Assicurazione animali domestici: perché sono utili

assicurazione animali domestici

Sono tantissimi gli italiani che hanno aperto le porte della loro casa ad un animale domestico. I risultati delle statistiche condotte nel 2017 dimostrano che in Italia ben 60 milioni di animali ricevono cure e amore dai propri padroni. Chi vive da solo sembra preferire le attenzioni di un animale da compagnia (cane, gatto), mentre chi non può permettersi di accudire un cucciolo di cane o di gatto preferisce tenere con sé animali domestici meno impegnativi, come tartarughe, criceti, conigli, porcellini d’india, pesciolini e così via. Proprio questi ultimi sembrano essere i più gettonati: pare infatti che a tenerci compagnia in una boccia o in acquario ci siano ben 30 milioni di pesci. Subito dopo ci sono gli uccelli: sono ben 13 milioni quelli che gli italiani tengono in casa. A seguire troviamo i cani (7 milioni di esemplari) e i gatti (7 milioni quelli accuditi nel nostro Paese). Seguono i piccoli mammiferi, tra cui troviamo i conigli, i roditori, i furetti e così via che sono 1.800.000 in totale. E per finire ci sono i rettili: 1.300.000 esemplari tenuti in casa sebbene non siano propriamente “domestici”. A parte le tartarughe, gli italiani dimostrano di avere una passione particolare per animali come camaleonti, ramarri, varani, gechi, iguane e serpenti. Cosa non faresti per il tuo animale domestico? Sappiamo che tutti coloro che ne ospitano uno in casa propria finiscono, in poco tempo, per considerarlo parte integrante della famiglia, offrendo loro le migliori cure ed attenzoni. Tuttavia in alcuni casi serve uno strumento in più di tutela, in particolar modo nel caso in cui l’animale arrecasse danni a cose e persone, o nel malaugurato in caso in cui avesse bisogno di particolari cure mediche. Per far fronte a queste situazioni in tutta tranquillità puoi sottoscrivere un’assicurazione animali domestici. Curioso di saperne di più? Continua a leggere il testo e scoprirai quali sono i vantaggi e come puoi scegliere la migliore.

Assicurazione animali domestici: quale tipo di protezione offrono

L’assicurazione animali domestici è uno strumento di protezione molto utile a tutta la famiglia e sebbene sempre più persone considerano l’ipotesi di sottoscriverne una per il proprio PET, le polizze dedicate scarseggiano. Non tutte le compagnie assicurative, infatti, prevedono una forma di tutela che protegga il padrone, ma anche l’animale. Solitamente per tutelarti dai danni che il tuo animale domestico può arrecare alle cose o alle persone basta sottoscrivere una polizza RC Capofamiglia. Questa copertura assicurativa, infatti, protegge sia il capofamiglia, sia tutte le persone che convivono stabilmente con lui. Da cosa? Da richieste di risarcimento per danni causati nell’ambito della vita privata: i danni provocati dallo scoppio dell'apparecchio televisivo, i danni causati all'appartamento del vicino per la perdita della tubatura dell'acqua, il morso inferto al passante dal proprio cane, l'infortunio occorso al proprio figlio durante la pratica sportiva e così via.

Chiaramente i danni arrecati a cose o persone devono essere la conseguenza di un sinistro accidentale e mai volontario o doloso. Generalmente sono esclusi i danni derivanti dalla guida di veicoli e quelli connessi all'esercizio di un'attività professionale.

L’RC Capofamiglia è obbligatoria se possiedi un cane particolarmente aggressivo che ha, in passato, azzannato qualcuno e per questo ha ricevuto una segnalazione da parte del veterinario; ma è fortemente consigliato a tutti coloro che posseggono un animale domestico potenzialmente aggressivo e pericoloso.

Poi c’è l’assicurazione sanitaria animali domestici, che serve per coprire tutte quelle spese che potrebbero sopraggiungere nel caso in cui, ad esempio, il tuo animale domestico venisse investito e per questo dovesse subire un delicato intervento chirurgico o più semplicemente se lo stesso dovesse essere sottoposto a visite ed esami particolari a causa di una malattia. Chiaramente non gli auguriamo nulla di ciò, tuttavia tieni presente che in alcuni casi queste spese potrebbero essere piuttosto onerose.

Solitamente l’assicurazione animali domestici di tipo sanitario li copre dai 6 mesi ai 10 anni; alcune compagnie non arrivano a coprire gli esemplari con più di 8 anni. Trattando l’argomento salute – assicurazione - spese mediche - animali domestici non possiamo che fare una precisazione. Purtroppo le polizze dedicate a loro, quelle che includono anche le cure sanitarie, tendono a riguardare solo i cani e i gatti. Pesci, conigli, uccelli, rettili e roditori non sono tenuti in considerazione. Insomma, chi desiderasse attivare un’assicurazione animali esotici potrebbe scegliere l’RC Capofamiglia, però purtroppo non può contare su alcuna tutela in ambito sanitario o assistenziale.

Assicurazione su animali domestici: quali vantaggi se la attivi

In questo paragrafo vedremo, in linea generale, quali sono i vantaggi offerti dall’assicurazione animali domestici. In quello successivo, invece, ti forniremo informazioni particolari sulle coperture legate a prodotti assicurativi offerte da talune compagnie, più che mai utili nel caso in cui decidessi di tutelare il tuo PET con una polizza ad hoc.

Ora torniamo a noi e vediamo, nell’elenco che segue, quali sono i servizi generalmente inclusi nell'assicurazione animali domestici:

  • protezione generale, su tutte le razze – La maggior parte delle compagnie assicurative tutelano tutte le razze e gli esemplari appartenenti alle stesse. In alcuni casi, tuttavia, sono previste delle tariffe speciali o delle limitazioni riguardanti le razze, soprattutto canine, più aggressive e potenzialmente pericolose;
  • rimborso spese veterinarie – Ti vengono rimborsate le spese per le operazioni chirurgiche e le cure mediche di cui ha bisogno il PET. Sono incluse, a tal proposito, anche le spese che hai sostenuto per gli esami e le visite, il ricovero e la degenza presso ambulatori e cliniche. Chiaramente tutto deve rientrare nel massimale previsto dalla polizza, che come sai cambia (e anche di parecchio) in quanto dipende dalla compagnia assicurativa;
  • protezione in caso di danni o lesioni a terzi – Le assicurazioni dedicate agli animali domestici coprono sempre dai danni causati dal PET a cose e persone. In questo modo eviti di sottoscrivere la polizza RC Capofamiglia (di cui magari non hai un gran bisogno) per favorire quella che offre una protezione totale al tuo cane o al tuo gatto e chiaramente anche a te. Questa particolare copertura solitamente copre anche i tuoi figli, se al di sotto dei 14 anni e le persone a cui lo affidi durante le assenze per lavoro o le vacanze;
  • tutela legale – Nel caso in cui dovessi essere coinvolto in una controversia di tipo giudiziale o extragiudiziale, in quanto proprietario del tuo PET e dunque responsabile per le sue azioni puoi ricevere consulenza e assistenza legale entro i massimali previsti dall’assicurazione.

Assicurazione Animali: 3 polizze molto valide

Andiamo a vedere quali tutele offrono 3 polizze assicurative dedicate ai nostri amici animali che la nostra redazione ha selezionato per te: Europ Assistance, Axa e Unipol.

Assicurazione animali domestici Europ Assistance

Il prodotto si chiama “Migliore amico” - È possibile scegliere tra due versioni della medesima polizza: la SILVER e la GOLD (www.europassistance.it/assicurazioni/casa-e-famiglia/Miglior-Amico). Sebbene la prima offra già delle ottime garanzie, la seconda eccelle nei servizi di assistenza. Vediamole nel dettaglio: per quanto riguarda l’assistenza, la polizza copre le consulenze veterinarie in caso di malattia o infortunio, in Italia o all’estero; le consulenze con il nutrizionista, nel caso in cui si rendesse necessario una visita specialistica nutrizionale; una visita veterinaria per chiedere un’altra opinione e dunque per valutare con più attenzione quali cure o terapie effettuare, in caso di malattia o infortunio.

Non è tutto: è altresì possibile ricevere una consulenza legale per capire come comportarsi a seguito di eventi che riguardano l’animale e l’invio del Pet Sitter a domicilio, nel caso in cui, per ragioni sanitarie, non potessi occuparti del tuo animale domestico. La versione Gold include anche le spese sostenute per il recupero dell’animale domestico (nel caso in cui scappasse e venisse ritrovato ad oltre 20 km della tua residenza) e l’assistenza a seguito del ritrovamento dell’animale (ricovero presso un canile fino ad un massimo di 50,00 euro, visita veterinaria di controllo fino ad un massimo di 100,00 euro e toelettatura fino ad un massimo di 40,00 euro).

Passiamo alle spese veterinarie: il massimale di copertura per la versione Silver è di 1.000,00 euro, per la versione Gold è di 2.000,00 euro. Rientrano nella copertura le spese effettuate a seguito di un intervento chirurgico, quelle relative ad esami diagnostici e propedeutici all’intervento chirurgico. In tal caso il massimale per la versione Silver di 300,00 euro e per la versione Gold di 500,00 euro. Qualora partissi per le vacanze o per un viaggio con il tuo PET, potresti avere il rimborso delle spese veterinarie anche all’estero con un massimale di 300,00 per la versione Silver e 500,00 euro per la versione Gold.

Veniamo ora alla responsabilità civile: se devi risarcire i danni causati a terzi dal tuo cane o dal tuo gatto, pensa a tutto l’assicurazione. Il massimale è di 250.000,00 euro nella versione Silver e 500.000 o 1.000.000,00 di euro per la versione Gold. In più hai diritto alla tutela legale: in tal senso puoi contattare il tuo avvocato di fiducia e pagare la tua difesa in caso di controversie che vedono coinvolto il tuo PET entro il massimale di 10.000,00 euro per la versione Silver e 25.000 o 50.000,00 euro per la versione Gold.

Compreso nella polizza Gold c’è anche il dispositivo Kippy Vita che ti consente di monitorare dallo smartphone il tuo animale quando non siete insieme.

Assicurazione animali domestici AXA

Sottoscrivendo la polizza AXA “ConFido” (www.axa.it/assicurazione-cane-gatto), si gode di una copertura completa ed estesa agli esemplari di tutte le razze canine, anche quelle che hanno bisogno di maggiori attenzioni. Nello specifico, in ambito sanitario, riceverai il rimborso sulle spese mediche veterinarie in caso di malattie o di infortuni; il rimborso delle spese dovute ad eventuali interventi chirurgici, compresi i costi della sala operatoria, il materiale sanitario, le protesi, gli esami clinici, il post ricovero e la degenza, per la quale potrai usufruire di un rimborso pari a 25 euro per i primi 5 giorni. Le coperture sono valide solo per gli esemplari con età compresa tra 6 mesi e 10 anni.

Restano escluse dalla copertura le spese per la sterilizzazione e per gli interventi dovuti a malattie ereditarie o congenite. Il massimale varia da 1.000,00 a 1.500,00 euro. Per quanto riguarda, invece, la responsabilità civile, potrai ritenerti coperto per i danni causati a terzi, per lesioni inflitte ai tuoi figli, se hanno meno di 14 anni, e alle persone a cui lo hai temporaneamente affidato. Inoltre sei coperto per tutti i danni arrecati dal tuo cane in occasione di eventi e fiere. Il massimale è di 1.000.000,000 di euro.

Non è tutto: sottoscrivendo la polizza avrai anche diritto all’assistenza legale (valida in tutta l’Unione Europea) dunque ti saranno rimborsate le spese legali e processuali sostenute in caso di controversie per danni subiti o causati involontariamente dall’animale. A tal proposito la polizza ti consente anche di denunciare in ogni momento eventuali sinistri, chiamando la centrale operativa al numero 06 42 115 629. Il massimale è di 5000 euro.

Assicurazione animali domestici Unipol

UNIPOLSAI “C@ne e G@tto” è un'assicurazione animali domestici che prevede due standard di protezione: la “prima protezione” o la “protezione premium” e può essere pagata anche a rate e a tasso zero. Per consultare le condizioni economiche dell’offerta ti invitiamo a collegarti sul sito ufficiale www.unipolsai.it/configuratore-pet, mentre qui di seguito troverai tutte le coperture incluse nella polizza.

Iniziamo come sempre dalle spese mediche veterinarie: con Unipol puoi avere il rimborso sulle spese effettuate in caso di intervento chirurgico dovuto a infortunio oppure ad una malattia; sono incluse anche le visite al veterinario, gli esami diagnostici, e le sedute di fisioterapia nei 30 giorni che precedono e seguono l’operazione. In più riceverai delle particolari agevolazioni se ti recherai nelle cliniche veterinarie convenzionate. Nella copertura della polizza rientrano anche alcuni servizi assistenziali: ad esempio potrai ricevere il rimborso della pensione per animali d’affezione (alla quale ricorrere nel caso tu debba essere ricoverato o passare un periodo lontano da casa) e il rimborso delle spese effettuate presso cliniche, farmacie, ambulatori, toelette, addestratori e così via.

Passiamo alle coperture riguardanti la responsabilità civile: come sai vieni tutelato nel caso in cui il tuo cane o il tuo gatto causasse danni a terze persone o cose. Sono inclusi i decessi e le lesioni subite dai tuoi figli, se di età inferiore a 14 anni e altre persone che lo tengono in custodia (collaboratori domestici, amici, dog-sitter, ecc.) Chiaramente è inclusa anche la tutela legale, valida per le controversie legali ed extragiudiziali che riguardano la custodia del tuo animale domestico. È possibile includere nella polizza anche il corso di rieducazione a seguito di aggressioni a persone o ad altri animali e l’assistenza veterinaria telefonica attiva 24 ore su 24. In più è possibile richiedere la Protezione Premium e ottenere anche l’Unibox Pet, un dispositivo satellitare che ti permette di controllare i movimenti del tuo animale domestico tramite lo smartphone, così da averlo sempre sotto controllo, anche quando non siete insieme.

Assicurazione animali domestici: se non la sottoscrivi hai diritto alle detrazioni

Chi non sottoscrive un’assicurazione per il proprio cane o il proprio gatto può comunque recuperare una parte delle spese mediche veterinarie (per visite, esami e medicine) sostenute per far fronte a malattie o in seguito ad infortuni. È infatti prevista una detrazione fiscale  del 19% su questo particolare tipo di spesa sanitaria.

Quello a cui devi provvedere, se vuoi usufruire della detrazione, sono principalmente queste due cose:

- dimostrare il possesso dell’esemplare, esibendo il Certificato di iscrizione Anagrafe Canina o la documentazione rilasciata dalla ASL o dal veterinario quando il PET è stato iscritto all’anagrafe. Se non hai mai effettuato l’iscrizione, magari perché non è obbligatoria, puoi comunque richiedere il passaporto per animali (cani, gatti, furetti e altri animali da compagnia), dunque allegarlo al certificato di adozione, alle ricevute di acquisto (se le conservi ancora), o ancora ad un’apposita autocertificazione nella quale dichiari di assumerti tutte le responsabilità derivanti dalla detenzione dell’animale;

- conservare le ricevute e tenerle in considerazione durante la dichiarazione dei redditi.

Presentando il modello 730 precompilato, il 730 ordinario o il modello Redditi PF potrai ricevere così una detrazione del 19% delle spese veterinarie che hai pagato fino ad un massimo di 387,34 euro all'anno. Attenzione però, perché esiste una franchigia: in pratica se la spesa non supera i 129,11 euro non potrai ricevere alcuna detrazione, al contrario, se la supera, hai diritto all’agevolazione fiscale.

Documenti correlati