Annullamento in autotutela multa fac simile

Formati     © Moduli.it
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile istanza di annullamento in autotutela del verbale di infrazione al codice della strada.

Istanza di annullamento in autotutela: cos'è

Grazie al ricorso in autotutela il cittadino può chiedere l'annullamento del verbale di contravvenzione emesso da una pubblica autorità (Polizia Municipale, Carabinieri, Polizia Stradale, ecc.) senza dover ricorrere al Giudice o esporsi al rischio di un ricorso al Prefetto.

Si tratta di una procedura veloce, facile e senza costi visto che non richiede neppure l'intervento di un legale.

In pratica con l'istanza di annullamento in autotutela, il cittadino non fa altro che segnalare all'autorità che ha accertato l'infrazione al CdS la presenza di gravi vizi di forma o di procedura, invitandola a riconsiderare la legittimità del proprio atto ed, eventualmente, ad annullarlo.

Quando si può fare istanza di autotutela multa

Si può fare ricorso all'istituto dell'autotutela, al fine di ottenerne l'annullamento d'ufficio, nel caso in cui l’atto appaia palesemente illegittimo o errato: c'è un palese errore di persona, oppure il verbale si riferisce ad un veicolo venduto o rottamato prima della data di infrazione, oppure ad un veicolo rubato per il quale si è provveduto ad effettuare regolare denuncia di furto e annotazione di perdita di possesso, la mancata considerazione di pagamenti regolarmente eseguiti e via discorrendo.

Dove inviare il modulo ricorso in autotutela multa 

La richiesta va inoltrata direttamente all'ufficio del Comando Carabinieri, Polizia o Vigili urbani che ha redatto e trasmesso il verbale.

Può essere recapitata a mano, oppure tramite PEC o raccomandata con ricevuta di ritorno.

Allegare all'istanza:

  • copia del verbale di cui si chiede l’annullamento;
  • copia della documentazione che comprovi l’illegittimità del documento (ricevute di pagamento, permesso Ztl, atto di vendita del veicolo, denuncia di furto, ecc.);
  • copia del documento di identità del ricorrente.

Istanza di autotutela multa non accolta: cosa fare

In una simile ipotesi il cittadino può rivolgersi al Prefetto o al Giudice di Pace. Ma attenzione perché i termini per la proposizione del riscorso, rispettivamente 60 e 30 giorni, non decorrono dal momento in cui l'autorità si è pronunciata rispetto al ricorso in autotutela, ma dalla data di notifica del verbale.

Se, dunque, il Comando tarda ad esprimersi sul ricorso è quanto mai importante agire in tempo per evitare di lasciarsi scappare questa ulteriore possibilità di ricorso.

Una soluzione potrebbe essere quella di presentare ricorso al Prefetto contestualmente all'istanza di annullamento in autotutela.

Tags:  autotutela contravvenzione

Documenti correlati
 
Social
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Utilità