Come rintracciare un numero sconosciuto: modello Word

Formati     © Moduli.it
DOC   Modulo richiesta generico per chiamate anonime
PDF   Modulo richiesta per chiamate di disturbo - TIM
PDF   Modulo richiesta per chiamate di disturbo WIND
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Fac simile con cui l'intestatario della linea, per difendersi dalle telefonate anonime, chiede che il proprio gestore, ai sensi dell’articolo 127 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, renda inefficace la soppressione dell'identificazione della linea chiamante. In questa stessa scheda sono disponibili anche i modelli messi a disposizione, sempre per la stessa finalità, da TIM e Wind.

Come difendersi dalle telefonate anonime

L'abbonato che riceve telefonate anonime di disturbo sul proprio telefono può richiedere che il proprio gestore telefonico renda temporaneamente inefficace la soppressione dell'identificazione della linea chiamante, in altre parole renda in chiaro il numero, e conservi i dati relativi alla provenienza delle chiamate ricevute (servizio Override).

Lo stabilisce l’art. 127 del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 "Codice in materia di protezione dei dati personali".

Ricordiamo che per oscurare il numero chiamante è sufficiente anteporre le cifre #31# (*67# per i numeri fissi) al numero telefonico da chiamare.

Va detto però che l'inefficacia della soppressione può essere disposta per i soli orari durante i quali si verificano le chiamate di disturbo e per un periodo non superiore a quindici giorni.

In questo modo la telefonata in entrata non arriverà più con la dicitura “numero sconosciuto”, ma con il numero del chiamante in chiaro.

I dati possono essere comunicati all'abbonato che dichiari di utilizzarli per esclusive finalità di tutela rispetto a chiamate di disturbo. Per tale servizio il gestore telefonico può richiedere un contributo spese non superiore ai costi effettivamente sopportati (circa 30 euro).

Telefonate anonime: si può avere anche il nominativo del chiamante?

Purtroppo no. Nel caso in cui si volesse avere anche il nome dell'intestatario dell'utenza anonima (si pensi all'ipotesi in cui ci sia l'esigenza di smascherare un molestatore), sarebbe necessaria una specifica denuncia all'autorità giudiziaria.

Come scoprire un numero sconosciuto: sistemi alternativi

In proposito va detto che ci sono diverse applicazioni (sia per rete mobile che fissa) che consentono di identificare il numero chiamante anche se questo non risulta visualizzato: Whooming, TrueCaller, Should I Answer, ecc.

Chiamate anonime: iscrizione al Registro Opposizioni

Se il numero sconosciuto fosse da collegare ad una azione di telemarketing, ci si potrebbe difendere iscrivendo il proprio numero telefonico al Registro Pubblico delle Opposizioni. Questo il 

da compilare e trasmettere con una delle seguenti modalità:

  • via e-mail all'indirizzo protocollo@gpdp.it;
  • via PEC all'indirizzo protocollo@pec.gpdp.it;
  • tramite posta a: Garante per la protezione dei dati personali - Piazza Venezia 11 - 00187 Roma;
  • via fax al numero 06.696773785.
Se nonostante l'iscrizione al RPO le telefonate di disturbo continuano ad arrivare, l'intestatario della linea ha due possibilità:

Tags:  privacy

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità