Chiudere conto corrente Unicredit: il fac simile da compilare

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile da utilizzare nel caso in cui si intenda cessare il rapporto con la banca Unicredit attraverso la chiusura del conto corrente. Il modulo chiusura conto corrente Unicredit è disponibile nei formati WORD e PDF.

Quando chiudere conto Unicredit

Va detto innanzitutto che il correntista può recedere dal rapporto in qualsiasi momento con il preavviso di 1 giorno decorrente dalla data in cui la banca ne riceve comunicazione.

La decisione di chiudere un conto può essere dovuto a vari motivi: l’addebito di commissioni e spese mensili troppo elevate, l’insoddisfazione dovuta alla mancata concessione di un prestito, un diverbio avuto con il direttore dell’agenzia, il trasferimento all’estero per lavoro, ecc.

Chiaramente prima di chiudere il conto corrente Unicredit si consiglia di aprirne uno nuovo presso un altro istituto. Ciò non solo al fine di facilitare il trasferimento delle somme residue, ma anche per assicurare continuità con gli addebiti periodi: utenze, rata del leasing auto, canone di locazione, abbonamento a riviste, bonifici continuativi, ecc.

Questo perché con la chiusura del conto, tutte queste disposizioni di addebito saranno automaticamente revocate. Se non si presta attenzione a questo aspetto il rischio è di vedersi sospendere la fornitura di elettricità per bollette non pagate o di vedersi recapitare una lettera di sollecito da parte della società di leasing per mancato pagamento del canone mensile.

Attenzione: è molto importante che il conto non sia "in rosso", ossia con saldo negativo. In questo caso, infatti, la chiusura del conto sarebbe condizionata al versamento da parte del correntista delle somme necessarie a ripristinare il saldo e a coprire gli interessi passivi maturati. 

Modulo chiusura conto corrente Unicredit

Il modello in questione va chiaramente utilizzato da chi non ha tempo di recarsi in banca oppure quando la filiale è distante dal propria residenza o dal luogo di lavoro.

Il modello va firmato da tutti gli intestatari se il conto è cointestato a firme congiunte; è sufficiente invece la firma di un solo intestatario se lo stesso è cointestato a firme disgiunte.

Il suo contenuto è tutto sommato semplice: in alto a sinistra sono riportati nome e recapiti dell’intestatario, in alto a destra il nome e l’indirizzo dell’agenzia/filiale presso il quale è stato aperto il conto. Poco più in basso è riportato l’oggetto della missiva (“chiusura del conto corrente”) con specifica del numero e del nome dell’intestatario.

Nel testo è molto importante specificare le coordinate del conto su cui accreditare le somme che risulteranno dopo che la banca avrà provveduto ad accreditare gli interessi attivi e addebitare le spese di gestione, gli eventuali interessi passivi e le altre spese.

Nel caso in cui si è titolari di deposito titoli presso la banca Unicredit è importante chiedere all’istituto di procedere alla chiusura del detto conto (specificare il numero) e di trasferire i titoli ivi depositati (titoli di stato, fondi comuni, gestioni patrimoniali, azioni, ecc.) presso un altro conto titoli aperto presso un diverso istituto bancario (specificare numero e istituto di credito).

Quali documenti allegare

Ultimata la compilazione, non resta che inserire il modulo in una busta, insieme al resto della documentazione:

  • tessera bancomat e/o carta di credito tagliata in due;
  • assegni annullati e non ancora utilizzati;
  • fotocopia dei propri documenti personali (carta d’identità e codice fiscale);
  • ogni altra documentazione relativa ad ulteriori servizi accessori.

Se si opta per la spedizione è quanto mai importante ricorrere alla raccomandata con avviso di ricevimento.

Come detto chi non vuole utilizzare il modulo chiusura conto corrente Unicredit può recarsi personalmente nella filiale dove il conto è stato aperto con tutta la documentazione al seguito. Su questa pagina www.unicredit.it/it/contatti-e-agenzie.html la lista completa dei contatti e delle agenzie.

Quando costa chiudere un conto Unicredit?

Non è previsto alcun costo per il correntista che decide di recedere dal rapporto. La banca, tuttavia, può applicare delle spese in sede di liquidazione dovute, ad esempio, al canone annuo per la tenuta conto o ad altri costi previsti per i servizi offerti.

Se vengono applicate spese non previste, meglio farsi valere compilando questo modulo di reclamo Unicredit.

Tempi previsti per la chiusura del rapporto contrattuale

La banca è tenuta alla chiusura del conto entro

  • 2 giorni lavorativi in caso di assenza di servizi collegati (solo conto corrente) 
  • 3 giorni lavorativi in presenza di addebito di utenze e SEPA Direct Debit ed altri addebiti diretti
  • 6 giorni lavorativi in presenza di carte di debito o di carte di debito internazionali. 

I tempi sopra indicati potrebbero dilatarsi se la banca avesse, ad esempio, la necessità di:

  • ricevere l'ultimo rendiconto da parte dell'ente che ha rilasciato la carta di credito;
  • ricevere il rendiconto da parte di Società Autostrade per quanto concerne i servizi Telepass e Viacard;
  • estinguere gli ulteriori servizi collegati al conto corrente (es. conto deposito titoli).

Tags:  conto corrente banche

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità