`

Annullare ordine Samsung: le operazioni da compiere

In questo breve post ti forniamo indicazioni utili per annullare un ordine Samsung e soprattutto per effettuare un reso Samsung, una procedura che consente all'acquirente di tornare sui propri passi, restituendo la merce acquistata online e ottenendo in cambio il rimborso di quanto speso.

Annullare ordine Samsung

E' importante premettere che tutte le informazioni fornite da qui in avanti si riferiscono al caso in cui il consumatore acquisti sullo store ufficiale dell'azienda coreana (www.samsung.com/it) un qualsiasi prodotto o servizio: smartphone, tablet, smartwatch, TV, frigoriferi, lavatrici e asciugatrici, climatizzatori e via discorrendo.

Se immediatamente dopo aver effettuato l'ordine il cliente si rende conto di aver commesso un errore (non voleva acquistare quel determinato prodotto, avrebbe voluto rimandare l'acquisto ad un momento successivo, ecc.), ha la possibilità di annullare l'ordine. A tal fine è importante che l'ordine stesso si trovi in uno dei seguenti stati: "ordine ricevuto", "pagamento ricevuto" o "ordine elaborato".

Annullare un ordine Samsung è un'operazione semplicissima. Queste le operazioni da compiere:

  • accedere all'area My Account > Ordini > I miei Ordini;
  • selezionare il numero dell'ordine che si desidera annullare;
  • fare clic sul pulsante "Annulla" in "Azioni disponibili".

Reso Samsung: quando e come farlo

Ma cosa succede se l'ordine non si trova in uno degli stati sopra indicati? L'acquirente ha comunque la possibilità di rinunciare all'acquisto? La risposta è si. Tuttavia egli deve comunicare la propria volontà entro e non oltre 14 giorni dalla data di consegna del prodotto, o nel caso in cui abbia scelto il servizio "Clicca & Ritira", entro 14 giorni a decorrere dalla data di ritiro del prodotto. 

Per esercitare il diritto di ripensamento, l'acquirente è tenuto a chiamare il Servizio Clienti Samsung al numero 800 025 520. Il Servizio è gratuito e attivo 7 giorni su 7 (dalle 9 alle 19), raggiungibile da telefono fisso o cellulare.

I 14 giorni si considerano rispettati se prima della scadenza del periodo di recesso l'utente riesce a mettersi in contatto con il Servizio Clienti.

Samsung, registrata la richiesta, provvederà nell'arco di 14 giorni a prendere in consegna la merce nel luogo in cui la stessa è stata consegnata oppure ritirata (qualora il cliente abbia scelto il servizio "Clicca & Ritira"). 

Chiaramente il prodotto deve essere restituito integro, nel suo imballo originale, con tutti gli eventuali accessori (cavi, telecomando, prese, ecc.), i manuali di istruzioni e qualsiasi altro componente.

Chiamando lo stesso numero è possibile chiedere anche il cambio merce, ossia la sostituzione di un prodotto con un altro. L'operazione tuttavia è possibile a condizione che gli articoli 

  • non risultino danneggiati dopo l'apertura della confezione;
  • non risultino difettosi;
  • non siano personalizzati.

Effetti del reso Samsung

Samsung provvederà a rimborsare il cliente di tutte le spese da questi sostenute, ad eccezione dei maggiori costi legati al fatto di aver scelto modalità di consegna più costose rispetto a quelle offerte da Samsung. Ai fini del rimborso, tuttavia, è necessario che:

  • il cliente abbia rispettato il termine di 14 giorni previsto dal Codice del Consumo per la comunicazione di recesso;
  • il prodotto restituito non risulti malfunzionante a causa di utilizzo improprio da parte del cliente, non presenti danni o alterazioni fisiche, estetiche o superficiali, non risultino manomissioni o manutenzione impropria o usura e logorio, ecc.;
  • il prodotto sia contenuto nell'imballo originale e completo di tutti gli accessori;
  • il prodotto riporti lo stesso codice seriale indicato sul documento di trasporto.

Samsung effettuerà il rimborso con le stesse modalità di pagamento utilizzate dal cliente per l'acquisto online.

Per quanto concerne i costi, se gli inconvenienti sono imputabili a Samsung (che ad es. ha spedito un prodotto per un altro) le spese di spedizione sono a totale carico dell'azienda. Al contrario le stesse spese potrebbero essere a carico dell'acquirente se questi decidesse di cambiare, e quindi rispedire, articoli non difettosi.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio