Disdetta Vodafone: come fare per non avere problemi

disdetta vodafone, recesso contratto Vodafone

La crescita costante dei ricavi ci fornisce l'immagine di un'azienda solida ed in forte espansione. Anche i clienti crescono, fra i consumatori così come fra le aziende, perché trovano in Vodafone convenienza, affidabilità e innovazione. Il successo si spiega anche con il fatto che Vodafone è costantemente impegnata nel consolidare e valorizzare il rapporto di fiducia con i clienti, premiando la loro fedeltà, assicurando la trasparenza delle proprie offerte e offrendo un servizio di assistenza rapido ed efficace. Ciò nonostante può capitare che per i motivi più disparati, un cliente si trovi nella necessità di dover comunicare la disdetta Vodafone. Se anche tu ti trovi in una situazione simile, ti consigliamo di leggere con attenzione questo articolo perchè troverai indicazioni sui costi, sui recapiti e sui moduli da utilizzare in funzione delle tue specifiche esigenze. Prima di iniziare ti segnaliamo soltanto che i contenuti di questo articolo fanno esplicito riferimento alla fornitura del servizio di telefonia fissa e adsl o fibra. 

Disdetta Vodafone 14 giorni

Come dici, hai sottoscritto il contratto telefonicamente attraverso l'operatore del call center e ti stai chiedendo se la procedura è valida? La risposta è "ni". In questi casi l'operatore può legittimamente richiedere il tuo consenso alla conclusione del contratto anche a mezzo di registrazione della conversazione telefonica, così come previsto dalla delibera dell'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni n. 664/06/CONS. Tuttavia tieni presente che i contratti telefonici sono validi solo con la conferma scritta. Dunque alla registrazione della conversazione deve far seguito l'invio presso il tuo domicilio della documentazione riportante le Condizioni Generali e tutte le altre informazioni obbligatorie richieste dalla legge.

Ciò detto, nel caso in cui il contratto sia stato sottoscritto a distanza (per telefono appunto o su Internet) o fuori dai locali commerciali (per esempio presso uno stand collocato all'interno di un centro commerciale), secondo quanto disposto dall'art. 52 del D. Lgs 206/05 del 6.9.2005 (Codice del Consumo), hai il diritto di recedere dal contratto senza alcuna penalità e senza neppure dare spiegazioni. Ti basta darne comunicazione a Vodafone attraverso una semplice lettera da spedire mediante raccomandata con avviso di ricevimento entro 14 giorni lavorativi dalla conclusione del contratto stesso ("diritto di ripensamento").

Questo il modello disdetta Vodafone entro 14 giorni da compilare e inviare alla compagnia. Il modulo puoi inviarlo anche tramite PEC all’indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it. In alternativa puoi chiamare il Servizio Clienti al numero 190.

Nel caso del servizio adsl o fibra i 14 giorni decorrono dalla data di consegna dei beni presso il tuo domicilio o dalla data di attivazione della singola opzione. Nel caso del servizio di telefonia fissa erogata tramite rete radiomobile, i 14 giorni decorrono dalla data di sottoscrizione del contratto nel caso in cui questa sia avvenuta fuori dai locali commerciali, oppure dalla data di ricevimento dell’apparecchio telefonico presso il tuo domicilio nel caso di contratto concluso a distanza (tramite call center o Internet). In quest'ultimo caso, ai fini dell'esercizio del diritto di ripensamento, Vodafone mette a disposizione dei propri clienti due ulteriori modalità:

  • l'invio di un SMS con scritto il numero identificativo di pratica e la parola “Ricontatto” al numero 190 per essere richiamato da un operatore Vodafone;
  • l'inserimento della richiesta di recesso sul sito http://tracking.vodafone.it.

Chiaramente quanto fin qui scritto non vale nel caso in cui tu abbia sottoscritto il contratto presso uno dei negozi autorizzati Vodafone.

Abbiamo scritto che esercitando il diritto di ripensamento, non sei soggetto al pagamento di alcuna spesa o penale. Ma dobbiamo essere più presici in proposito. Infatti qualora in sede di sottoscrizione del contratto tu avessi autorizzato espressamente Vodafone a dare esecuzione al contratto prima del termine dei 14 giorni, la compagnia telefonica avrebbe tutto il diritto di richiederti il pagamento dell’importo relativo all’eventuale traffico a consumo (voce e/o dati) generato fino alla disattivazione del servizio (tariffato secondo le condizioni previste dal piano telefonico da te scelto), e ciò anche nel caso in cui - appunto - tu ti fossi avvalso del diritto previsto dall’art. 52 del Codice del Consumo.

Disdetta contratto Vodafone alla scadenza

I contratti relativi ai servizi ADSL o Fibra, connettività Wireless e telefonia fissa erogato tramite la rete radiomobile, hanno una durata di 24 mesi. Per completezza di informazione va detto, comunque, che Vodafone ha l'obbligo, in virtù di quanto previsto dalla delibera Agcom 519/15/CONS, di offrire ai propri clienti almeno un contratto che preveda una durata massima iniziale di dodici mesi. In tal caso il contratto si rinnova a tempo indeterminato se il cliente, con le stesse modalità appena indicate, non ne da disdetta con un preavviso di almeno 30 giorni.

Ad ogni modo, trascorso questo termine (24 o 12 mesi) il contratto si rinnova a tempo indeterminato. Se vuoi evitare che questo accada, devi semplicemente ricordarti di comunicare la disdetta Vodafone con almeno 30 giorni di anticipo rispetto alla scadenza del contratto.

Ti basta compilare questo modulo disdetta Vodafone in tutte le sue parti, firmarlo e spedirlo tramite raccomandata con avviso di ricevimento a 

Vodafone NV
Servizio Clienti
Casella postale 109
14100 ASTI

Se non ti va di fare la fila alle poste o di spendere i soldi per la raccomandata, puoi utilizzare uno strumento che ha lo stesso valore legale di quest'ultima: la posta elettronica certificata. In questo caso l'indirizzo da utilizzare è: vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it.

Un'ultima modalità a disposizione dei clienti per comunicare la disdetta Vodafone, consiste nel compilare il form online disponibile sul sito ufficiale all'indirizzo www.vodafone.it/portal/Privati/Supporto/Fibra--ADSL-e-Telefono/Gestire-la-tua-linea/Modifica-dati-e-recesso (occorre prima registrasi).

Disdetta Vodafone prima della scadenza

Anche se nel paragrafo precedente si è detto che la durata del contratto Vodafone è di due anni, ciò non significa che tu non possa recedere dal contratto prima del termine. Cosa accadrebbe, infatti, se fossi costretto a trasferirti all'estero o semplicemente se trovassi un'offerta molto più conveniente rispetto a quella attuale? In una situazione simile per forza di cose saresti costretto a comunicare il recesso immediato Vodafone.

L'art. 19 delle Condizioni contrattuali ti concede naturalmente questa possibilità, ma ti dice anche che non rispettando la scadenza dei 24 mesi Vodafone ti addebiterà un costo per le attività strettamente connesse alla disattivazione o cessione dell’utenza (un tempo si chiamavano penali). Nel caso della telefonia fissa questo costo è pari a 40 euro, mentre nel caso della linea ADSL/Fibra è pari a 35 euro nell'ipotesi di migrazione verso altro operatore e a 41 euro per cessazione defintiva della linea.

Se dovessi ravvisare una difformità tra i costi pubblicati da Vodafone e i costi richiesti o addebitati in fattura, potresti inviare una lettera di diffida a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno per chiedere l'immediata emissione di una nota di credito. Questa la lettera di reclamo per addebito in fattura dei costi di disattivazione o penali.

Ma attenzione perchè in una ipotesi simile potrebbero non essere le uniche voci di costo che potresti vederti addebitare in bolletta. Devi sapere, infatti, che il più delle volte la concessione di sconti e/o promozioni rispetto alle tariffe di listino, prevede l’impegno del cliente a non recedere dal contratto e a non disattivare il servizio per un periodo minimo di 24 mesi o comunque per una durata minima prevista dall’offerta scelta dal cliente. Tanto che se quest'ultimo decidesse di recedere dal contratto prima del termine, Vodafone potrebbe richiedergli un importo forfetario a copertura proprio di quegli sconti e/o di quelle promozioni speciali da lui stesso fruiti nel periodo.

Se alla sottoscrizione dell’abbonamento il cliente avesse abbinato l’acquisto a rate di un tablet o di un qualsiasi altro dispositivo, sarebbe anche in questo caso vincolato al rispetto di una durata minima contrattuale. Per cui nel caso in cui optasse per un recesso immediato Vodafone, la compagnia potrebbe richiedergli il pagamento della differenza tra il valore dell'apparecchio preso in dotazione e quanto corrisposto fino a quel momento.

Per questi motivi a volte si potrebbe valutare la possibilità di attendere la normale scadenza prima di richiedere il recesso contratto Vodafone.

Ma come comunicare la disdetta Vodafone prima della scadenza. Le modalità sono sostanzialmente le stesse viste in precedenza. Non devi far altro che compilare il modulo disdetta Vodafone e spedirlo tramite raccomandata con avviso di ricevimento a: 

Vodafone NV
Servizio Clienti
Casella postale 109
14100 ASTI

Le alternative consistono nell'invio:

  • di un messaggio di posta elettronica certificata all'indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it;
  • di una comunicazione attraverso il form online disponibile sul sito ufficiale.

Il recesso sarà efficace decorsi 30 giorni dalla data di ricezione della raccomandata o dell’email PEC o del form online. 

Naturalmente l'invio del modulo disdetta Vodafone o comunque del messaggio via PEC o tramite il form online non è richiesto se la tua intenzione è si quella di non fruire più dei servizi Vodafone, ma contestualmente anche di passare ad altro operatore telefonico. In questa ipotesi, infatti, è sufficiente comunicare al subentrante il tuo codice di migrazione (lo trovi sulla bolletta) insieme a tutti gli altri dati, quindi sottoscrivere il contratto. Al resto penserà la nuova compagnia.

disdetta vodafone

Disdetta Vodafone per variazioni contrattuali

Vodafone può in qualunque momento modificare le condizioni contrattuali (la durata, il canone, la periodicità di emissione delle fatture, ecc.), se ciò è dettato ad esempio da esigenze tecniche, commerciali o economiche di carattere generale, oppure da variazioni della disciplina regolamentare o della normativa di settore.

Qualunque sia la motivazione, Vodafone è tenuta a dartene comunicazione scritta evidenziando chiaramente che le modifiche contrattuali avranno effetto dopo 30 giorni dalla ricezione della stessa. In questo lasso di tempo, tu hai la facoltà di comunicare la disdetta Vodafone o di passare ad altro operatore senza alcuna penalità.

In qualunque caso ti consigliamo di compilare e spedire questo modulo disdetta Vodafone per modifica condizioni contrattuali.

L'indirizzo disdetta Vodafone è Vodafone NV Servizio Clienti Casella postale 109 14100 ASTI, mentre la modalità è sempre quella della raccomandata con avviso di ricevimento.

Se non comunichi nulla o inoltri la comunicazione oltre i 30 giorni previsti, al contratto si applicheranno le nuove condizioni. Tieni presente, comunque, che anche in questa ipotesi avrai la possibilità di richiedere modifiche al tuo contratto (ad esempio cambio di piano), salvi i limiti e le compatibilità dei servizi specifici.

Disdetta Vodafone causa decesso

Qualora ci fosse la necessità, a seguito del decesso di un tuo parente, di comunicare il recesso dal contratto da questi sottoscritto, sappi che non ci sarebbe alcun tipo di problema. In qualità di erede non dovresti far altro che compilare e spedire questo modulo disdetta Vodafone per decesso. Ricorda di allegare alla lettera di disdetta Vodafone il certificato di morte e una fotocopia di un tuo documento di identità e del tuo codice fiscale. L'indirizzo disdetta Vodafone è sempre lo stesso.

Restituzione apparecchio telefonico e/o Vodafone Station

Se il servizio per  qualche motivo non può essere attivato o nel caso in cui tu abbia esercitato il diritto di ripensamento o optato per la disdetta Vodafone prima della scadenza, sappi che sei tenuto alla restituzione dell’apparecchio telefonico e/o della Vodafone Station (inclusa carta SIM dati ed eventuali accessori come cavetti, CD, ecc.) concessi dalla compagnia in sconto merce.

Dovrai in particolare provvedere alla loro restituzione entro 30 giorni

  • dalla ricezione della comunicazione di mancata attivazione;
  • dalla consegna del telefono e/o della Vodafone Station in caso di ripensamento;
  • dalla data di efficacia del recesso.

presso uno dei centri di raccolta messi a disposizione da Vodafone. Per conoscere il centro di raccolta più vicino a te puoi chiamare il numero verde 800.034.663.

Se ti dimentichi di farlo o li restituisci in ritardo, con tutta probabilità ti vedrai addebitare in fattura un importo commisurato al valore dell’apparecchio, che nel caso di un telefono è stimato in 30 euro, mentre nel caso della Vodafone Station è stimato in 50 euro. Attenzione perché tali apparecchi devo essere restituiti nello stato originario di conservazione.

Vodafone Station e apparecchio telefonico non devono essere restituiti se sono trascorsi i 24 mesi previsti dal contratto Vodafone.

Ad ogni modo tutte le informazioni sulla riconsegna sono disponibili sul sito ufficiale all'indirizzo: https://assistenza.vodafone.it/gestione-resi/.

Problemi disdetta Vodafone

Non dovresti incontrare alcun tipo di problema nel portare a termine la procedura di disdetta Vodafone. Tuttavia se si dovessero manifestare dei ritardi, se dovessi subire l’addebito di costi e penali non dovute, se dovessi continuare a ricevere bollette pur non fruendo più del servizio, potresti effettuare una segnalazione attraverso il sito ufficiale della compagnia oppure chiamando il servizio clienti al 190.

In alternativa potresti compilare questo modulo di reclamo Vodafone e spedirlo mediante raccomandata a.r. all’indirizzo Vodafone NV Servizio Clienti c/o casella postale 190 - 10015 Ivrea oppure c/o la casella postale 109 Asti.

Se non dovessi venirne a capo, sappi che prima di rivolgerti al Giudice di Pace hai l’obbligo di tentare una risoluzione extragiudiziale della controversia. Qui le soluzioni possibili sono due: la procedura di conciliazione paritetica predisposta da Vodafone o la procedura di conciliazione presso il Co.Re.Com.

Documenti correlati



50960 - Redazione
23/11/2017
Giovanni, la moglie può subentrare nel contratto oppure optare per la voltura.

50942 - Giovanni E.
21/11/2017
Morte dell'intestatario del contratto, il tutto passa alla moglie?

50436 - Redazione
29/09/2017
Groncareggi, si tratta di un piano tariffario particolare e di una promozione commerciale specifica, per la quale - in caso di recesso - potrebbe essere chiamato tra l'altro alla restituzione degli sconti di cui ha beneficiato fino ad oggi. Per questi motivi le consigliamo di sentire assolutamente il servizio clienti Vodafone.

50407 - groncareggi
26/09/2017
Con il n.o 3462...224 ho una sim vodafone con una chiocciola modem x internet un anno, e christmas card, che pago in BANCA. Devo assolutamente disdire per i costi altissimi e non coerenti con i 7 euro mensili di INTERNET UN ANNO, e i 4 euro mensili dell'offerta CRISTHMAS CARD.!!!! PERCHE' QUESTA AGGIUNTA DI SPESA IMMOTIVATA ED ASSURDA? Anche a mio fratello avevano aggiunto delle spese che poi hanno tolto. Quanto pago di una eventuale penale? Grazie. cordialmente.

49692 - Redazione
19/06/2017
Massimo, rateizzazioni della bolletta riteniamo non siano possibili ma per una conferma può mettersi in contatto con il servizio clienti Vodafone. Per la disdetta del contratto, invece, è sufficiente seguire le indicazioni sopra riportate.

49685 - massimo
17/06/2017
Io non posso più pagare per problemi di lavoro, come posso fare per la disdetta? Fanno pagamenti rateizzati?

49662 - Mauro
15/06/2017
Buongiorno, dovrei disdire un abbonamento di linea telefonica fissa, senza internet (adsl), quindi senza accessori... vorrei sapere se il classico modulo per disdetta va bene, oppure devo selezionarne uno in particolare?? Grazie in anticipo. Mauro

49547 - Redazione
01/06/2017
Veronica, può chiamare Vodafone se vuole sapere se quel numero risulta effettivamente intestato alla sua azienda o a qualcuno dei suoi collaboratori, ma se intende procedere con il ricorso l'istanza va indirizzata solo ed esclusivamente all'Agenzia delle Entrate.

49544 - Veronica
01/06/2017
Salve, ho ricevuto dall'Agenzia delle Entrate una sanzione per mancato pagamento delle tasse di concessione governativa per utilizzo cellulare con numero di telefono 342....473. Ma questo numero non è mai stato della nostra azienda e non risulta neppure un numero esistente. Ho già chiamato Vodafone decine di volte ma non riesco a prendere la linea per parlare con un operatore e chiedere come fare a disconoscere il numero, qualcuno può aiutarmi?

49500 - Redazione
29/05/2017
Malgorzata, i costi di disattivazione vanno purtroppo pagati. Così come va restituito il router se si vuole evitare l'addebito di penali.