Lettera riduzione canone locazione: modelli word

Formati     © Moduli.it
DOC   richiesta riduzione canone di locazione
DOC   scrittura privata riduzione canone di locazione
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile con cui il conduttore chiede al proprietario dell'immobile la concessione di una riduzione del canone di locazione. La lettera per riduzione affitto è disponibile in formato word completamente personalizzabile. In questa stessa scheda è disponibile altresì un fac simile di scrittura privata riduzione canone di locazione con cui le parti formalizzano per iscritto la nuova intesa.

Lettera riduzione affitto: quando utilizzarla

La richiesta di abbassamento del canone d'affitto pattuito al momento della stipula del contratto può essere avanzata per molteplici fattori:

  • perdita del posto di lavoro o riduzione dell’orario con conseguente aggravamento delle condizioni economiche;
  • chiusura dell'attività (se si tratta di un locale commerciale);
  • valore del canone eccessivo rispetto ai livelli medi che oggi si riscontrano sul mercato per alloggi simili;
  • situazione di momentanea difficoltà dovuta alla necessità di dover affrontare alcune spese impreviste;
  • presenza di vizi e difetti riscontrati sull'immobile ed imputabili al proprietario (presenza di umidità, infiltrazioni d'acqua, impianti non a norma, presenza di barriere architettoniche, ecc.);
  • altri motivi personali (separazione al coniuge, trasferimento saltuario all'estero, ecc.).

Chiaramente in tutti questi casi la decisione di accettare o meno la richiesta dell'inquilino è a totale discrezione del locatore

La richiesta di riduzione del canone può riferirsi ad un periodo circoscritto (ad esempio dal 1 Gennaio 2020 al 30 Settembre 2020), se ad esempio si è in presenza di una difficoltà temporanea da parte dell'inquilino, o applicarsi a tempo indeterminato.

Il modello disponibile in questa scheda può essere utilizzato, con un minimo di personalizzazione, anche come fac simile lettera riduzione canone locazione commerciale per crisi.

Il locatore ACCETTA la richiesta riduzione canone di locazione

In questo caso è opportuno che si metta tutto nero su bianco attraverso la redazione e sottoscrizione di una scrittura privata riduzione canone di locazione.

In proposito è bene precisare che la riduzione del canone di locazione non origina un nuovo contratto. Questo significa non solo che restano ferme ogni altra pattuizione enunciata nel contratto di locazione registrato, a cominciare dalla durata della locazione, ma anche che non occorre effettuare alcuna comunicazione all'Agenzia delle Entrate.

Del resto è stata la stessa Agenzia a chiarire che, fatta salva l’ipotesi in cui il predetto accordo di riduzione del canone venga formalizzato nella forma dell’atto pubblico o della scrittura privata autenticata, non sussiste in capo ai contraenti l’obbligo di comunicare all’Amministrazione finanziaria la modifica contrattuale intervenuta (Risoluzione n. 60/E/2010).

Il locatore NON ACCETTA la richiesta riduzione canone di locazione

Nella gran parte dei casi i proprietari si mostrano disponibili ad accogliere una richiesta riduzione canone di locazione da parte dei propri inquilini, anche perché sanno bene che diversamente andrebbero incontro quasi certamente ad una situazione di ritardato o peggio di mancato pagamento dei canoni, con la conseguente necessità di dover dare avvio a lunghe e costose procedure di sollecito, costituzione in mora e sfratto. 

Ad ogni buon conto di fronte ad un rifiuto del locatore, l'inquilino potrebbe - in presenza di gravi motivi - chiedere la disdetta contratto affitto, chiaramente concedendo al proprietario un preavviso di 6 mesi.

Questa la lettera disdetta affitto che l'inquilino deve compilare e recapitare al proprietario.

Tags:  locazione affitto

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità