Procura speciale per vendita immobile

procura speciale per vendita immobile

La procura è un atto con il quale un soggetto (“rappresentato”) conferisce ad altro soggetto (“rappresentante”) il potere di agire in suo nome e conto nel compimento di atti o attività i cui effetti si produrranno direttamente in capo al rappresentato. Così ad esempio la procura si rivela estremamente utile quando il rappresentato non ha la possibilità di raggiungere il luogo di conclusione del contratto perchè vive lontano o semplicemente perchè il suo stato di salute non glie lo consente. Dedicheremo questo articolo alla procura speciale per vendita immobile.

Tipi di procure

La procura può essere generale o speciale. Con la prima l'interessato affida al rappresentante la gestione di tutti i suoi affari, sia presenti che futuri. Viene rilasciata a tempo indeterminato ed è efficace fino a revoca. Con la procura speciale, invece, l'interessato affida al rappresentante la gestione di un affare specifico, per cui cessa di avere efficacia nel momento in cui l'incarico particolare per il quale è stata rilasciata si conclude.

Abbiamo così la procura speciali alle liti, ossia l'atto con cui un soggetto delega il proprio avvocato a rappresentarlo e a difenderlo in giudizio, la procura speciale per la vendita di autovetture (si utilizza ad esempio quando affidiamo la vendita della nostra auto al concessionario - leggi "Procura al concessionario per ri-vendita auto"), la procura speciale a riscuotere somme di denaro depositate presso un istituto bancario oppure un ufficio postale, la procura speciale per l'accettazione o la rinuncia di eredità (leggi "Rinuncia all'eredità"), la procura speciale per accettazione di donazione, ecc.

Ma adesso vediamo di approfondire qualche aspetto della procura speciale per vendita immobile.

Procura speciale per vendita immobile: cos'è

Si tratta di un atto con il quale si dà la facoltà ad un'altra persona di agire in propria vece e rappresentanza e a compiere tutti gli atti necessari per realizzare la vendita di un immobile. 

Nell'atto di procura è bene specificare i poteri del rappresentante e quindi se quest'ultimo ha ad esempio la facoltà o meno di convenire le condizioni ed il prezzo di vendita, riscuoterlo e dichiararlo già riscosso, rilasciandone quietanza o concedere dilazioni di pagamento.

La procura speciale per vendita immobile deve essere fatta con atto scritto (scrittura privata autenticata od atto pubblico), dunque occorre presentarsi davanti ad un notaio. Vi offriamo un modello di procura speciale per vendita immobile.

Nel momento in cui ci si presenta dal notaio è necessario che chi conferisce la procura esibisca:

  • una fotocopia di un documento di identità;
  • una fotocopia del codice fiscale;
  • una fotocopia del permesso di soggiorno se si tratta di un cittadino extracomunitario.

Se a conferire la procura è una società occorrono quei documenti che giustificano i poteri del legale rappresentante, e cioè:

  • visura recente del registro imprese da cui risultino gli organi in carica. In tal senso è il notaio stesso che può effettuare una visura telematica;
  • statuto vigente della società o patti sociali attuali;
  • eventuale delibera del consiglio di amministrazione o dell’assemblea dei soci che autorizza il legale rappresentante a compiere l’atto.

Se chi conferisce la procura è coniugato e il regime patrimoniale prescelto è la comunione dei beni, la procura deve essere sottoscritta da entrambi i coniugi.

Colui al quale viene invece concessa la procura deve presentare:

  • fotocopia di un documento di identità;
  • fotocopia del codice fiscale.

Nel caso di procura speciale per vendita immobile, è necessario portare al seguito una copia dell’atto da cui risulta la proprietà. Se l’immobile è pervenuto per acquisto, donazione, divisione o altro atto notarile o una sentenza del giudice, portare copia dell’atto o la sentenza. Se è pervenuto per eredità, portare una copia della dichiarazione di successione.

Procura speciale per vendita immobile: costi

Se non si rendono necessarie ricerche catastali e/o ipotecarie (leggi "L'ispezione ipotecaria: cos'è e come effettuarla") il costo di una procura speciale per vendita immobile esente da registrazione, esclusi i bolli, è di circa 100,00 euro.

Procura e cittadini residenti all'estero

Le funzioni notarili possono essere esercitate anche dai Consolati, ma esclusivamente nei confronti del cittadino italiano residente all'estero. In particolare se quest'ultimo intende redigere la procura speciale per vendita immobile in italiano, è sufficiente per l'autentica della firma che si rechi presso il Consolato italiano dello stato di residenza. Il rilascio della procura è soggetto al pagamento dei diritti fissati dal Consolato.

Se invece vuole redigerla nella lingua del paese di residenza, può rivolgersi ad un notaio pubblico di quel paese sapendo tuttavia che  per avere validità in Italia, la procura dovrà essere legalizzata e successivamente tradotta da un Notaio italiano.

Revoca della procura

Chi rilascia una procura può revocarla in qualsiasi momento, a meno che nell'atto non sia stato specificato che la procura è irrevocabile. Per ottenere la revoca di una procura, l'interessato deve presentarsi all'Ufficio Notarile con una copia della procura che intende revocare o, in sua mancanza, con tutti i dati essenziali della medesima.

Documenti correlati



50616 - Giacomo
16/10/2017
Mia madre, proprietaria di appartamento, per la vendita ha conferito a me e mio fratello una procura speciale a vendere, il notaio, però non accetta tale procura per il preliminare di compravendita. Ci è stato detto che tale procura è valida per tutto ciò che riguarda la compravendita e pertanto il notaio della parte acquirente si sta attaccando ad un cavillo. Chi ha ragione? Dobbiamo provvedere a farci rilasciare una nuova delega anche per l'atto preliminare di compravendita? Grazie

50370 - marco
25/09/2017
Salve, per la vendita di un'immobile mia madre ha fatto una procura speciale a noi figli, gli eredi dopo la morte sono tre la mamma i 2/3 mentre per noi due 1/3 ciascuno, domanda; con la procura speciale possiamo accreditare la sua parte su un conto mio (figlio)? Ringrazio e cordiali saluti Marco

50045 - Damiano C.
25/07/2017
Si può conferire la procura per la vendita di un immobile a più persone?

50007 - Nicoletta
24/07/2017
Spero nel vostro aiuto. Sono separata e devo vendere la mia parte di casa al mio ex marito perché ne sto acquistando un'altra come prima casa. Preciso che il rogito glielo pago io e che lui si accolla solo il mutuo (lo sta già pagando lui). Purtroppo per dispetto adesso nn vuole più rogitare, cosa posso fare? Col rogito mi si chiude il mutuo.

49878 - claudio
07/07/2017
I miei 3 fratelli mi hanno conferito una procura speciale a vendere un locale di nostra proprietà. Purtroppo uno dei 3 è deceduto ad Aprile dell'anno scorso per cui la moglie ed il figlio lo hanno sostituito nella quota parte di loro proprietà. La domanda è la procura suddetta è ancora valida così com'è o deve essere aggiornata con le firme degli eredi del defunto?

49848 - Redazione
04/07/2017
Maurizio, non sappiamo quale documentazione sia richiesta in Cina per simili operazioni, probabilmente è sufficiente una procura ma sarebbe opportuno che sua moglie se ne accertasse.

49820 - Maurizio
01/07/2017
Sono sposato con una cittadina cinese in comunione dei beni. Vorremo vendere un appartamento in Cina acquistato da mia moglie dopo il matrimonio. Mia moglie va in Cina per la vendita, io non posso andarci. Devo fare una procura ad una persona terza? Se si di cosa ho bisogno? Grazie.

49819 - pasquale
04/07/2017
Sono titolare di una procura per la vendita di una casa, il mio compenso chi lo paga? e a quanto ammonta?

49415 - Redazione
22/05/2017
Marco, è sufficiente fornire le generalità complete della persona cui intende conferire la procura ed una dettagliata descrizione del bene (eventualmente copia dell'estratto catastale). Se lei è coniugato e il regime patrimoniale prescelto è la comunione dei beni, la procura deve essere sottoscritta anche da sua moglie. Ma per questo può chiedere conferma al notaio.

49403 - Sabrina F.
21/05/2017
Buongiorno. A dicembre mi sono recata da un notaio con l'acquirente della mia casa precedentemente comprata all'asta al prezzo di 14.000€. Ho firmato la procura per il rogito dove veniva dichiarato che io al momento del rogito (tempo max 31/05/17) avrei ricevuto tale cifra. Io non ho copia di questa procura. Il compratore fino a dicembre mi ha dato a rate con A/C 7.000,00€. Dopo vari solleciti da parte mia oggi mi risponde con SMS dicendomi che come da accordi verbali (inesistenti) dopo il rogito mi darà qualcosina. E inoltre non può farmi avere la copia della procura perchè lui non conosce il notaio dove ci siamo recati (si davano del tu e parlavano di bei ricordi!!!!) come posso muovermi? E' vero che non mi spettano gli altri 7.000,00€? Grazie.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata