reclamo: fino a 5,00 euro per ogni giorno di ritardo e fino ad un massimo di 100,00 euro;
  • guasti eccezionali e generalizzati di particolare complessità tecnica: 2,50 euro dal quinto giorno successivo alla cessazione della causa di forza maggiore o dalla data di risoluzione;
  • perdita della numerazione: 30,00 euro per ogni anno di precedente utilizzo, fino ad un massimo di 300,00 euro;
  • omesso o errato inserimento dei dati relativi all’utenza negli elenchi telefonici: 30,00 euro per ciascun anno di disservizio, fino ad un massimo di 300,00 euro;
  • ritardo nell’attivazione del servizio accessorio: 0,50 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 30,00 euro per anno;
  • ritardo nell’attivazione del servizio gratuito: 0,30 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 15,00 euro per anno.

Chiaramente rientra nei diritti del cliente chiedere un ulteriore risarcimento per il maggior danno subito.

Tempi di risposta da parte di WindTre 

Ogni reclamo, di qualsiasi natura esso sia, sarà provvisto di un codice identificativo.

WindTre si impegna a fornire un riscontro alle segnalazioni effettuate dal cliente nel termine massimo di 45 giorni dalla data di ricevimento.

Se la problematica che segnalata risulta particolarmente complessa e per questo necessita di una tempistica maggiore per essere analizzata e risolta, WindTre si premurerà di comunicare per iscritto al cliente lo stato di avanzamento della pratica e l'ipotetica data di risoluzione del problema.

WindTre non risponde o non accoglie il reclamo

In questi casi il cliente non può in prima istanza portare il gestore telefonico davanti al Giudice ordinario, ma deve prima esperire un tentativo obbligatorio di conciliazione. In questo caso le soluzioni sono due:

  • compilare questo fac simile ed attivare la conciliazione Wind Tre così da sottoporre la questione alla valutazione di una Commissione di Conciliazione Paritetica;
  • attivare la procedura di conciliazione on-line con il Co.Re.Com

Se il cliente non ottiene alcun risultato dalla Conciliazione (ricordiamo che devono trascorrere come minimo trenta giorni dalla presentazione dell’istanza), si può appellare al Giudice di Pace che opera nel tuo territorio.

Anche se davvero rari, ci sono casi in cui nessuna delle prassi risolutive va a buon fine. E' chiaro che in una situazione del genere il cliente può essere spinto a cambiare operatore telefonico, revocando il contratto in essere. Sul nostro portale sono disponibili tutte le informazioni e la modulistica sulla disdetta WindTre.

Documenti correlati


55503 - Elisabetta
14/04/2021
In data 24 novembre ho fatto richiesta di trasloco di una linea intestata a mio Mario a mezzo pec (speravo che così i tempi si velocizzassero). Ad oggi 22 febbraio non ho avuto alcun riscontro. Ho inviato email di reclamo, chiamato innumerevoli volte l'inutile 159 dove personale, a mio parere non formato, non sa far altro che sollecitare la richiesta. Anche da App il 159 Virtuale NON SERVE A NULLA. Praticamente nessuno mi sa dire xchè di tutta questa attesa e domani scadono i 90 giorni canonici di tempo necessario a wind di effettuare il trasloco. Che faccio?

52741 - Redazione
09/05/2019
Luigina, ci spiace per quanto le è accaduto, purtroppo dopo la conciliazione non c'è moltro altro che lei possa fare se non ricorrere all'autorità giudiziaria. Ma le conviene?

52740 - LUIGINA
08/05/2019
BUONGIORNO, IN DATA 13.2.2018 CON REGISTRAZIONI TELEFONICHE (n.3) HO ADERITO ALL'OFFEERTA WIND HOME FIBRA 200 MEGA PER TELEFONO FISSO, ADSL FIBRA, SMARPHONE AL COSTO MENSILE DI EURO 24,9O PER SEMPRE COMPRENSIVO DI DUE SIM GRATUITE. NON VOLEVO IL MODEM E MI HANNO OBBLIGATO A PRENDERLO CON UN COSTO DI EURO 175,00 CHE HO RICEVUTO IN DATA 20.2.2018 A MEZZO CORRIERE E SUBITO DA ME COLLEGATO. AL CENTRO WIND MI VENIVA FATTO PRESENTE CHE IL COSTO DELL'ABBONAMENTO MENSILE NON ERA DI 24,90 BENSI' DI EURO 36,58 E IL COSTO DELLA SIM ERA DI 10 EURO. HO TELEFONATO SUBITO AL 155 E MI VENIVA CONFERMATO IL COSTO MENSILE DI EURO 24,90 PER SEMPRE. L'ALLACCIAMENTO E' AVVENUTO IN DATA 30.3.2018 E QUINDI SONO RIMASTA SENZA ATTIVAZIONE PER QUASI DUE MESI. LA FIBRA NON FUNZIONA ED IL COMPUTER E' LENTISSIMO E SPESSO NON RIESCO AD INVIARE MAIL E AD APRILE LA POSTA IN ARRIVO. HO TELEFONATO TANTISSIME VOLTE AL 155 CHE MI PROMETTEVA L'INVIO DI UN TECNICO. L'OFFERTA WIND HOME FIBRA RISULTA ATTIVATA SOLO PER 2 GIORNI E POI MOFICATA IN WIND HOME 200 MEGA SKY EDITION, SERVIZIO NON RICHIESTO MA ABUSIVAMENTE ATTIVATO CON CONSEGUENTE AUMENTO DEL COSTO DELL'ABBONAMENTO AD EURO 95,86 BIM. OLTRE IVA. AL RICEVIMENTO DELLA 1° FATTURA L'ALLACCIAMENTO NON ERA ANCORA AVVENUTO MA L'OPERATORE MI CONSIGLIAVA DI PAGARLA ASSICURANDO IL RIMBORSO, CHE NON E' MAI AVVENUTO. HO SPEDITO 2 RACCOMANDATE R.R.DI RECLAMO CON RICHIESTA DI INDENNIZZO PER MANCATA ATTIVAZIONE ENTRAMBE NON ACCOLTE. IN DATA 11.2.2019 E' STATA FATTA UNA CONCILIAZIONE PARITETICA CON ALTROCONSUMO E IL VERBALE DI ACCORDO RAGGIUNTO PREVEDE QUATTRO MENSILITA' GRATUITE MA NON RICONOSCE L'INDENNIZZO PER MANCATO ALLACCIAMENTO E L'APPLICAZIONE DI SKY. ANCHE L'ULTIMA FATTURA RICEVUTA COMPRENDE ANCORA SKY. CHIEDO CORTESI INFORMAZIONI SU CIO' CHE E' POSSIBILE FARE PER OTTENERE QUANTO DI DIRITTO MI SPETTA. HO ACCETTATO LA CONCILIAZIONE SOLO PERCHE' SONO ANZIANA E DISABILE E NON POSSO PERMETTERMI DI PAGARE EURO 95,81 BIMESTRALI PER SERVIZIO NON RICHIESTO E CHIEDO CHE MI VENGA RIMBORSATO QUANTO PAGATO E NON DOVUTO. HO INVIATO UN MESSAGGIO PRIVATO A WIND CHE MI HA ASSICURATO IL CONTROLLO DELLA PRATICA, MA A TUTT'OGGI NON HO AVUTO ALCUNA RISPOSTA. SONO STATA TRUFFATA. GRAZIE . .

52680 - Elena
25/04/2019
Penultima bolletta non arrivata. Staccata linea telefonica senza preavviso. Lavoro in un negozio che fa uso delle linee telefoniche. Per pagarla un delirio senza parlare dei danni miei lavorativi per mancato guadagno per due giorni. Linea riattivata con perdita di tempo e denaro. Sarà finita qui? No, oggi ultima bolletta stessa manfrina. Non arriva via posta e via mail. Non arriva in nessun modo. Telefono e buttano giù il telefono. Mi attivo per la app non va. Porca miseria vorrei solo pagare e non trovarmi con la linea staccata nuovamente. Domani andrò in un negozio wind e pagherò e poi lascerò questo inferno con cellulare casa e attività. Poi forse ti chiameranno.

52629 - Redazione
10/04/2019
Bose, compili la lettera che trova linkata nell'articolo e la spedisca ai recapiti segnalati.

52621 - Bose
09/04/2019
Ho fatto un contratto Wind che in teoria mi dovrebbe costare 32 euro ogni due mesi con 30 giga di internet più call my country; invece mi ritrovo con un canone di 62 euro. Ho chiamato per avere spiegazioni non ho ricevuto riposta da nessuna parte. Chiedo, perché pur avendo sottoscritto un contratto di 32 euro ogni due mesi adesso pago il doppio?

51924 - Redazione
11/04/2018
Giuseppina, inoltri un reclamo scritto, se non ottiene risposta si rivolga al Corecom.

51903 - Alessandro
11/04/2018
Cari Utenti cibernauti Dal 24 marzo wind mi ha staccato tutto... per la nuova linea FIBRA. Che poi non e' collegato direttamente alla fibra ma bensi' allo stesso cavo analogico di cui in precedenza arrivava l'adsl, il classico Doppino. Un bleff il tutto si svolge in un piccolo apparecchio alimentato a 12 volt 3 amper di cui pago 2 euro al mese per il Noleggio. Corrente assorbita 40watt ora in un giorno 500watt come il frigorifero di casa. Ma non e' questo il punto. E' che dopo 15 giorni di attesa non mi arriva il segnale pulito per la linea Voce; la voce va e viene cosi' come i video per il Web. Non solo la parte wifi cioe' il trasmettitore interno al router e' di una potenza ridicola.. a 5 metri il segnale e' gia' fluttuante e... cade. Mi dite Voi Che caxxo ho cambiato a fare la vecchia e cara adsl che era una BOMBA! per miseri 10euro mensili in meno ed incappare in tutti questi problemi. Alessandro Tecnico Napoli.

51870 - Giuseppina
04/04/2018
Ho scoperto che é da anni che mi viene trattenuto sulla carta di credito il canone per una SIM scaduta e non riesco a mettermi in contatto con nessun operatore wind per fermare questo indebito prelievo mensile, oltre a farmi restituire le cifre non dovute. Che devo fare?

51868 - Andrea
04/04/2018
Circa 15 giorni fa per ben 5 giorni nel mio paese non c'era linea per niente e per poter chiamare ero costretto a prendere la macchina e spostarmi di qualche chilometro.... All'enesima chiamata mi è stato risposto che il sabato e la domenica i tecnici non lavorano! Sono rimasto senza parole! Ora è dalle 20 che provo a chiamare per parlare con un'operatore e mi dice sempre (siamo spiacenti ma in questo momento tutti i nostri operatori sono impegnati)vorrei tanto sapere in cosa? Perché ci credo poco che alle 00:15 di martedì notte ci sia così tanta gente che chiama la wind! Mi dispiace ma al più presto cambierò operatore! Non è possibile che ci sia sempre un problema!


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio