Fac simile lettera recesso contratto procacciatore d'affari

Formati     © Moduli.it
DOC   dimissioni con preavviso
DOC   dimissioni con esonero del preavviso
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile con cui il procacciatore d'affari comunica le proprie dimissioni (con preavviso e con esonero del preavviso) all'azienda presso la quale ha prestato la propria attività. 

Ricordiamo che il procacciatore d'affari è una persona incaricata di mettere in contatto due parti - azienda e cliente - affinché queste concludano un affare. Si distingue dalla figura dell'agente in quanto non è legato da alcun particolare rapporto stabile e continuativo con l’impresa.

Il rapporto di procacciatore d'affari può essere formalizzato attraverso un contratto o una semplice lettera di incarico (leggi anche "Il procacciatore d'affari: aspetti contrattuali e fiscali").

Quando e come utilizzare la lettera dimissioni procacciatore d’affari

Per formalizzare le proprie dimissioni il procacciatore d'affari non deve far altro che compilare una lettera e presentarla o trasmetterla mediante raccomandata o PEC al soggetto o alla società per la quale si lavora.

Nella maggior parte dei casi il contratto non riporta un termine di cessazione, questo significa che le dimissioni del procacciatore d'affari possono essere comunicate nel rispetto di un termine di preavviso stabilito dalle parti, salvo i casi di giusta causa o giustificato motivo (invalidità o morte del procacciatore, mancato pagamento delle spettanze, ecc.). Non è necessario, invece, fornire alcuna giustificazione dei motivi di recesso.

Il contratto a tempo indeterminato può sciogliersi, oltre che per le dimissione del procacciatore d'affari, anche per volontà delle parti, per inadempienza del proponente (mancato pagamento delle provvigioni, non evasione degli ordini, ecc.), per inadempienza del procacciatore (mancata osservanza del vincolo di non concorrenza, ecc.), per cessazione o trasferimento dell'attività e così via.

Vediamo ora come si compila la lettera dimissioni procacciatore d’affari. Come noterai da questa scheda è possibile scaricare due distinti fac simile di lettera: l'una di dimissioni con esonero del preavviso e l'altra di dimissioni con preavviso.

Nel primo caso il procacciatore specifica che gli risulta impossibile svolgere qualsiasi attività durante il periodo di preavviso stabilito nel contratto e che per questo chiede di essere esonerato parzialmente/integralmente dall’obbligo del preavviso, senza che gli venga trattenuta dalle provvigioni maturate l'indennità sostitutiva del preavviso. In questo caso è importante specificare la data ultima del rapporto di lavoro.

Nel caso, invece, di dimissioni con preavviso il procacciatore non deve far altro che riportare la data di conclusione del rapporto di lavoro, coincidente con la scadenza del periodo di preavviso.

Per il resto in entrambi i facsimile lettera dimissioni procacciatore d’affari vanno riportati i dati e i recapiti del lavoratore e della ditta/società, inserita la data e apposta la firma del prestatore. 

Cosa fare dopo aver inoltrato la lettera dimissioni da procacciatore d’affari

Dopo aver formalizzato le dimissioni il procacciatore dovrà fornire le proprie prestazioni fino alla data indicata sulla lettera dimissioni procacciatore d’affari, cercando di portare a termine tutte le trattative intraprese con i clienti. Prima di congedarsi, inoltre, il procacciatore è tenuto a restituire all'azienda tutto ciò che gli è stato concesso per l'esercizio dell'attività: materiale promozionale e contrattuale, prodotti, schedari, somme di denaro anticipate dai clienti e così via.

Tags:  procacciatore dimissioni agente rappresentante

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità