Modulo di reclamo Acea

Formati
PDF   (Mercato Maggior Tutela)
PDF   (Mercato Libero)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

In questa scheda sono disponibili due distinti modelli con cui formalizzare per iscritto un reclamo Acea: l'uno per per i clienti del mercato libero e l'altro per i clienti del mercato di maggior tutela.

Reclami Acea: quando presentarli

In particolare il modello va utilizzato nel caso in cui si voglia manifestare la propria insoddisfazione e chiedere la risoluzione di problematiche legate

  • al contratto (variazioni, disdette, volture)
  • alla fatturazione (rimborso, importo anomalo, ecc.)
  • al distacco della fornitura per morosità
  • ai guasti riscontrati nel contatore
  • alle interruzioni di energia elettrica e agli sbalzi di tensione
  • agli interventi tecnici (preventivi, lavori, cessazione fornitura, ecc.)
  • al servizio clienti
  • all'applicazione del bonus elettrico o del bonus gas
  • ad altre questioni.

Cosa deve contenere la segnalazione

Per essere valido, il modulo deve contenere almeno i seguenti elementi minimi necessari a consentire l’identificazione del cliente che sporge reclamo, della problematica e dei recapiti a cui inoltrare la risposta scritta:

  • nome e cognome;
  • indirizzo di fornitura;
  • indirizzo postale, se diverso dall’indirizzo di Fornitura, o telematico;
  • servizio a cui si riferisce il reclamo scritto (elettrico, gas, entrambi);
  • codice alfanumerico identificativo del punto di prelievo dell’energia elettrica (POD) o di riconsegna del gas naturale (PDR) ove
  • disponibile o, qualora non disponibile, il codice cliente;
  • una breve descrizione dei fatti contestati.

Dove inviare il modulo reclamo Acea

Per clienti del Mercato Libero servizio elettrico/gas, il modulo deve essere spedito a: Acea Energia S.p.A - Servizio Mercato Libero - Casella Postale n. 5114 - 00154 Roma.

Invece per i clienti Acea nel Mercato di Maggior Tutela, l'indirizzo da utilizzare è: Acea Energia S.p.A - Servizio di Maggior Tutela - Casella Postale n. 5126 00154 Roma.

Chi preferisse risparmiare i soldi della raccomandata, potrebbe efficacemente inoltrare il reclamo compilando l'apposito web-form presente sul sito www.acea.it all’interno dell’area MyAcea.

Acea Reclami: ricorso alla conciliazione 

Se il reclamo non sortisce gli effetti sperati, il cliente è tenuto per legge a ricorrere alla conciliazione prima di rivolgersi al giudice ordinario.

A tal proposito va detto che Acea ha attivato una Procedura ADR (“Alternative Dispute Resolution”), ossia una procedura di conciliazione paritetica per la risoluzione extragiudiziale delle controversie esistenti tra consumatori e Società del Gruppo Acea.

La Procedura ADR è attivabile, su richiesta del cliente, da un’Associazione dei consumatori firmataria del Protocollo con Acea Energia S.p.A. o direttamente dal cliente stesso, attraverso la compilazione dell’apposito form presente nel sito www.associazioniconciliazioneadr.acea.it. Il servizio è completamente gratuito.

Il cliente Acea ha comunque un’alternativa: esperire gratuitamente il tentativo obbligatorio di conciliazione presso il Sevizio Conciliazione dell’ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente).

In questo caso il ricorso è ammissibile solo se, pur avendo correttamente inoltrato il reclamo Acea, il cliente ha ottenuto una risposta ritenuta insoddisfacente ovvero sono decorsi 40 giorni senza ricevere alcun riscontro.

Tags:  reclamo elettricità reclamo gas disdetta gas

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità