Come effettuare un reso ePrice gratuito presso Pick&Pay e Locker automatico

reso eprice, eprice reso in garanzia

Hai acquistato sul noto portale di ecommerce Eprice un nuovo tablet per tuo figlio, ma ora hai la necessità di restituire? Nessun problema! Se sei un consumatore puoi effettuare il reso Eprice entro 14 giorni e riconsegnare la merce presso i negozi Pick&Pay o i Locker automatici. In questo modo la restituzione avviene gratuitamente. Qualora preferissi il corriere, invece, le spese sarebbero a tuo carico. Nelle prossime righe spiegheremo passo dopo passo come intraprendere la procedura di reso e come esercitare il diritto di ripensamento attraverso il modulo recesso ePrice. Quelle appena citate rappresentano due procedure distinte, ma entrambe utili alla restituzione dei prodotti e all’ottenimento del rimborso. Infine ti illustreremo come segnalare inadempienze e disservizi mediante la pratica di reclamo Eprice.

Eprice reso merce: qualche cenno sui servizi offerti

Siamo un’azienda italiana, che ha scelto di lavorare in Italia, perché il nostro Paese ha un grande potenziale ed è il più bello del mondo”. Questa frase non basta da sola per giustificare il grande successo del portale, ma ti aiuta a comprendere di che pasta sono fatte le persone che lo hanno fondato. Il portale di cui scriviamo in questo articolo è uno dei più utilizzati in Italia per acquistare elettrodomestici, telefonia, computer, apparecchi audio-video e molto altro ancora. Perché? Per l’ampia scelta, per l’opportunità di conseguire consistenti risparmi, per la praticità e l’affidabilità del sito, per la possibilità di eseguire il reso Eprice velocemente e ottenere il rimborso di quanto speso, per sperimentare modalità di consegna gratuite e innovative.

L’obiettivo dei fondatori è quello di “traghettare” l’evoluzione tecnologica dalla rete alla porta di casa degli italiani, permettendo loro di semplificarsi la vita e risparmiare. È per questo che nel suo catalogo ci sono oltre 1 milione di prodotti e tantissime offerte speciali. Acquistare è semplicissimo e puoi pagare come vuoi, anche alla consegna.

Qualora non fossi soddisfatto della merce potresti effettuare il reso, con Eprice è super veloce e anche conveniente. Vediamo qual è la procedura prevista.

Eprice reso online: la procedura da eseguire

Compri online una tv da mettere sulla cassettiera in camera da letto, ma una volta arrivata scopri che sporge troppo e non è sicura? Se non riesci a sistemarla altrove, non preoccuparti: puoi restituirla effettuando il reso Eprice. Hai 14 giorni dalla consegna per effettuare la proceduta online e procedere alla restituzione della merce. La spedizione è a tuo carico se scegli il ritiro al domicilio tramite posta o corriere, mentre usufruendo del servizio Pick&Pay o utilizzando il Locker automatico il reso è GRATIS.

Quando il magazzino Eprice riceve i prodotti e ne verifica l’ottimo stato, avvia il rimborso automatico, così che tu possa avere indietro la somma spesa nel minor tempo possibile.

Approfondiamo meglio i 5 passi essenziali da fare per poter ottenere il reso Eprice:

1- Il reso Eprice va richiesto online, nell’area riservata del sito www.eprice.it. Esegui il login, entra nella pagina relativa agli ORDINI, seleziona il prodotto da restituire, visualizza i DETTAGLI e compila il modulo "RICHIEDI RESO".

2- Eprice ti invierà entro breve tempo un’EMAIL alla casella di posta elettronica con cui ti sei registrato al portale. Se non la trovi tra la posta in arrivo, controlla anche la casella della posta indesiderata. All’interno dell’email troverai l’ETICHETTA DI RESO che dovrai attaccare al pacco. Salvala, stampala e leggi con attenzione le istruzioni per il reso.

3- Prepara il pacco utilizzando, se possibile, la stessa scatola della consegna. Fai attenzione in questo caso ad attaccare l’etichetta di reso sull’etichetta di consegna, di modo che il corriere non possa confondersi.

4- Controlla quali sono le modalità di spedizione a tua disposizione (le limitazioni spesso dipendono dal volume del pacco stesso). Scegline una e procedi seguendo alla lettera le istruzioni Eprice.

5- Aspetta il rimborso. La restituzione dell’importo pagato avverrà quando il magazzino riceverà il prodotto. Il rimborso avverrà mediante la stessa modalità di pagamento scelta per l'acquisto, a meno che tu non ne scelga un’altra.

Eprice reso Pick&Pay o Locker InPost

Il servizio di ritiro a domicilio è indubbiamente molto comodo, ma vuoi mettere la soddisfazione di non pagare nemmeno un euro per il tuo reso su Eprice? Se il prodotto lo consente puoi recarti presso i punti Pick&Pay o presso i Locker InPost e depositare la merce oggetto di reso in piena sicurezza, quando fa più comodo a te. Andiamo con ordine: cosa sono questi due servizi dai nomi inusuali?

I Pick&Pay sono dei punti di ritiro in cui puoi:

  • ritirare la merce che hai ordinato (al momento dell’acquisto però devi selezionare l’opzione “Ritiro al Pick&Pay" e scegliere la filiale in cui deve essere spedito il pacco);
  • consegnare la merce oggetto di reso, che da lì sarà inviata direttamente al magazzino Eprice.

Ogni negozio ha un orario di apertura, che va dal lunedì al sabato mattina, escluse le festività nazionali: puoi controllarlo sull’email ricevuta da Eprice o direttamente nella pagina dedicata sul sito ufficiale (www.eprice.it/p/pick-and-pay). È possibile usufruire del servizio sia se hai ricevuto la merce tramite corriere sia se hai richiesto il ritiro della merce in un Pick&Pay diverso rispetto a quello in cui ti recherai per il reso.

Ti è consentito utilizzare i Pick&Pay solo per prodotti che hanno un peso inferiore a Kg 15. Non sono ammessi elettrodomestici da incasso, tv da 40 pollici in su, ventilatori a colonna e soffitto, stufe e termoconvettori, zanzariere.

I Locker InPost, invece, sono punti di ritiro automatici, aperti 24 ore su 24, tutti i giorni della settimana. Anche in questo caso, la loro funzione è duplice:

  • è possibile utilizzarli come punto di ritiro della merce acquistata su Eprice (ma al momento dell’acquisto è necessario indicare come modalità di spedizione “Ritiro al Loker InPost" e scegliere la filiale a te più comoda);
  • è possibile depositare all’interno dei vani gli oggetti che intendi restituire mediante la procedura di reso Eprice.

Per ragioni logistiche la consegna dei resi e il ritiro della merce acquistata si limita ai pacchi con dimensioni massime di 38x38x64 cm e peso inferiore a Kg 10. L’accesso al punto di ritiro automatico (immaginalo come un insieme di piccoli armadietti racchiuso in uno spazio protetto) è limitato ai soli utenti Eprice: l’ingresso al Locker è permesso solo a chi possiede un codice PIN e il QR Code generato apposta per il ritiro o la consegna della merce, che Eprice comunica ai clienti via email.

Reso Eprice per prodotto sbagliato

Hai ordinato una lampada a led arancione per la cameretta di tuo figlio ma te l’hanno spedita di colore nero? Controlla nella sezione ORDINI dell’area riservata sul sito di Eprice: se risulta l’acquisto della lampada nella tonalità arancio potrai selezionare l’ordine e compilare il modulo "Segnala errore prodotto". Il Servizio Clienti ti offrirà assistenza a riguardo, così da permetterti di restituire quanto prima il prodotto sbagliato. Puoi attivare la stessa procedura se nel pacco manca un articolo: hai ordinato borsa, notebook e mouse, ma di quest'ultimo non c'è traccia.

Se, invece, il dettaglio dell’ordine prova che hai effettivamente ordinato una lampada nera, non dovrai far altro che verificare se sei ancora nei 14 giorni per  eseguire il reso Eprice.

Reso Eprice per ordine danneggiato

Eprice presta la massima attenzione ai pacchi che quotidianamente vengono spediti in ogni remoto angolo dello Stivale. Se la consegna avviene tramite corriere, prima di scartare l’imballaggio esterno devi prestare attenzione alle sue condizioni. Risulta essere stata bagnato, bucato, danneggiato? Se sì devi indicare sul documento di ricezione che ti farà firmare il corriere la voce "Riserva di controllo merce per..." specificando qual è l’anomalia riscontrata.

Se il prodotto all’interno del pacco ha subito dei danni, non esitare a contattare il Servizio Clienti denunciando la ricezione di un pacco danneggiato. Ti verrà riservata l’assistenza necessaria per risolvere quanto prima il problema.

Reso prodotto difettoso Eprice

Tutti gli articoli venduti sulla piattaforma di E-Commerce Eprice sono coperti dalla garanzia convenzionale del produttore e dalla garanzia legale di 2 anni per difetti di conformità. Puoi verificare tu stesso la scadenza del periodo di garanzia calcolando 2 anni dalla data di consegna: la trovi nella pagina relativa agli ORDINI effettuati, presente nell’area riservata del portale.

Se tra la merce acquistata risulta esserci un prodotto difettoso, ma ancora in garanzia, potresti compilare il modulo online Assistenza in garanzia che trovi nel dettaglio dell’ordine, sempre nella tua area riservata del sito www.eprice.it. Non riesci a recuperare online la conferma dell’ordine? Niente paura: puoi utilizzare anche la fattura di acquisto, il DDT (documento di trasporto rilasciato dal corriere) o qualsiasi altro documento che possa accertare la data dell’acquisto e la data della consegna della merce.

Eprice: diritto di recesso

Il diritto di recesso è una tutela riservata esclusivamente agli utenti consumatori che effettuano acquisti mediante tecniche di compravendita a distanza. Se hai acquistato con Partita Iva sul sito di Eprice, purtroppo non potrai avvalerti del diritto di recesso. Ad ogni modo, vediamo come funziona.

Le disposizioni a riguardo, che puoi trovare sul sito www.eprice.it, stabiliscono che se hai effettuato un ordine che ha come oggetto un prodotto fisico e/o il servizio di assistenza tecnica denominato “Garanzia+ 1”, hai il diritto di recedere dal contratto, senza indicarne le ragioni, entro 14 giorni. Se il contratto di vendita è relativo a un solo bene i 14 giorni decorrono dalla data in cui si acquisisce il possesso fisico del bene. Se l'operazione è relativa a beni multipli acquistati attraverso un solo ordine e consegnati separatamente, i 14 giorni decorrono dalla data in cui si acquisisce il possesso fisico dell'ultimo bene. Se il contratto di vendita prevede la consegna di un bene consistente in lotti o pezzi multipli, i 14 giorni decorrono dalla data in cui si acquisisce il possesso fisico dell'ultimo lotto o pezzo. Se il contratto è relativo a dei servizi, i 14 giorni decorrono dalla data di conclusione del contratto.

Come esercitare il diritto di recesso

Eprice È molto semplice: si tratta di scaricare questo modulo di recesso ePprice, compilarlo in ogni sua parte e spedirlo al seguente indirizzo:

EPRICE Operations S.r.l.
via Mameli 48
21013 Gallarate (VA).

In alternativa la comunicazione esplicita di recesso può avvenire via fax al numero 0331 1986807, telefonicamente al numero 800 196961 o telematicamente, scrivendo un’email all’indirizzo servizioclienti@ePRICE.it.

Puoi altresì seguire la procedura guidata disponibile online, sul sito web www.eprice.it. Tutto quello che c’è da fare è accedere alla propria area personale e selezionare la voce Servizi post-Vendita.

Ricorda: per esercitare il diritto di recesso è necessario inoltrare il modulo o comunicare la tua volontà al Servizio Clienti prima della scadenza del periodo di recesso.

Effetti del recesso Eprice

Dopo aver effettuato la procedura sopra descritta, ti saranno rimborsati tutti i pagamenti effettuati in favore di Eprice, compresi gli eventuali costi di consegna. Il rimborso di regola avviene entro 14 giorni dalla data in cui gli operatori ricevono la tua comunicazione di recesso, mediante lo stesso mezzo di pagamento da te usato per il pagamento dei beni acquistati. Qualora tu preferissi ricevere il rimborso su un altro supporto o mediante un altro metodo di pagamento, non dovresti far altro che specificarlo nella comunicazione di recesso.

Talvolta il rimborso può essere sospeso fino al ricevimento dei beni da parte degli operatori Eprice oppure fino all’avvenuta dimostrazione di aver rispedito i beni, che deve avvenire da parte tua.

Il rimborso dei beni acquistati con il servizio "Garanzia+" o restituiti tramite Locker InPost non può essere sospeso.

La restituzione della merce oggetto di recesso

I prodotti che decidi di restituire esercitando il diritto di recesso possono essere spediti al seguente indirizzo:

Eprice Operations S.r.l.
presso Tecnoassist
via Bergamo 6
21013 Gallarate (VA).

La spedizione deve avvenire obbligatoriamente entro 14 giorni dalla data in cui ci hai comunicato la volontà di recedere dal contratto di vendita. I costi per il trasporto sono a tuo carico. In alternativa alla spedizione, è possibile restituire i prodotti oggetto di recesso presso un Locker InPost (punto di ritiro automatico). Come fare? È semplice: dopo aver appurato la tua volontà di recedere dal contratto di vendita, Eprice ti invierà per email un codice a barre o un codice di 15 cifre che inizia per “EPR”. Esibisci lo scan del codice a barre o inserisci il codice nella tastiera presente all’ingresso del Locker per sbloccare la porta ed accedere al suo interno. Una volta sistemato all’interno dell’apposito vano, il prodotto si intende restituito.

Ricorda che non è possibile restituire pacchi che superano le seguenti dimensioni: 38x38x64cm. E' chiaro che se non hai potuto ritirare un prodotto tramite questa modalità, molto probabilmente la stessa non è un’ipotesi contemplata nemmeno per la riconsegna.

Qualora i beni oggetto di recesso risultino danneggiati, rotti o manipolati in modo eccessivo, sarai responsabile della loro diminuzione di valore.

Reso Eprice e reclami

Sebbene il servizio offerto dal portale sia ineccepibile, può capitare che qualcosa vada storto. Così il rimborso tarda ad arrivare, oppure Eprice non vuole riconoscerti quanto corrisposto perché ritiene che il prodotto sia stato utilizzato, oppure non intende far valere il tuo diritto di recesso perchè ritiene che siano trascorsi più di 14 giorni dal ricevimento della merce, oppure ritiene che il difetto riscontrato sia la conseguenza di un utilizzo non corretto del prodotto da parte tua e via discorrendo.

Se ciò dovesse verificarsi con Eprice o con il venditore terzo (per capirci coloro che mettono in vendita la loro merce sul MarketPlace), ti consigliamo di non indugiare e informare tempestivamente il Servizio Clienti di Eprice. Le modalità di contatto sono molteplici. Nello specifico è possibile:

  • scrivere un email all'indirizzo servizioclienti@ePRICE.it;
  • telefonare al numero 800 196961;
  • trasmettere un fax al numero 0331 1986807;
  • inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno a EPRICE, via Mameli 48, 21013 Gallarate (VA);
  • effettuare una segnalazione online, utilizzando il modulo presente nella sezione "Contatti" del sito ufficiale.

Il Servizio Clienti ti risponderà tramite email o servizio postale entro 2 giorni dal ricevimento degli stessi. Qualora la risposta non ti soddisfasse o non arrivasse affatto, potresti tutelare i tuoi diritti di consumatore attivando la procedura stragiudiziale per la risoluzione "amichevole" delle controversie. Nello specifico puoi affidarti alla piattaforma ODR (Online Dispute Resolution) disponibile all'indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/. Qui troverai l’elenco degli organismi ADR (Alternative Despute Resolution) disponibili e avviare una procedura di risoluzione online della controversia.

Tuttavia c'è da dire che mentre Eprice comunica sul proprio sito che al momento non si avvale di alcun organismo ADR, per i venditori terzi - ossia i negozi che vendono prodotti e servizi nell'ambito del cosiddetto marketplace Eprice - l'unico modo per acquisire informazioni di dettaglio in merito alla eventuale adesione di ciascun venditore a uno o più organismi di ADR, è consultare direttamente la scheda venditore presente sul sito. 

Documenti correlati