Fac simile ricorso multa parcheggio a pagamento

Formati
DOC   ricorso al Giudice di Pace
DOC   ricorso al Prefetto
DOC   modulo ricorso per multa strisce blu ticket scaduto
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Da questa scheda è possibile fare il download di tre fac simile ricorso multa strisce blu, a seconda che ci si rivolga al Prefetto o al Giudice di Pace. Entrambi i modelli sono in formato editabile, dunque facilmente adattabili alle specifiche circostanze.

Quando utilizzare il fac simile ricorso multa strisce blu

Il modulo di ricorso va utilizzato nel caso in cui il proprietario o conduttore del veicolo ritenga illegittima la multa strisce blu, ossia la multa che gli è stata elevata da un vigile urbano o da un ausiliario del traffico per il fatto di non aver pagato il ticket o per aver protratto la sosta oltre l'orario previsto dal ticket, ecc.

Per essere più precisi il ricorso multa strisce blu può essere proposto nei casi in cui

  • mancano parcheggi gratuiti nelle vicinanze;
  • il parchimetro risulta non funzionante o non accetta pagamenti mediante bancomat o carte di credito;
  • l'auto sosta sulle strisce blu oltre l'orario riportato sul ticket;
  • il ticket non è stato esposto o è stato esposto in maniera non visibile sul cruscotto.

La multa potrebbe essere annullata anche nel caso in cui fosse stata elevata da un ausiliare del traffico e si riuscisse a provare che la convenzione stipulata tra comune e la società privata che gestisce i parcheggi a pagamento è scaduta.

Chiaramente ognuno dei casi sopra elencati va analizzato nel dettaglio ed è per questo che ti rimandiamo alla lettura dell'articolo "Multa strisce blu: quando è possibile ricorrere".

Ricordiamo che la contravvenzione per sosta sulle strisce blu ammonta a 41 euro. Pagando entro 5 giorni dalla notifica si ha diritto ad uno sconto del 30% (28,70 euro).

A chi inoltrare il ricorso multa parcheggio a pagamento

Il ricorso può essere trasmesso al Prefetto del luogo della commessa violazione, anche per il tramite del Comando di Polizia che ha accertato l'infrazione. Il ricorso, che va fatto entro 60 giorni dalla data di notifica del verbale, è completamente gratuito fatta eccezione per i costi di spedizione (raccomandata).

E' utile ricordare che non è possibile proporre ricorso contro il foglietto lasciato sul parabrezza (cd preavviso di violazione), ma è necessario attendere la notifica del verbale.

Se il Prefetto accoglie il ricorso multa strisce blu, emette una ordinanza con la quale stabilisce l'archiviazione (annullamento) del verbale di contravvenzione. Se invece non lo accoglie, emette una ordinanza - ingiunzione con la quale stabilisce una sanzione pari al doppio di quella originale.

In alternativa si può inviare il fac simile ricorso multa strisce blu al Giudice di Pace a condizione che non si sia già presentato ricorso al Prefetto e che la multa non sia stata già pagata. I tempi in questo caso sono più stretti: 30 giorni dalla data di contestazione della multa o di notifica del verbale. In questo caso il ricorso non è gratuito, occorre infatti pagare il cosiddetto contributo unificato (43 euro) accompagnato da una marca da bollo (27 euro).

Tags:  contravvenzione

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità