Come disdire Telecom

disdire telecom, disdire telecom italia

Circa un anno fa Telecom Italia è diventata TIM, un unico brand che ingloba al suo interno servizi ed offerte per la linea fissa, la linea mobile e l’ADSL. Con il nuovo marchio sono cambiate anche le offerte, i pacchetti e la bolletta telefonica, che dal mese di maggio 2015 non viene più corrisposta agli utenti bimestralmente, bensì mensilmente, così come accade per il rinnovo di molte offerte relative alla linea mobile.

La TIM propone nuove offerte per la linea fissa, eliminando il costo del canone ed introducendo le tariffe "TUTTO VOCE" (con chiamate illimitate verso fissi e cellulari nazionali a 29 euro al mese) e "TUTTO" (che invece include chiamate illimitate verso i telefoni fissi, i cellulari nazionali e ADSL illimitato a 7 mega). Le modifiche apportate sono state comunicate agli utenti tramite le bollette telefoniche del primo e secondo bimestre 2015 sotto la voce “Comunicazioni importanti”, ma per ulteriori informazioni puoi recarti nei centri Tim più vicini o chiamare il 187.

Naturalmente, se non sei soddisfatto delle nuove offerte e preferisci cambiare gestore telefonico, la compagnia ti dà sempre l'opportunità di disdire Telecom in qualsiasi momento: in questo articolo ti spiegheremo come fare.

Disdire Telecom linea fissa: cosa fare per revocare il contratto

Disdire Telecom è più semplice di quanto immagini. Innanzitutto la compagnia ti offre una guida gratuita e personalizzata per disdire Telecom online: ti basta andare sul sito in.tim.it e visualizzare, in fondo alla homepage, il riquadro nel quale inserire il tuo numero di telefono; entro poco tempo sarai richiamato dal servizio assistenza Tim che ti illustrerà tutte le procedure per disdire Telecom linea telefonica. Un altro modo semplice e gratuito per chiedere informazioni circa le modalità di disdetta è chiamare il 187, al quale risponderà una voce registrata o, se necessario, gli operatori del centro assistenza Tim.

Anche consultare il blog di Moduli.it può essere utile, se hai intenzione di disdire utenza Telecom: all’argomento, infatti, abbiamo già dedicato diversi articoli, come “Disdetta Telecom” e “Disdetta adsl e telefono: come far valere i propri diritti”.

Se hai intenzione di disdire Telecom Italia puoi farlo utilizzando anche altri canali:

- Disdire Telecom tramite lettera raccomandata. In particolare puoi comunicare alla compagnia la volontà di disdire il contratto, inviando loro una lettera raccomandata A/R all’indirizzo: Casella Postale 111 - 00054 Fiumicino (RM). Puoi utilizzare a tal proposito il modulo di disdetta Telecom senza apparecchi a noleggio o il modulo di disdetta Telecom con apparecchio a noleggio. Al modulo deve essere allegata anche una copia fronte-retro del tuo documento d’identità e l’indicazione del tuo recapito telefonico;

- Disdire Telecom via fax. Puoi inviare i suddetti moduli all’azienda anche via fax, al numero gratuito 800.000187.

Nel caso in cui tu abbia ricevuto in comodato d’uso apparecchi telefonici o modem, ricorda di restituirli all’azienda entro 30 giorni. Puoi farlo in due modi:
- inviandoli tramite posta all’indirizzo: Casella Postale n. 111 00054 Fiumicino (Roma). Al pacco deve essere allegato questo modulo di accompagnamento e una copia del documento d’identità;
- riconsegnandoli persona presso il Centro Tim più vicino a te.

Disdire Telecom entro 14 giorni

Se hai attivato un’offerta o una linea Telecom fuori dai Centri Tim (quindi online o telefonicamente) ma ci hai ripensato e vuoi recedere dal contratto, puoi farlo in maniera assolutamente gratuita entro 14 giorni dalla data di sottoscrizione. Puoi muoverti tempestivamente e inviare un fax al numero gratuito 800.000187 o inviare una raccomandata all’indirizzo: Telecom Italia SpA Servizio Clienti Residenziali Casella Postale 111 - 00054 Fiumicino (RM). In questo caso ti consigliamo di usare il modulo di recesso Telecom entro 14 giorni e di accompagnarlo sempre con una copia del tuo documento d’identità. Anche gli eventuali apparecchi ricevuti in comodato d’uso devono essere restituiti all’azienda entro 14 giorni dalla comunicazione scritta. L’indirizzo di spedizione è lo stesso, mentre i documenti da allegare sono: il modulo di riconsegna apparecchiature e una copia del documento d’identità.

Disdire Telecom Adsl

Nel caso in cui avessi problemi con la linea Adsl di Telecom e volessi disattivarla, lasciando però attivo il contratto di telefonia fissa domestica, ti consigliamo di inviare a Telecom questo modulo di disdetta adsl Telecom accompagnato da una copia del tuo documento d’identità. L’indirizzo presso cui far recapitare la spedizione è: Casella Postale n. 111 00054 Fiumicino (RM).

Disdire Telecom: costi di disattivazione

Ti ricordiamo che Telecom si impegna a processare la richiesta nel minor tempo possibile, al contempo però ti chiede di corrispondere gli importi relativi all’offerta fruita fino alla data di distacco del servizio, oltre a quelli dovuti per la disattivazione. Tale disposizione vale per tutti gli utenti che intendono disdire Telecom prima della scadenza, ad esclusione di coloro che recedono dal contratto in essere per mancata accettazione delle modifiche contrattuali (questo il modulo di recesso Telecom per non accettazione delle nuove condizioni contrattuali) o per disservizi legati alla connessione internet a banda larga ("Connessione Adsl lenta? Ecco come reclamare"). Per conoscere nel dettaglio i costi da pagare a Telecom per la disdetta del contratto ti consigliamo di chiamare il 187 o chiedere informazioni nel Centro Tim più vicino a te.

Sulla legittimità o meno dei cosiddetti costi di disattivazione che vengono richiesti dalle coimpagnie telefoniche, abbiamo scritto questo interessante articolo: "Telefonia: in caso di recesso i costi di disattivazione sono dovuti?".

Documenti correlati
Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata