Fac simile comunicazione subentro contratto di locazione per decesso locatore

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile comunicazione subentro nuovo locatore per decesso
PDF   modello RLI
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

In questa scheda sono disponibili due modelli: il fac simile con cui l'erede comunica all’inquilino di essere subentrato nel contratto di locazione in essere in seguito al decesso del precedente locatore e il modello RLI con cui il locatore informa l'Agenzia delle Entrate della nuova situazione.

Subentro nuovo locatore per decesso: quali adempimenti

Con il decesso del locatore gli eredi subentrano in tutti i diritti e gli obblighi del de cuius, incluso il contratto di locazione.

Come accade nel caso di decesso del conduttore per i familiari e i parenti conviventi, anche in questo caso il subentro è automatico, il che significa che tra l’inquilino e l'erede o gli eredi - nuovi proprietari dell’immobile locato - non occorre sottoscrivere un nuovo contratto.

In altri termini il contratto di locazione in essere resta pienamente efficace e valido fino a scadenza. È sufficiente, infatti, che il locatore subentrante informi con una semplice lettera il conduttore della nuova situazione. Un'analoga situazione si riscontra con:

Se il precedente locatore aveva aderito al regime della cedolare secca, il subentrante può con la stessa lettera comunicare all’inquilino se intende continuare ad avvalersi di tale opzione.

Diversamente l'erede che intende aderire al regime di tassazione agevolata ha 30 giorni di tempo per comunicarlo all’Agenzia delle Entrate tramite il modello RLI e inviare sempre entro lo stesso termine al conduttore, tramite raccomandata, questa

Ma come accennato in premessa questo non è l’unico impegno del nuovo locatore. Seppure la legge non preveda alcun adempimento fiscale a carico dell'erede (si tratta infatti di un semplice subentro in un contratto esistente), l'Agenzia delle Entrate consiglia comunque, se non altro per chiarezza, di effettuare una comunicazione dell'avvenuto subentro presso l'Ufficio in cui il contratto era stato registrato. Nel successivo paragrafo vedremo come fare questa comunicazione.

Comunicazione subentro contratto di locazione per decesso locatore: modello RLI

Per comunicare il subentro nella posizione del locatore deceduto, l’erede deve utilizzare il modello RLI. In particolare l'erede è tenuto a compilare la sezione III del Quadro A del modello (nome, cognome, codice fiscale), barrando in particolare la casella in corrispondenza della voce "Soggetto subentrato".

Quindi deve compilare il Quadro B inserendo i riferimenti anagrafici del locatore al quale è subentrato.

E' importante rimarcare che trattandosi di subentro ex lege, ovvero di subentro per decesso del locatore in questo caso, l'erede non è tenuto al pagamento di alcuna imposta.

Subentro nuovo locatore per decesso: è possibile rinunciare?

La domanda da porsi in una situazione di questo tipo è: l’erede può decidere di non subentrare nel contratto di locazione sottoscritto dal de cuius?

Di primo acchito potrebbe apparire strana una situazione di questo tipo, in realtà l’erede potrebbe avere interesse a non succedere nel contratto: l’inquilino è moroso, l’appartamento richiede molteplici interventi di manutenzione straordinaria, ecc.

Due le possibili opzioni:

  • l'erede rinuncia all'eredità;
  • l'edere decide di rescindere anticipatamente il contratto. Questa ipotesi, tuttavia, è possibile solo se ricorrono precise condizioni previste dalla legge e spiegate in dettaglio nel post dedicato alla disdetta contratto locazione.

Tags:  locazione affitto

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità