Voltura Acea: come effettuarla correttamente

voltura acea, voltura acea energia

Sempre più spesso, in occasione di decessi, contratti di affitto o acquisto di immobili, si preferisce non modificare il contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas attualmente in corso, così da non dover chiudere il contatore, attendere settimane per la riattivazione della fornitura e pagare i costi delle operazioni. Per cambiare il nome del titolare del contratto di fornitura elettrica è necessario chiedere alla società fornitrice del servizio una voltura. In questo articolo ti illustreremo come effettuare una voltura Acea: qual è la procedura richiesta, quanto costa, cosa fare in caso di problemi.

Voltura Acea Energia: a cosa serve

La voltura Acea è un servizio grazie al quale si può cambiare l’intestatario di una fornitura in modo facile e veloce, senza sospendere l’erogazione dell’energia elettrica o del gas aspettando per mesi il riallaccio. La voltura viene spesso chiesta in occasione di tristi eventi, come i decessi. L’erede di un soggetto scomparso può intestarsi il contratto di fornitura tramite la voltura, senza interrompere l’erogazione dell’energia elettrica e/o del gas e senza sottoscrivere un nuovo contratto. Chiaramente questo ha un senso se l'erede ha intenzione di continuare ad avere la disponibilità della casa.

Con la voltura Acea resta tutto così com’è: il costo dell’energia, la qualità dei servizi offerti, i KW richiesti. A cambiare è solo il nome dell'intestatario del contratto e quindi il destinatario della fattura, tutto qui.

La voltura viene altrettanto spesso utilizzata in occasione di compravendite immobiliari tra privati. Mettiamo il caso che il signor Guido Rossi decida di vendere la sua casa nei pressi del Circo Massimo a Luigi e Valeria, che per ragioni lavorative vogliono trasferirsi in città. Dopo essersi assicurati che il signor Guido non avesse morosità pregresse, la coppia ha pazientemente atteso che la famiglia Rossi terminasse il trasloco per poi insediarsi finalmente a Roma, effettuare il cambio di residenza e richiedere, con l’approvazione del vecchio proprietario, la voltura Acea energia. In questo caso, infatti, sarebbe stato inutile chiedere il subentro, dunque attendere il distacco della fornitura e la chiusura del contatore, per poi riattivare un nuovo contratto.

Differenza tra voltura e subentro Acea: la differenza tra voltura e subentro è tanta, dunque non farai fatica ad inquadrarla. In pratica con la voltura si cambia semplicemente il nome del titolare dell’utenza, mentre con il subentro si chiede l'attivazione di un nuovo contratto di fornitura, chiaramente intestato ad una persona diversa, che appunto subentra al precedente proprietario o inquilino. Ciò accade quando ad esempio ci si trasferisce presso una nuova abitazione e chi ci ha preceduto ha provveduto a cessare il contratto e a far chiudere il contatore (che comunque resta presente). Per saperne di più sull’argomento ti consigliamo di leggere: “Voltura o subentro, cosa conviene in caso di utenze domestiche?”.

Voltura Acea: documenti necessari

Per poter effettuare la voltura Acea occorre fornire alla società diverse informazioni e dati specifici. Per questo motivo prima di intraprendere la procedura devi tenere a portata di mano:

  • il codice fiscale;
  • un documento d'identità in corso di validità (patente, carta d’identità, passaporto, ecc.);
  • il titolo di possesso e i dati catastali dell'immobile;
  • il codice POD (luce) o PDR (gas) associato alla fornitura da attivare (lo trovi sulla prima pagina della fattura del vecchio intestatario).

In più potrebbero servirti:

  • l'esatto indirizzo di fornitura;
  • se il contratto è intestato ad un soggetto giuridico occorre presentare una copia del certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. (valido 6 mesi), o sottoscrivere la dichiarazione sostitutiva di iscrizione alla CCIAA disponibile su questo portale.
È estremamente importante, inoltre, registrare la lettura del contatore e riportare la cifra nell'apposito spazio riservato nel modulo online. Ciò farà si che, una volta attivata la voltura Acea, i vecchi consumi siano addebitati al precedente intestatario del contratto, mentre al nuovo siano fatturati i consumi di energia registrati a partire dall'importo derivato dalla lettura del contatore.

Voltura Acea: come si fa

Secondo le indicazioni disponibili sul sito ufficiale www.acea.it è possibile chiedere la voltura Acea online, dunque direttamente sul portale della compagnia. Chiaramente sarà necessario avere un proprio account inserendo tutti i dati richiesti dal sistema informatico, dunque accedere nella sezione MyAcea per poi selezionare la voce “Contratti”. A questo punto puoi cliccare su “Nuovo Contratto”, dunque compilare la pagina riferita alla “Voltura Acea”. Inserisci tutti i dati richiesti dal sistema, fino a che la procedura guidata non giunge al termine. Una volta concluso l’iter di richiesta potrai verificare lo stato della pratica in qualsiasi momento tu voglia, tornando sempre nella sezione MyAcea del portale www.acea.it.

Se non sei pratico di computer, puoi parlare con un operatore del Servizio Clienti Acea componendo il Numero verde 800130333. E' attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 08:00 alle 20:00 e Sabato dalle 08:00 alle 14:00. Per completezza di informazione ti segnaliamo anche i recapiti degli uffici fisici dove eventualmente recarti per sbrigare ogni tipo di pratica, inclusa quella relativa alla voltura Acea:

Acea Energia - Utenze Elettriche - Mercato Libero
Roma - Piazzale Ostiense, 2 - Piramide
Dal Lunedì al Venerdì dalle 08:30 alle 17:00

Acea Energia - Utenze Gas - Mercato Libero
Roma - Piazzale Ostiense, 2 - Piramide
Dal Lunedì al Venerdì, dalle 08:30 alle 17:00

Acea Energia - Servizio di Maggior Tutela
Roma - Piazzale Ostiense, 2 - Piramide
Dal Lunedì al Venerdì, dalle 08:30 alle 17:00

Roma - Via Rutilio Namaziano, 24 - Ostia
Dal Lunedì al Venerdì, dalle 08:30 alle 17:00

Voltura Acea: quanto costa

I costi della voltura Acea cambiano in relazione al tipo di contratto attivo. Gli importi non vengono stabiliti dalla società fornitrice di energia, bensì dall’ARERA - Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Come abbiamo accennato il costo della voltura dipende dal tipo di contratto che ha sottoscritto il vecchio proprietario di casa.

Voltura Acea mercato tutelato - quanto costa

Se il contratto che hai “ereditato” è in maggior tutela, allora per la Voltura Acea dovrai pagare:

  • il contributo fisso di 27,03 euro per oneri amministrativi (richiesti a favore del distributore);
  • il contributo fisso di 23,00 euro;
  • l'imposta di bollo di 16,00 euro per i nuovi contratti.

Voltura Acea libero mercato – quanto costa

Se il precedente intestatario ha sottoscritto un contratto di fornitura nel mercato libero dell’energia allora per la voltura dovrai pagare:

  • il contributo fisso di 27,03 euro per oneri amministrativi (a favore del venditore);
  • i costi relativi all’operazione, che dipendono stavolta dal fornitore;
  • un deposito cauzionale, qualora previsto dal contratto (in genere se si chiede il pagamento tramite bollettino postale);
  • il pagamento di 16,00 euro per l’imposta di bollo, qualora sia previsto dalla normativa fiscale.

Problemi voltura Acea: come reclamare

Se passano settimane o addirittura mesi senza che la voltura vada a buon fine, se subito dopo la voltura Acea ti vedi recapitare una bolletta spropositata, il consiglio è di effettuare una segnalazione o un reclamo al servizio clienti. Le segnalazioni è bene redigerle in forma scritta, avendo cura di inserire tutti i dati utili all’identificazione del contratto e di descrivere nei particolari il problema riscontrato.

Se hai un contratto nel mercato di maggior tutela puoi scaricare questo modulo reclamo Acea , compilarlo e spedirlo tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo:

Acea Energia
Servizio di Maggior Tutela
Casella Postale n. 5126
00154 Roma.

Se, invece, possiedi un contratto di fornitura nel mercato libero dell’energia, dovresti compilare sempre lo stesso modulo di reclamo e inviarlo, sempre tramite posta raccomandata all’indirizzo:

Acea Energia S.p.A
Servizio Mercato Libero
Casella Postale n. 5114
00154 Roma.

Chiaramente nel caso in cui non riuscissi a risolvere il problema, se ti ritenessi insoddisfatto del trattamento ricevuto dal servizio clienti, se subito dopo aver effettuato la voltura Acea venissi a conoscenza di una offerta di energia a prezzi più convenienti, potresti sempre effettuare la procedura di disdetta Acea.

Documenti correlati