Multa pneumatici invernali in estate: tutto ciò che c'è da sapere

multa pneumatici invernali in estate, multa gomme invernali in estate

Se sei un automobilista attento e scrupoloso sai già che il 15 Aprile di ogni anno è una data importante perchè è necessario provvedere alla sostituzione dei pneumatici della tua auto: togliere le gomme invernali e mettere quelle estive. Se ti dimentichi di sostituirle, rischi una multa per uso di gomme invernali in estate. Le sanzioni amministrative partono da 40 euro ma possono anche superare i 300 euro. Ecco tutto ciò che è importante sapere.

La data per la sostituzione pneumatici estivi 2019

La sostituzione pneumatici estivi va effettuata dal 15 Aprile di ogni anno e le gomme estive vanno mantenute sul mezzo fino al 15 novembre dello stesso anno. E' previsto un mese di tolleranza, dunque se vuoi evitare di prendere una multa per gomme invernali in estate devi pensare di provvedere alla sostituzione dei pneumatici entro e non oltre il 16 Maggio.

Il cambio va effettuato sempre presso il gommista di fiducia, magari prevedendo qualche giorno di anticipo rispetto alle scadenze appena citate.

Cosa differenzia i pneumatici estivi da quelli invernali?

Sicuramente la mescola del battistrada, che è leggermente più dura di quella invernale e le scanalature presenti sullo stesso, che facilitano la raccolta dell’acqua e la sua espulsione verso l’esterno.

Perché utilizzare i pneumatici estivi?

Innanzitutto per la sicurezza tua e dei passeggeri, in quanto le gomme si adattano alle condizioni atmosferiche di modo da tenere meglio la strada, ridurre lo spazio di frenata e così via.

Poi devi anche tenere in considerazione che i pneumatici estivi si usurano meno di quelli invernali, ti assicurano anche un minor consumo di carburante e un impatto più silenzioso sull’ambiente circostante.

Ci sono pneumatici utilizzabili per tutte le stagioni?

Si ci sono, si chiamano "pneumatici 4 stagioni" o "gomme all season". Battistrada, mescola e disegno sono progettati per offrire le massime prestazioni su ogni condizione dell'asfalto e per ogni temperatura o condizione meteo.

In questo modo puoi liberarti definitivamente dall'incombenza di sostituire i pneumatici due volte nel corso di uno stesso anno.

Posso utilizzare pneumatici invernali in estate?

No, la legge lo vieta espressamente perché costituiscono un rischio nella guida: la maggiore sensibilità dei pneumatici invernali alle alte temperature genera una minore tenuta di strada e tempi di frenata decisamente più lunghi.

Le gomme termiche (M+S) vanno sostituite con un treno di gomme estive se riportano un indice di velocità inferiore a quello dichiarato sulla carta di circolazione.

Pneumatici auto estivi: quali misure?

Prima di montare i pneumatici devi prestare attenzione alle misure omologate dalla casa automobilistica presenti sul libretto di circolazione del veicolo. Tali misure sono rappresentate da codici alfanumerici ed esprimono dati relativi a: larghezza dei pneumatici, rapporto d’aspetto, struttura diametro di calettamento (del cerchio), indice di carico e codice di velocità.

Facciamo un esempio. Se sul fianco del pneumatico del tuo veicolo trovi il seguente codice: 205 / 55 R / 16 91V, vuol dire che:

  • il pneumatico è largo 205 millimetri da una parte laterale all'altra;
  • il pneumatico ha un rapporto d'aspetto pari a 55. Questo parametro indica il rapporto percentuale tra l'altezza e la larghezza di un pneumatico. Nel caso specifico indica che la spalla (altezza) è pari al 55% di 205 (larghezza), ossia 112,75 mm. Con l'abbassarsi di questo rapporto aumenta la tenuta in curva anche si riduce il confort;
  • il pneumatico è a struttura radiale ("R");
  • ha un diametro (altezza) della ruota pari a 16 (misurato in pollici);
  • ha un indice di carico pari a 91, ossia può trasportare un peso massimo di 615 Kg;
  • ha un codice di velocità pari a V (240 km/h).
Ricordiamo, infine, che ogni 5.000 / 10.000 km sarebbe opportuno invertire la posizione dei pneumatici.

Rischio una multa per uso di gomme invernali in estate?

Si. Se dimentichi di effettuare la sostituzione dei pneumatici o comunque monti delle gomme non conformi a quelle indicate sulla carta di circolazione, rischi una multa per gomme invernali in estate il cui importo va:

  • dai 41 ai 168 euro (nei centri abitati) e
  • dagli 84 ai 335 euro (fuori dai centri abitati).

Attenzione perché l'agente può imporre anche il ritiro del libretto di circolazione con l’obbligo di visita e prova per l'aggiornamento presso la Motorizzazione Civile. Prevista, inoltre, la sanzione accessoria della decurtazione di 3 punti sulla patente.

Sono previste multe anche per pneumatici usurati?

Si. Circolare con pneumatici visibilmente usurati significa rischiare non solo una multa da 84 a 335 euro, ma anche il blocco del mezzo piuttosto che il proseguimento con l'osservanza di specifiche cautele. Ma non è tutto perché anche in questo caso gli agenti potrebbero disporre il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.

Come si accerta l'usura di uno pneumatico?

Quando parliamo di usura dei pneumatici, ci riferiamo ovviamente al battistrada i cui intagli devono rispettare quantomeno una profondità di 1,60 mm per gli autoveicoli, 1mm per i motoveicoli, 0,5 mm per i ciclomotori. Il controllo della profondità del battistrada si effettua attraverso uno strumento chiamato “calibro di profondità" oppure esaminando gli indicatori di usura posti sul fianco del pneumatico.

Importante anche verificare la pressione dei pneumatici, al fine di evitare un deterioramento più rapido delle gomme e un consumo eccessivo di carburante. A tal proposito considera con l'avvicinarsi dell'inverno e quindi con le basse temperature, la pressione dei pneumatici tende a ridursi.

Multa per gomme estive in inverno: quando fare ricorso?

Diciamo che per questo genere di infrazione ci sono poche possibilità per un ricorso. In pratica ti puoi appellare nei soli casi in cui:

  • il verbale redatto dagli agenti presenta delle omissioni o ancor peggio dei veri e propri vizi di forma;
  • il verbale ti è stato notificato dopo i 90 giorni;
  • ci sono degli elementi che ne compromettono la validità (ad esempio, potresti contestare la multa se fossi stato multato durante i 30 giorni di tolleranza successivi al 15 novembre per non aver sostituito i pneumatici estivi).

In tutti questi casi il ricorso va proposto nel rispetto di precisi limiti temporali che sono:

Multa per gomme estive in inverno: pagarla subito o a rate?

Se non ci sono gli estremi per un ricorso ti consigliamo di pagare la sanzione entro i successivi 5 giorni, perché in questo modo beneficerai di uno sconto del 30% (leggi "Sconto multe a chi paga subito”).

Se la sanzione ha un importo superiore a 200 euro e versi in condizioni di disagio economico puoi, entro 30 giorni dal ricevimento del verbale, rivolgerti al Sindaco o al Prefetto competente nel territorio in cui è stata registrata l’infrazione, e chiedere la rateizzazione della multa (questo il fac simile richiesta di rateazione pagamento multa).

Documenti correlati


52012 - Redazione
27/04/2018
Viliana, la ringraziamo innanzitutto per la segnalazione. La questione che solleva è abbastanza controversa; secondo molti esperti di grammatica italiana, si dovrebbe in effetti scrivere come lei dice, tuttavia poiché nell'uso comune prevalgono le forme "il pneumatico" o "i pneumatici" è opinione diffusa che anche queste ultime possano considerarsi forme corrette.

51988 - Viliana
24/04/2018
In Italiano, però, si dice lo pneumatico e gli pneumatici.


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio