Ricevuta bancaria insoluta: rischi, rimedi e modulistica

Formati     © Moduli.it
PDF interattivo   fac simile (a)
PDF interattivo   fac simile (b)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

In questa scheda abbiamo reso disponibili due fac simile di sollecito in formato PDF editabile da inoltrare al debitore qualora ci si trovi di fronte ad una Riba insoluta. Con la lettera si intima un termine per il versamento del saldo, oltre che degli interessi e delle relative spese.

Cos'è la RiBa

La RiBa, acronimo di Ricevuta Bancaria, è un servizio messo a disposizione dagli istituti bancari che consente ad aziende e professionisti di riscuotere i propri crediti. In pratica funziona così:

  1. l'azienda consegna alla banca i documenti che attestano il diritto a ricevere una somma di denaro dal debitore, per esempio le fatture;
  2. con la compilazione della RiBa la stessa azienda conferisce alla banca un mandato all’incasso;
  3. la banca del debitore nel momento in cui riceve la RiBa invia al debitore l'avviso di pagamento;
  4. la stessa banca provvede quindi a scadenza ad effettuare l’accredito.

Attenzione: non si tratta di una cessione del credito dal momento che l'azienda non cede alla banca il diritto su quel credito, ma lo autorizza semplicemente a provvedere al suo incasso.

Modalità di utilizzo della RiBa

Il servizio di incasso crediti mediante RiBa può essere:

  • con clausola salvo buon fine: la banca accredita la somma prima di aver effettuato l'incasso, applicando una commissione e un interesse. In questo caso si tratta di un vero e proprio finanziamento nei confronti dell'azienda creditrice. Se il debitore non paga, il creditore dovrà restituire alla banca l'intero importo che gli è stato anticipato, con l'aggiunta di interessi e penali;
  • con clausola al dopo incasso (o "valuta per incasso"): la banca mette a disposizione l'importo della RiBa solo a riscossione avvenuta, al netto delle spese di incasso e competenze.

I vantaggi della RiBa

La Riba è uno servizio molto apprezzato da azienda e professionisti in quanto consente di:

  • delegare alla banca il servizio di incasso;
  • esercitare sul debitore una certa pressione grazie agli avvisi di pagamento recapitati dalla sua banca;
  • conoscere con maggiore tempestività l'esistenza di eventuali insoluti;
  • beneficiare in taluni casi di un fido (seppure con i rischi a cui si è fatto cenno).

Riba insoluta: cosa fare

Va detto innanzitutto che la ricevuta bancaria deve essere pagata entro la scadenza prevista. Decorso questo termine, il debitore non ha più modo di pagare la RiBa.

Ad ogni modo di fronte ad una RiBa non pagata, il creditore non può far altro che inviare al debitore un sollecito di pagamento. Si tratta sostanzialmente di una lettera con cui:

  • si sottolinea il mancato pagamento della RiBa alla scadenza prevista;
  • si indicano i dati della fattura;
  • si intima il debitore a procedere entro e non oltre un certo termine al pagamento di quanto dovuto (all'importo inizialmente dovuto dal debitore si sommano anche commissioni, spese ed interessi);
  • si intima il ricorso alle vie legali in caso di mancato pagamento.

Riba insoluta: si rischia il protesto?

Per quanto non siano affatto trascurabili le conseguenze derivanti dal mancato pagamento di una Riba (il creditore può richiedere l'emissione del decreto ingiuntivo, la banca potrebbe declassare il rating del proprio cliente ecc.) è del tutto evidente che questo strumento, seppure presenti qualche similitudine, non ha nulla a che vedere con la cambiale. Di conseguenza con una RiBa insoluta il creditore non può mai rischiare l'scrizione nel Registro informatico dei protesti.

Tags:  ricevuta bancaria

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità