`

Come denunciare un venditore online: segnalare un sito alla Polizia Postale

Sono sempre di più i consumatori italiani che effettuano acquisti online. La tendenza è chiara da diversi anni ormai, l'emergenza sanitaria, tra lockdown e limitazioni agli spostamenti, ha poi fatto il resto. Parallelamente crescono anche i raggiri e gli imbrogli a danno dei consumatori ed è per questo che diventa fondamentale adottare alcune semplici regole per tutelarsi da simili minacce e, nei casi più gravi, denunciare il sito e-commerce.

La modulistica per tutelarsi negli acquisti online

Gli italiani ormai acquistano di tutto sul web: telefonini, libri, capi di abbigliamento, software, prodotti alimentari, servizi, ecc. Del resto i vantaggi dello shopping online sono tanti: possibilità di acquistare in qualunque momento del giorno e della notte, possibilità di comparare i prezzi per scegliere il più conveniente, risparmio di tempo, grande varietà di scelta, ecc.

Ma come sempre accade anche in questo caso c'è il risvolto della medaglia: difficoltà in taluni casi nel restituire la merce che non soddisfa o che presenta difetti, impossibilità di vedere e provare fisicamente l'oggetto, tempi di consegna troppo lunghi e così via.

Ma lo shopping online è anche una modalità ricca di insidie. Ora è del tutto evidente che non tutte le problematiche correlate ad un acquisto online, possono identificarsi come truffe. Ricordiamo che la truffa o frode è un comportamento consistente in artifici o raggiri per indurre altre persone in errore al fine di conseguire illeciti profitti.

Se si riceve un maglione di una taglia diversa o una sciarpa rossa anziché blu, molto probabilmente si è trattato di un errore del commerciante e non di una truffa. In questi casi basta effettuare il reso e chiedere l'invio del prodotto corretto oppure il rimborso di quanto speso. Questo il

Ad ogni buon conto è bene ricordare che il consumatore che effettua acquisti in rete ha sempre la possibilità di esercitare il diritto di ripensamento. Dunque se questi non è soddisfatto del maglione appena ricevuto o semplicemente ha cambiato idea sull'acquisto (ha trovato un maglione più bello o meno costoso da un altro esercente), può restituirlo nel termine di 14 giorni dal ricevimento della merce, senza fornire motivazioni e pretendendo il rimborso integrale del prezzo corrisposto. Dal nostro portale si possono scaricare i seguenti modelli: 

Non si può parlare di frode neppure nel caso in cui il consumatore dovesse ricevere un pacco danneggiato. In una simile circostanza il consumatore deve prontamente segnalare al vettore e al commerciante la problematica riscontrata. Questa la 

Il consiglio, invece, è di non ritirare proprio la merce se si intuisce dalle condizioni del pacco che il suo contenuto possa risultare seriamente danneggiato. In questo caso chiedere allo spedizioniere di annotare sul documento di trasporto che la merce è stata rifiutata per pacco danneggiato.

Se invece la merce dovesse tardare ad arrivare, si può compilare e spedire al commerciante questa

Non può identificarsi come un caso di frode neppure il caso in cui il consumatore riscontri un malfunzionamento del frullatore appena acquistato. In questi casi è bene ricordare che vige la garanzia legale, che copre i prodotti difettosi per un periodo di 2 anni, a cui si aggiungono i 2 mesi per la denuncia dal momento in cui si scopre il difetto.

Nell'esempio specifico il consumatore può chiedere la riparazione del frullatore oppure la sua sostituzione con uno nuovo. Anche per problematiche di questo tipo offriamo tutta la modulistica necessaria e in particolare:

In particolare quest'ultima lettera andrebbe utilizzata qualora il frullatore, per restare all'esempio, non fosse riparabile, ma neppure sostituibile perchè non più in commercio. In questo caso il consumatore avrebbe diritto al rimborso del prezzo pagato.

Come denunciare sito e-commerce

Finora abbiamo parlato di capi difformi da quelli acquistati, di merce consegnata in ritardo, di prodotti con problemi di malfunzionamenti. Abbiamo anche precisato che per i casi esposti non si può parlare di frode perpetrata dal commerciante a danno dei consumatori.

Il discorso cambia, invece, se il consumatore ha regolarmente pagato la merce, ma questa non viene mai spedita semplicemente perché non è (e non è mai stata) disponibile, oppure se il consumatore ha ordinato un costoso pullover firmato salvo ricevere una maglia taroccata da pochi euro, oppure se al consumatore sono stati illecitamente carpiti i dati della propria carta di credito e così via. In tutti questi casi è del tutto evidente che siamo di fronte ad una vera e propria frode.

Come difendersi da situazioni di questo tipo? E soprattutto come denunciare un venditore online?

I consigli in questi casi sono sempre gli stessi:

  • avere sistema operativo, antivirus e browser sempre aggiornati;
  • leggere i feedback lasciati dagli utenti;
  • verificare su Google l'esistenza di eventuali notizie/segnalazioni riguardanti il venditore;
  • pagare in contrassegno se il sito è poco conosciuto oppure se è la prima volta che lo si utilizza;
  • cercare di verificare l'identità del venditore, ad esempio attraverso la partiva IVA, il dominio internet, il numero di telefono fisso, l'indirizzo fisico relativo al punto vendita o al magazzino, ecc.;
  • diffidare di prodotti venduti a prezzi estremamente vantaggiosi;
  • preferire siti di e-commerce italiani in quanto il consumatore è maggiormente tutelato;
  • preferire l'utilizzo di carte prepagate visto che è possibile circoscrivere l'eventuale ammanco all'importo effettivamente caricato sulla carta;
  • evitare di fornire ove possibile dati personali (codice fiscale, coordinate bancarie, copia dei documenti, ecc.);
  • prestare attenzione a link e download di phishing.

Se nonostante tutte le precauzioni adottate ci si accorge di essere rimasti vittima di una truffa, è del tutto evidente che non avrebbe alcun senso protestare contro il commerciante. In questi casi meglio denunciare il sito e-commerce alla Polizia Postale, una specialità della Polizia di Stato italiana, preposta al contrasto delle frodi postali e del crimine informatico.

In particolare la Polizia Postale consente di

  • segnalare un sito (www.commissariatodips.it/segnalazioni/segnala-online/index.html), vale a dire di porre alla loro attenzione talune condotte che si presumono illecite, al fine di poter svolgere gli opportuni accertamenti;
  • denunciare un sito (https://denunceviaweb.poliziadistato.it). Nel momento in cui scriviamo il servizio di "Denuncia via web di reati telematici" non è disponibile in quanto è in atto un intervento di reingegnerizzazione dell'infrastruttura. Questo significa che la denuncia potrà essere presentata unicamente all'ufficio di polizia più vicino (https://questure.poliziadistato.it/servizio/dovesiamo).

Dal punto di vista strettamente normativo, va detto che chiunque, con artifizi o raggiri, inducendo taluno in errore, procura a sé o ad altri un ingiusto profitto con altrui danno, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da 51 a 1032 euro (art. 640 c.p.). Il delitto è punibile a querela della persona offesa. Questo il

C´è da rilevare, infine, che spesso le frodi riguardano le carte di credito. In questi casi occorre agire con la massima tempestività

Dal nostro portale è possibile scaricare il

Documenti correlati


58519 - Redazione
26/06/2022
Grazia, una diffida scritta.

58268 - Mari
06/06/2022
Buongiorno, ho acquistato abbigliamento da un sito internet, ho pagato e il pacco e' arrivato, ho mandato 4 mail entro i 15 giorni per chiedere come effetture il reso visto che gli abiti sono piccoli ma non ho mai avuto risposta. quindi ho gia' messo per persi i soldi. A chi mi devo rivolgere per la denuncia ed eventualmente avere i miei soldi?

58140 - Grazia
24/05/2022
Buongiorno, ho acquistato online un prodotto (accertandomi che fosse possibile restituire il prodotto nel caso non andasse bene) ma al momento della richiesta di reso, nei tempi previsti nella loro sezione: Termini e Condizioni di vendita - Recesso, il venditore si è rifiutato di farmi il reso. Che fare?

57890 - BIAGIO
22/04/2022
BUONGIORNO HO FATTO UN ACQUISTO PRESSO IL SITO Spazel24offers.com ACQUISTANDO UN OROLOGIO Automatic Watch Pro+ INVECE MI E' ARRIVATO UN OROLOGIO FINTO DI PLASTICA COSA DEVO FARE PER IL RECUPERO GRAZIE

57804 - Fabrizio T.
17/04/2022
Salve volevo un consiglio, il 2 marzo del corrente anno mi è stato violato l'account di Amazon, me ne sono accorto il giorno seguente 3 marzo ho subito chiamato Amazon che dopo aver fatto le varie verifiche ha bloccato subito l'ordine che ancora non era andato in processo... dopodiché tramite un'email vengo contattato da Amazon servizio clienti e questo è successo tutto il 3 marzo alle 22:15 di sera la mail citava quanto segue: Gentile cliente abbiamo fatto le varie verifiche abbiamo bloccato l'account per un po' per vedere cosa è successo Adesso può benissimo rientrare e cambi subito la password e metta login con i due passaggi la spesa dell'acquisto fraudolento fatto da non so chi? Vi è stato rimborsato col suo modello di pagamento e sarà visibile entro 2-3 giorni... Premetto che la modalità di pagamento non era la carta ma bensì un buon Amazon. Dopo varie aspettative e chiamate Sono arrivato al giorno odierno che non ho ancora ricevuto la somma e dicono che stanno ancora prendendo delle informazioni "Ma come? avevano chiuso quanto recitava le mail" ?dopo decine di telefonate e mail mandate tutte presenti e dimostrabili mi sono stancato e ho scritto un'email a o r d. Eu. Amazon trovata su Internet come piattaforma Europea ho scritto a loro e dal giorno che ho scritto a loro ogni volta che chiamo Amazon mi dicono una volta passato in mano alla piano superiore al nostro "servizio clienti telefonico" se ne devono occupare loro Noi non possiamo fare altro che fare un sollecito... sono passati quasi 40 giorni e io ancora non ho visto nessun rimborso che di euro 80 In più questa famosa spesa dell'ordine riguarda una carta Xbox acquistata sul loro sito" da cui è stato bloccato l'ordine perché non processato" anche se loro le €80 le hanno tolte io mi ritrovo senza nulla... Adesso vorrei chiedere cortesemente a voi se c'è al di fuori degli elencati servizi che ho riportato sopra di Amazon .. un posto dove mi posso far sentire per poter portare a termine questa questione o che sia con una chiamata ad un ente che Fai valere la tua parola, un numero di telefono, o se devo scrivere una lettera a chi mi devo rivolgere E che tipo di lettera mandare? Chiedo a voi cortesemente ed umilmente se potete darmi delle indicazioni in merito Grazie e Buona Pasqua

57714 - Lory
31/03/2022
salve io son stata truffata da un sito web di vendite amuleti magis ho fato un ordine ma alla consegna non c' era niente. ho pagato 104 euro ho mandato email ma senza risposta


Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio