Ricevi chiamate anonime? Ricerca l'intestatario del numero telefonico

ricerca intestatario numero telefonico,ricerca intestatario numero di cellulare

Ricevere delle telefonate anonime è una vera seccatura: arrivano sempre nei momenti meno opportuni e molto spesso l’interlocutore è una società di telemarketing oppure un soggetto che intende solo disturbarti, intimorirti oppure prendersi gioco di te. Scriviamo questo articolo proprio per offrirti una soluzione al problema, proponendoti varie opzioni, dipendentemente dal tipo di chiamate che ricevi. Sostanzialmente vogliamo aiutarti nella ricerca intestatario numero telefonico, poi sta a te decidere quale procedura mettere in atto.

Opzione 1: Come trovare intestatario numero di cellulare con Override

Se ricevi delle telefonate anonime sul cellulare e vuoi identificare velocemente il mittente puoi contattare il tuo operatore telefonico chiedergli di rendere inefficace la soppressione del numero delle chiamate in entrata. In questo modo anche se il mittente ti chiamerà con l’anonimo, tu riuscirai comunque a visualizzare il suo numero di telefono. Questo servizio si chiama Override, ha un costo che si aggira sui 30 euro e ha una durata di 15 giorni. Certo, 2 euro al giorno è una spesa consistente, tuttavia questo è il metodo più accreditato per tradurre in chiaro il numero chiamante. È possibile richiedere il servizio Override al proprio operatore con una comunicazione scritta, da inviare tramite posta raccomandata.

Nella busta occorre inserire questo modulo di richiesta identificazione numero chiamante per telefonate di disturbo e una fotocopia del documento d’identità in corso di validità. In alternativa, puoi accedere all’account personale sul sito ufficiale del tuo operatore telefonico ed intraprendere la procedura di richiesta telematica, tuttavia prima dovresti accertarti che la compagnia abbia attivato questo servizio tra quelli disponibili online. Sull'argomento ti segnaliamo anche questo articolo: “Come difendersi dalle telefonate anonime di disturbo”.

Opzione 2: Come dire stop alle telefonate dei contact center

Se hai intuito che il mittente o i mittenti delle telefonate anonime altro non sono che le società di contact center e telemarketing non serve trovare l'intestatario del numero telefonico. La domanda che devi porti è questa: “Voglio continuare a ricevere questo tipo di telefonate?” Se la risposta è no, devi iscrivere il tuo numero di telefono al Registro Pubblico delle Opposizioni. Istituito con il DPR 178/2010, il Registro ti consente di bloccare le telefonate entranti da parte dei call center che cercano di sottoporti sondaggi, offerte commerciali o ricerche di mercato. L’iscrizione è gratuita e ha una durata indeterminata, tuttavia può essere revocata in qualsiasi momento.

Chiaramente, nel caso in cui cambi l’intestatario del numero di telefono oppure quest’ultimo richieda la cessazione dell’utenza, verrà immediatamente disdetta anche l’Iscrizione al Registro Pubblico delle Opposizioni. Per conoscere ulteriori dettagli circa le modalità di iscrizione, ti invitiamo a leggere l’articolo “Stop alle telefonate indesiderate: ecco come fare”.

Prima di proseguire con la terza opzione, è necessario approfondire un particolare: il Registro Pubblico delle Opposizioni blocca le telefonate indesiderate delle società che reperiscono i numeri dagli elenchi telefonici. Se i tuoi dati vengono raccolti dall’operatore in modo diverso, ad esempio a seguito della sottoscrizione di un contratto per la richiesta della carta di credito, di una carta fedeltà o di un finanziamento, allora non sarà possibile in alcun modo evitare le telefonate. Qualora tu ti sia iscritto al Registro, ma continuassi a ricevere telefonate indesiderate da parte dei contact center, tanto da non sopportare più questo tipo di seccatura, allora puoi rivolgerti al Garante per la Privacy oppure all'Autorità giudiziaria. Nell’articolo “Telefonate pubblicitarie indesiderate: come ricorrere al Garante” troverai la modulistica utile e le indicazioni per attivare  correttamente la procedura.

Ci sono, poi, dei casi in cui le telefonate oltre ad essere anonime, sono anche mute, nel senso che alzando la cornetta non risponde nessuno. Molti utenti, ignari dell’identità dell’interlocutore, arrivano a insospettirsi o ad inquietarsi. Nella maggior parte dei casi la preoccupazione è ingiustificata, poiché si tratta di semplici telefonate mute, effettuate dalle società di telemarketing per indagare sulle abitudini degli utenti: a che ora sono in casa, per esempio, ha risposto un uomo o una donna, ecc.; in questo modo il sistema immagazzinerà le informazioni e i contact center ti chiameranno di conseguenza.

Opzione 3: ricerca intestatario numero cellulare gratis con Whooming

Whooming è un servizio telematico, ora disponibile anche tramite applicazione per Android e iOS, che può aiutarti nella ricerca intestatario di un numero telefonico. Non a caso il motto di Whoming è proprio “Dai finalmente un volto a quel numero telefonico”. L’applicazione è gratuita e si basa sulla tecnica della deviazione di chiamata. Ora ti spieghiamo nei dettagli cosa devi fare.

Per prima cosa scarica l’applicazione sullo smartphone oppure naviga dal tuo pc sul sito italiano di Whooming. Dopo di che dovrai registrarti inserendo un indirizzo di posta elettronica oppure utilizzando il tuo account Facebook. In entrambi i casi riceverai un messaggio di posta da Whooming che confermerà l’esito positivo della registrazione. Ti verrà inviata una password: copiala e incollala per autenticare la tua iscrizione, cliccando su “Accedi a Whooming”. Verrai reindirizzato sulla homepage, sulla quale dovrai solo premere “Accedi” e il gioco è fatto.

Dopo esserti iscritto devi inserire il tuo numero di telefono, affinché il sistema possa intercettare i numeri delle chiamate in entrata. Completa il form inserendo i dati richiesti, poi leggi e conferma i termini di servizio. Il prossimo è il passaggio più importante, ovvero quello in cui devi decidere in quale caso attivare la deviazione delle chiamate. Hai due possibilità:

  1. la prima è quella di attivare la deviazione su occupato. In questo caso potrai scoprire il numero di una telefonata anonima, solo se deciderai di rifiutarla. Clicca quindi sulla scritta “Deviazione su occupato” poi componi questo codice sul tuo cellulare **67*0694802015# e clicca sul tasto verde che avvia la chiamata;
  2. la seconda possibilità ti permette di attivare la deviazione su tutte le chiamate in entrata, ciò significa che il tuo telefono non squillerà più fino a che non disattiverai l’opzione. Per attivarla devi solo cliccare su “Deviazione totale” poi comporre il codice **21*0694802015# e cliccare sul pulsante verde che avvia la chiamata. Dopo aver eseguito questo passaggio dovresti ricevere il messaggio che conferma l’attivazione del servizio di identificazione per i numeri privati.

In che modo riuscirai a reperire il numero anonimo? È semplice. Se hai attivato la deviazione su occupato, ti basterà rifiutare la chiamata anonima e poi consultare la casella di posta con la quale ti sei registrato a Whooming. Dopo qualche istante arriverà un messaggio con l’indicazione del numero. Se hai scelto la deviazione totale, invece, non riceverai alcuna chiamata, ma potrai comunque trovare il numero tramite i messaggi di Whooming. Se il disturbatore chiama, stai pur certo che riuscirai a identificarlo.

Quando sarai finalmente riuscito ad ottenere il numero di telefono del tuo seccatore, potrai disattivare il servizio inserendo sulla tastiera del telefono il codice ##002# e cliccando sul pulsante verde per avviare la telefonata. In pochissimi secondi riceverai l’avviso dell’avvenuta disattivazione del servizio.

Opzione 4: ricerca intestatario con numero telefonico attraverso i tabulati

C’è un altro modo per effettuare la ricerca intestatario di un numero di telefono dal quale ricevi telefonate di disturbo. Non occorre denaro, solo una buona dose di fortuna. Ci spieghiamo meglio: se desideri trovare il numero in chiaro del soggetto che ti disturba con telefonate anonime, puoi consultare i tabulati telefonici dell’ultimo periodo. Per farlo devi contattare l’assistenza clienti del tuo gestore oppure consultare la sezione “Dettagli del traffico” presente nel tuo account personale, sul sito ufficiale dell’operatore (wind, tim, vodafone, tre, ecc). Sui tabulati troverai l’elenco di tutte le chiamate in entrata e in uscita.

Fai bene attenzione ai numeri che non conosci: tra questi potrebbe esserci anche quello del tuo disturbatore, nel caso in cui abbia inavvertitamente effettuato una chiamata senza chiedere la soppressione del numero.

Ricerca intestatario di un numero telefonico: come trovare nome e cognome

Sei finalmente riuscito a identificare il numero di telefono che si cela dietro a quelle insopportabili chiamate anonime, ora devi risalire all’intestatario del numero, così da avere un nome e un cognome. Anche in questo caso ci sono diversi modi per scoprire chi è il tuo disturbatore seriale. Noi te li elenchiamo: scegli tu quale procedura intraprendere.

1. Rubrica del telefono: Se il tuo disturbatore è una persona che conosci, probabilmente avrai il suo numero. Digitalo sulla tastiera del telefono, se il contatto è già in rubrica il dispositivo ti suggerirà immediatamente il nome.

2. Facebook: Se hai un account, effettua l’accesso con username e password, poi digita il numero di telefono nella barra in alto, che solitamente usi per cercare amici e pagine. Clicca su “Cerca” e visualizza i risultati.

3. Google: Con Google oggi si può fare davvero di tutto, ad esempio puoi digitare il numero di telefono nella barra della ricerca e dare un’occhiata ai risultati che emergono. Il nome e il cognome dell’intestatario non ti dicono niente? Prova a googlarlo o a cercarlo nei vari social, siamo certi che riuscirai a capire quale collegamento c’è tra te e l’intestatario di quel numero.

4. Truecaller: è un applicazione che consente di identificare i numeri di telefono dei cosiddetti “disturbatori seriali” ovvero quelli che sono avvezzi a questo tipo di attività. In più, se l’intestatario del numero di telefono che stai cercando è iscritto a Truecaller, potrai digitare il numero di telefono e ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno.

5. Chichiama: è un servizio collaborativo, che sfrutta le esperienze e le informazioni condivise tra gli utenti. Il suo scopo è quello di identificare disturbatori, truffatori, aziende di telemarketing. Utilizzare Chichiama è semplicissimo: basta digitare il numero della barra di ricerca e cliccare su “Cerca”.

6. 2Link.be: è un sito olandese basato su un’idea geniale: racchiudere in un posto solo la lista di elenchi telefonici di tutto il mondo, come le nostre “Pagine bianche” o le “Pagine gialle”. Anche in questo caso non dovrai far altro che digitare il numero e cliccare su “Cerca”.

7. Tellows: Esattamente come ChiChiama, anche Tellows è un servizio collaborativo, che permette agli utenti di fornire un’identità certa ai numeri di telefono sconosciuti, sia quelli fissi che quelli mobili. Anche in questo caso i commenti degli utenti e la collaborazione attiva fra i soggetti è di centrale importanza. Tellows è facilissimo da usare: basta inserire il numero e cliccare su “Ricerca”.

Come difendersi da email e sms di disturbo

E se a disturbarti fossero gli sms e le email di spam, come potresti liberartene? Abbiamo trattato questo argomento nell’articolo “Email o sms non richiesti o indesiderati: ecco come difendersi”, tuttavia ti illustreremo in breve quali comunicazioni puoi contestare e quali no. Per dirla in soldoni, se un’attività commerciale, un’associazione o un’agenzia vuole contattarti (sia telefonicamente, sia tramite sms e email) per pubblicizzare un bene o un servizio, deve avere un consenso preventivo. In caso contrario la promozione viene considerata un’attività di spamming, la quale può essere opportunamente sanzionata.

Al fine di evitare questo tipo di seccatura, è bene fare molta attenzione quando si sottoscrive un contratto, si attiva una fidelity card o più in generale quando si consente ad un certo soggetto l’utilizzo dei propri dati personali. Prima di firmare un qualsiasi documento, dunque, ti consigliamo di leggerne tutto il contenuto, anche quelle frasi scritte in caratteri minuscoli alle quali solitamente si appone una spunta o che precedono la firma del sottoscrivente. Certo, non è facile ricordare tutti i consensi al trattamento dei dati personali che hai sottoscritto. Tuttavia questo non rappresenta un problema, in quanto hai la facoltà di richiedere in qualsiasi momento a qualsiasi soggetto in possesso dei tuoi dati personali, di visionarli, aggiornarli o cancellarli.

C’è di più: utilizzando questo modello, ai sensi dell’articolo7. D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 potrai:

- chiedere la conferma dell’esistenza di dati che ti riguardano, anche se non sono ancora stati registrati;
- chiedere l’ottenimento dei dati in loro possesso, in forma intelligibile;
- indagare sull’origine di quei dati, ovvero in che modo li hanno ottenuti;
- conoscere le finalità del loro trattamento e gli estremi identificativi del titolare del trattamento.

La richiesta di intervento sui propri dati personali può essere effettuata tramite la modulistica offerta da questo portale, in qualsiasi momento e senza dover sostenere alcuna spesa. Ti illustriamo meglio la procedura nell’articolo: “Come agire per la tutela dei nostri dati personali”.

Quando sms e chiamate indesiderate possono essere denunciati all’Autorità Giudiziaria

Qualora gli sms e le chiamate anonime di disturbo siano accompagnati da minacce e ti diano modo di preoccuparti per la tua incolumità, allora più che adoperarti per trovare intestatario numero di cellulare faresti meglio a denunciare i fatti all’autorità giudiziaria. Se oltre a ricevere chiamate spiacevoli hai il timore di essere seguito e vivi in uno stato di ansia e paura, sappi che puoi esporre denuncia per stalking, che dal 2009 è considerato un reato vero e proprio (D.L. 23 febbraio 2009, n. 11, convertito in legge 23 aprile 2009), punibile con la reclusione da sei mesi a quattro anni.

Mentre se le telefonate di disturbo si accompagnano a episodi di violenza riconducibili al bullismo o al cyberbullismo, sappi che puoi contattare un avvocato e chiedere il risarcimento dei danni subiti.

Nei casi più gravi, invece, quando la vittima subisce minacce e vessazioni di ogni sorta, allora il consiglio è quello di querelare il soggetto o i soggetti responsabili alle forze di Polizia. Questo è il fac simile atto di querela che puoi scaricare gratuitamente da questo portale.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata