Assegnazione posto auto condominiale: fac simile delibera assembleare

Formati     © Moduli.it
PDF interattivo
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa e di aver letto e accettato i termini e le condizioni di utilizzo del portale

Descrizione

Fac simile di verbale con cui l'assemblea dei condomini delibera l'assegnazione dei posti auto in condominio secondo il sistema turnario.

Assegnazione posti auto in condominio: come avviene  

Quando nell'area condominiale i posti auto non sono sufficienti a garantire il parcheggio a tutti i condomini, possono sorgere dei dissidi fra i vari proprietari/inquilini.

In situazioni del genere è l'amministratore di condominio che ha il compito di disciplinare l’uso delle cose comuni e la fruizione dei servizi nell’interesse comune, in modo che ne sia assicurato il miglior godimento a ciascuno dei condomini (art. 1130 codice civile).

E' suo compito, dunque, convocare l'assemblea condominiale, la quale potrà proporre un uso turnario dei posti auto tra i vari inquilini. Ma chiaramente con un'area comune insufficiente ad accogliere tutte le auto, l'assemblea potrebbe adottare a maggioranza anche decisioni diverse. Ad esempio potrebbe stabilire una suddivisione dell'area in base ai millesimi, magari con l'obbligo di lasciare la seconda auto fuori dal cortile, oppure potrebbe non regolare affatto il suo uso facendo così in modo che i posti auto siano utilizzati semplicemente da chi arriva per primo.

In quest'ultimo caso qualora anche un solo condomino si opponesse al criterio adottato, si potrebbe obbligare l’assemblea a deliberare un sistema di turnazione dei posti auto.

Una cosa è certa: non è possibile in alcun modo che l'assemblea disponga l'assegnazione nominativa, in via esclusiva e per un tempo indefinito, a favore di singoli condomini di posti fissi nel cortile comune per il parcheggio della loro autovettura. Ciò in quanto - spiegano i giudici della Cassazione - le aree destinate a parcheggio, sono oggetto di proprietà comune dei proprietari delle singole unità immobiliari dell'edificio, anche se aventi diritto a godimento periodico (art. 1117 C.C.).

Se invece il cortile condominiale non è adibito al parcheggio delle auto, così come prevede il regolamento, ciascun condomino ha il diritto di segnalare all'amministratore eventuali abusi da parte di certi condomini, che così facendo impediscono di fatto agli altri di utilizzare lo stesso spazio per passeggiare, far giocare i propri figli, ecc. Dal nostro portale è possibile scaricare questi due fac simile

Tags:  condominio

Foto
Pixabay
Documenti correlati
 
Utilità