Modello bonus energia disagio fisico

Formati
PDF   modello di domanda
PDF   valore bonus elettrico per disagio fisico 2021
XLS   storico bonus elettrico per disagio fisico (2013 - 2020)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Da questa scheda è possibile scaricare in formato PDF il modulo B disagio fisico, vale a dire il modello con cui il cliente domestico può richiedere il bonus elettrico per disagio fisico.

Bonus elettrico per disagio fisico: in cosa consiste

Si tratta di un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica a favore di quei cittadini affetti da grave malattia e che utilizzano apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita.

Tali apparecchiature sono state individuate con Decreto del Ministero della Salute del 13 gennaio 2011: carrozzine elettriche, sollevatori mobili, materassi antidecubito, ventilatori polmonari, tende per ossigeno terapia, ecc.

Il bonus elettrico per disagio fisico è cumulabile, sussistendone i requisiti, con il bonus luce per disagio economico.

Il valore del bonus dipende da diversi fattori:

  • potenza contrattuale
  • numero di apparecchiature elettromedicali salvavita utilizzate
  • tempo giornaliero di utilizzo.

Una stima del risparmio è disponibile nel documento in PDF disponibile sempre in questa scheda. Scaricabile anche il foglio XLS con i valori dal 2013 al 2020.

Lo sconto viene applicato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un'unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.

Per ulteriori informazioni, si rimanda alla lettura dell'articolo di approfondimento sul bonus elettrico.

Modulo bonus elettrico disagio fisico: in quali casi utilizzarlo

Della finalità abbiamo già detto in premessa, aggiungiamo che il presente modulo può essere utilizzato ai fini di:

  • una nuova istanza;
  • per comunicare una variazione della localizzazione dell’apparecchiature medico terapeutiche;
  • per comunicare una variazione delle apparecchiature medico terapeutiche o della intensità di utilizzo.
Il modulo B disagio fisico non va utilizzato invece per rinnovare la domanda. Infatti il bonus viene rinnovato ininterrottamente fino a che non si cessa di usare le apparecchiature elettromedicali.

Cosa allegare al modulo B disagio fisico

Al modulo occorre allegare obbligatoriamente:

  • copia certificazione ASL (Allegato ASL) che evidenzi in maniera chiara
    - la situazione di grave condizione di salute;
    - la necessità di utilizzare le apparecchiature elettromedicali per supporto vitale;
    - il tipo di apparecchiatura utilizzata e le ore di utilizzo giornaliero;
    - l'indirizzo presso il quale l'apparecchiatura è installata;
  • copia del documento di identità e del codice fiscale del richiedente.
Non è richiesta, invece, l'attestazione ISEE.

Dove presentare la domanda

Per richiedere il bonus elettrico per disagio fisico occorre presentare la richiesta al proprio Comune di residenza o presso altro istituto eventualmente designato dallo stesso Comune (ad esempio i centri di assistenza fiscale CAF).

Se si delega un parente o un amico alla presentazione della documentazione, occorre compilare anche l'Allegato D.

E' possibile monitorare lo stato di avanzamento della richiesta:

  • presso l'ente a cui l'istanza è stata presentata, mostrando la ricevuta di presentazione;
  • chiamando il numero verde 800.166.654 e fornendo il codice fiscale o il numero identificativo della richiesta;
  • collegandosi al sito www.bonusenergia.anci.it entrando nella sezione riservata "Controlla on line la tua pratica" e inserendo il proprio codice fiscale e le credenziali di accesso (User ID e password) dal Comune o dal CAF.

Cosa fare in caso di variazioni

Come detto nel caso in cui l'utente installi delle apparecchiature in più o utilizzi più intensamente quelle a disposizione, deve comunicare la variazione se pretende un adegumaneto del bonus. La comunicazione va fatta sempre attraverso il modello B disagio fisico.

Per contro l'utente è tenuto ad informare anche del cessato uso delle apparecchiature, visto che questo comporta la cessazione del bonus.

Nel caso in cui il cittadino beneficiario del bonus elettrico cambi fornitore o passi dal mercato di maggior tutela ad uno nel mercato libero, non è necessario comunicare alcuna variazione e il bonus continua ad essere erogato senza interruzioni.

Tags:  bolletta elettrica bonus energia bonus elettricit√† bonus sociale bolletta luce

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità