Acquisti all'estero: come sporgere reclamo

reclamo acquisti all'estero

Molti problemi che i consumatori incontrano acquistando un bene o servizio in un paese comunitario possono essere risolti amichevolmente e senza costi contattando semplicemente il venditore o fornitore. A tal proposito la Commissione Europea, sulla falsariga del modulo europeo di "constatazione amichevole", ha preparato un modulo specifico per aiutare sia i consumatori che le imprese a risolvere i reclami fra loro.

Questo modulo può essere usato nell’ambito di tutti i paesi dell'Unione Europea per risolvere controversie di qualunque valore e natura (mancata consegna del prodotto, mancata esecuzione o esecuzione parziale del servizio, rifiuto di applicare la garanzia, prodotto non conforme all’ordinazione, aumento del prezzo, difetto del prodotto, ecc.).

Al fine di delimitare correttamente il problema e la richiesta, il formulario propone una scelta di risposte multiple a ciascuna domanda. Dovranno essere scelte le risposte più adeguate (una o più risposte) e dovranno eventualmente essere inserite ulteriori informazioni negli spazi appositamente previsti.

Si raccomanda di allegare al formulario la copia dei documenti giustificativi pertinenti (fatture, ricevute, contratti) e di inviarlo, conservandone una copia, a mezzo lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.

Il formulario deve essere inviato all’impresa o al professionista e mai alla Commissione Europea, poiché essa non è competente per intervenire e per comporre le vertenze esistenti fra consumatori e professionisti.

Il reclamante dovrà lasciare all’impresa o al professionista interessato un termine adeguato (almeno 15 giorni) per inviare la risposta. Tale risposta dovrà essere comunicata al reclamante rinviando l’intero formulario. Il consumatore dovrà successivamente rinviare il tagliando di risposta (pagina 4).

Nel caso in cui il problema fra il consumatore e l'impresa/professionista non dovesse trovare una soluzione attraverso la spedizione del formulario di reclamo, non rimane altra via che quella dell'azione legale davanti al Giudice di Pace od al Tribunale.

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata