Fac simile disdetta quota associativa Confcommercio

Formati     © Moduli.it
DOC
PDF
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Lettera con cui comunicare la propria volontà di annullare la propria adesione alla "Confederazione Generale Italiana delle Imprese, delle Attività Professionali e del Lavoro Autonomo", denominata anche "Confcommercio-Imprese per l’Italia" o più semplicemente Confcommercio.

Scopi della Confcommercio

La Confcommercio svolge un ruolo di rappresentanza delle imprese, delle attività professionali e dei lavoratori autonomi (più di 700.000), in particolare nei settori della distribuzione commerciale, del turismo, dei servizi, dei trasporti e delle professioni, nei rapporti con le istituzioni e le amministrazioni, pubbliche o private, nazionali, europee e internazionali.

Gli obiettivi sono chiari: maggiore equità fiscale, semplificazione delle procedure amministrative, maggiore innovazione, rafforzamento della legalità, più facile accesso al credito, maggiore apertura dei mercati e avanti così.

La Confcommercio è impegnata quotidianamente nella promozione della formazione imprenditoriale, nella stipula contratti e accordi collettivi, nell'assicurare assistenza e consulenza legale, tributaria, in materia di lavoro, di previdenza, di sicurezza sul lavoro, nell'organizzare, direttamente od indirettamente, ricerche e studi, momenti di confronto pubblico, forum, seminari di studio e via discorrendo.

I vantaggi di essere un socio Confcommercio

Aderire alla Confcommercio significa beneficiare di:

  • servizi di supporto alle imprese: consulenza aziendale, formazione, supporto e assistenza su finanziamenti e contributi, assistenza istitutizionale e lobby, ecc.
  • sconti legati a convenzioni stipulate con le più importanti aziende del mondo bancario, assicurativo, della telefonia, dei trasporti, dell’energia, ecc.
  • accesso a pubblicazioni pratiche e operative, focalizzate sul core business delle imprese associate.

Quando comunicare la disdetta Confcommercio

La disdetta quota associativa Confcommercio può essere comunicata quando l'associato

  • ritiene di non sentirsi sufficientemente tutelato e rappresentato dall'associazione;
  • non fruisce appieno dei servizi e/o delle convenzioni a lui riservate;
  • si trova in una situazione di particolare difficoltà economica che non gli consente più di versare la quota annuale;
  • decide di cessare la propria attività;
  • assume un ruolo incompatibile con la qualità di socio.

Per comunicare la disdetta Confcommercio è sufficiente compilare e recapitare il fac simile in allegato. Si tratta di un modello con cui il soggetto dichiara di recedere dal rapporto associativo e diffida l'associazione dall'addebitare ulteriori trattenute a titolo di contributo associativo per le annualità successive a quella in corso.

La lettera disdetta Confcommercio va recapitata mediante

  • consegna a mano (farsi rilasciare una ricevuta di avvenuta presentazione);
  • spedizione mediante raccomandata con avviso di ricevimento;
  • inoltro tramite posta elettronica certificata (PEC).

Tags:  disdetta sindacale

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità