Registro anagrafe condominiale modello editabile

Formati
PDF   modello anagrafe condominiale ANACI
DOC   fac simile (a)
PDF
DOC   fac simile (b)
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Modulo di comunicazione dei dati per la compilazione del Registro di Anagrafe Condominiale. Si tratta di un obbligo a carico degli amministratori di condominio e previsto dall'art. 1130 del Codice Civile. Il modulo anagrafe condominiale è disponibile nei formati WORD e PDF.

Cos'è il Registro Anagrafe Condominiale

L'art. 1130 del C.C. stabilisce che l'amministratore di condominio deve, tra le altre cose, curare la tenuta del Registro di anagrafe condominiale, contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell'edificio.

Per agevolare la raccolta delle informazioni, l'amministratore di condominio trasmette ai condomini una scheda che ciascuno dovrà compilare sotto la sua personale responsabilità e restituire al proprio amministratore. Poiché la legge non specifica nei dettagli quali dati e informazioni devono essere raccolti, ne in che modo devono essere acquisiti, ciascun amministratore può adottare un proprio formato. In questa scheda rendiamo disponibili alcuni modelli incluso uno predisposto dall'Anaci (Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari).

Il modulo anagrafe condominiale word può essere compilato a video e poi stampato, mentre il modulo anagrafe condominiale pdf va prima stampato e poi compilato a penna.  

Modulo anagrafe condominiale: quali informazioni riportare

Sul modello occorre indicare

  • i dati anagrafici del titolare (ed eventualmente contitolare/i) dell'immobile;
  • la qualità del soggetto (proprietario, comproprietario, usufruttuario, nudo proprietario O altro);
  • i riferimenti per comunicazioni (telefono, e-mail ed eventualmente PEC);
  • i dati catastali dell'immobile (foglio, mappale, sub, ecc.);
  • i dati relativi al contratto di locazione o comodato (qualora esistenti).

Nel modello vanno anche riportare le informazioni relative alle condizioni di sicurezza. Nel dettaglio il proprietario può specificare

  • che l’unità immobiliare e gli impianti in essa ubicati sono a norma, nel rispetto delle leggi vigenti e conformi alla normativa di sicurezza in vigore, oppure
  • che l’unità immobiliare e gli impianti in essa ubicati sono stati realizzati "n" anni addietro e secondo le norme vigenti all’epoca, e che ad oggi non sono stati effettuati interventi di ristrutturazione, oppure
  • che l’immobile sopra specificato è stato costruito nell'anno "x" e ristrutturato nell'anno "y" in base alle norme allora vigenti, oppure
  • che nell’immobile sono stati ristrutturati l’impianto elettrico nell'anno "x" e l’impianto di riscaldamento nell'anno "y" secondo le norme di sicurezza in vigore ai tempi della ristrutturazione.

Mancata o parziale compilazione del modello anagrafe condominiale

La normativa non specifica entro quali tempi debbano essere compilati e spediti i questionari, così come non prevede sanzioni se il questionario è compilato in maniera incompleta o erronea o nel caso in cui non viene compilato affatto.

Certo è che se l'amministratore non riceve dai singoli condomini le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe, è tenuto a richiederli espressamente mediante lettera raccomandata. Decorsi 30 giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l'amministratore deve acquisire personalmente le informazioni necessarie, ma addebitandone i costi ai singoli condomini.

Anche le eventuali variazioni dei dati devono essere comunicate all'amministratore in forma scritta entro 60 giorni.  

Riguardo alle condizioni di sicurezza si chiede sostanzialmente di fornire informazioni sullo stato generale dell’immobile e degli impianti (elettrico, idraulico, gas, ecc.) in esso ubicati, anche se non è previsto l’obbligo di allegare gli attestati di conformità degli stessi impianti.

Tags:  condominio

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità