Riconoscimento del debito modello word

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
DOC   fac simile (b)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Un paio di fac simile di scrittura privata da utilizzare nel caso in cui un soggetto intenda riconoscere l'esistenza di un debito nei confronti di un altro soggetto. Alle origini del debito può esserci, ad esempio:

  • una fornitura di merce
  • la vendita di un bene
  • la concessione di un prestito
  • ecc.

Riconoscimento di debito: è utile al creditore

Si tratta di un atto molto utile al creditore in quanto inverte l’onere della prova, aspetto questo di non trascurabile importanza nel caso in cui le parti dovessero ritrovarsi davanti ad un Giudice.

Cosa significa nella sostanza? Che non è più il creditore Rossi a dover provare di vantare un credito nei confronti di Bianchi, ma è quest'ultimo a dover dimostrare

  • che il credito vantato da Rossi non esiste oppure
  • che il debito è stato regolarmente estinto (presentando ad esempio la ricevuta di bonifico, la copia di un assegno o la quietanza liberatoria).

Riconoscimento di debito puro: cos'è

Affinché il creditore sia esonerato dal Giudice dal fornire elementi di prova è necessario che l'atto di riconoscimento di debito specifichi chiaramente il rapporto che ha dato origine al debito (si parla in questo caso di "riconoscimento di debito puro").

Diversamente, in una eventuale causa, il Giudice potrebbe chiedere al creditore di dimostrare l'esistenza del credito.

Ora se alla base c'è un titolo (ad es. un contratto, una fattura, ecc.), provare l'esistenza del credito è relativamente semplice, ma se il titolo non c'è il debitore potrebbe contestare l'esistenza e la quantificazione del debito.

Atto di riconoscimento di debito e contestuale promessa di pagamento fac simile

I fac simile disponibili in questa scheda oltre al riconoscimento di debito contengono anche la promessa di pagamento con la quale il debitore si obbliga a restituire l’importo specificato entro una certa data, con gli eventuali interessi di mora dovuti, nella misura del tasso d'interesse legale in vigore in quel momento.

In particolare la restituzione dell'importo dovuto potrebbe avvenire

  • in un'unica soluzione oppure
  • attraverso un piano di rimborso a rate.

Scrittura privata riconoscimento debito: cosa indicare

L'atto di riconoscimento di debito (o ricognizione di debito ex art. 1988 c.c.) deve necessariamente specificare i seguenti elementi:

  • dati anagrafici del debitore;
  • nome del creditore;
  • la somma dovuta al creditore;
  • il motivo del debito (ad es. fornitura di merce, concessione di un prestito, vendita di un bene, ecc.)
  • (eventualmente) la promessa di pagare entro una certa data o mediante un programma rateizzato;
  • luogo e data della sottoscrizione;
  • firma del debitore.

Tags:  debiti recupero crediti

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità