Lettera al locatore per lavori urgenti: moduli DOC, PDF editabili

Formati     © Moduli.it
DOC   fac simile (a)
DOC   fac simile (b)
PDF interattivo   fac simile (c)
PDF interattivo   fac simile (d)
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Da questa scheda si possono scaricare alcuni modelli con cui l’inquilino informa il proprietario che nell'appartamento a lui locato si rendono necessari alcuni interventi di manutenzioneriparazione straordinaria, da considerarsi di sua esclusiva competenza.

Quali sono le spese a carico del proprietario di casa

L'art. 1576 del Codice Civile è chiaro in proposito: il locatore deve eseguire, durante la locazione, tutte le riparazioni necessarie, eccettuate quelle di piccola manutenzione che sono a carico del conduttore.

Così sono a carico dell'affittuario le spese relative alla

  • riverniciatura di porte e finestre
  • sistemazione del sifone del bagno che gocciola
  • manutenzione della caldaia
  • sistemazione di un battiscopa
  • sostituzione di un vetro rotto
  • tinteggiatura di pareti
  • sistemazione dell'antenna tv
  • ecc.

mentre sono a carico del proprietario/locatore dell'immobile le spese di manutenzione straordinaria. A titolo esemplificativo quelle sostenute per:

  • l'adeguamento dell'impianto elettrico
  • il rifacimento del manto di copertura del lastrico solare
  • la sostituzione integrale di pavimenti e rivestimenti
  • l'installazione di videocitofoni
  • la sostituzione della caldaia
  • la sostituzione dell’ascensore condominiale
  • l'installazione di un servoscala per disabili
  • la sostituzione di grondaie
  • il ripristino di intonaci
  • ecc.
In generale possiamo dire che competono al proprietario tutti quegli interventi volti ad assicurare un perfetto stato d'uso dell'immobile locato.

Fac simile lettera al locatore per lavori straordinari: quando utilizzarlo 

L'articolo 1577 del Codice Civile dice innanzitutto che quando c'è la necessità di eseguire in casa dei lavori che non competono all'inquilino, questi è tenuto ad avvisare prontamente il proprietario, a meno che quest'ultimo non sia già a conoscenza della situazione.

In caso di mancato intervento del locatore, l'inquilino ha diritto al risarcimento del danno.

Se poi c'è l'intervento è urgente e indifferibile, l'inquilino può attivarsi personalmente, dunque sostenendo le relative spese, salvo poi chiedere il rimborso al proprietario.

Ciò che non può fare l'inquilino è decidere autonomamente per la sospensione del pagamento canone di locazione (a meno che l'immobile non divenga del tutto inutilizzabile) o la riduzione dell'affitto. Il rischio potrebbe essere quello di incorrere in uno sfratto per morosità.

In ogni caso il locatore deve essere sempre portato a conoscenza dell'iniziativa del conduttore. La comunicazione va inoltrata possibilmente tramite raccomandata a.r. (o raccomandata a mano) oppure via PEC.

Se il proprietario non si cura delle richieste che gli sono pervenute e non effettua alcun intervento o non procede ad alcun rimborso, all'inquilino non resta che citarlo in giudizio.

Tags:  locazione affitto

Foto
Free-Photos su Pixabay
Documenti correlati
 
Social
 
Utilità