Disdetta Sky 2019: i moduli, gli indirizzi e tutte le istruzioni necessarie

disdetta sky 2019, modulo disdetta sky

La disdetta Sky può essere comunicata a scadenza o in qualsiasi altro momento attraverso la compilazione e l'invio di specifici modelli. In questo articolo ti spieghiamo quali sono gli effetti nell'uno e nell'altro caso, i termini da rispettare e le modalità con cui inoltrare la richiesta.

Vorrei annullare il contratto appena sottoscritto, è possibile? 

Certamente, ma solo se lo hai sottoscritto per telefono, sul sito Internet oppure presso un centro commerciale. In questi casi hai 14 giorni di tempo per esercitare il cosiddetto "diritto di ripensamento".

Basta compilare il modulo di disdetta Sky 14 giorni pdf. Non paghi alcuna penalità e nessuna quota parte del canone, a meno che tu non abbia richiesto espressamente di iniziare la visione dei programmi durante il periodo in cui può essere esercitato il diritto di ripensamento.

La spedizione deve giungere entro il 14esimo giorno?

No. Per rispettare il termine dei 14 giorni è sufficiente che tu effettui la spedizione prima dello spirare di tale periodo. Non importa, dunque, se la raccomandata giunge a destinazione il 15esimo o 16esimo giorno successivo.

Qual è la durata del contratto Sky?

Salvo termini diversi espressamente previsti da offerte e/o promozioni commerciali, il contratto di abbonamento al servizio Sky ha la durata di un anno, decorrente dalla data di attivazione del servizio.

Considera comunque che se hai aderito ad una particolare promozione, il vincolo minimo di permanenza del contratto potrebbe anche essere diverso, ad esempio di 15 o 24 mesi.

Chiaramente puoi verificare in ogni momento la scadenza del tuo contratto chiamando il call center al numero 199.100.400 oppure registrandoti al sito ufficiale www.sky.it. In quest'ultimo caso dopo essere entrato nella tua Area Riservata, non devi far altro che cliccare sulla voce cliccare sulla voce "Gestisci dati e servizi".

Devo attendere la scadenza del contratto per disdire Sky?

Non necessariamente. Le opzioni sono due: la disdetta a scadenza e il recesso immediato.

Disdetta Sky a scadenza

Devi compilare questo modulo disdetta Sky a scadenza, firmarlo e spedirlo almeno 30 giorni prima della scadenza prevista dal contratto. Dunque se il tuo contratto scade il 30 Settembre, ti consigliamo di effettuare la spedizione prima della fine di Agosto. Questo per evitare che il tuo contratto si rinnovi tacitamente per un altro anno. Questa opzione non comporta alcun costo per te.

Recesso immediato Sky

In questo caso devi compilare e spedire questo modulo di recesso Sky. Puoi farlo in qualunque momento dell'anno, non importa se il contratto scade fra due, 5 o 8 mesi.

Tuttavia devi concedere a Sky un preavviso di 30 giorni. Se effettui la spedizione il 28 Maggio e Sky la riceve il 31 Maggio, il recesso sarà efficace il 30 Giugno.  

In caso di recesso immediato devo pagare delle penali? 

In caso di disdetta Sky immediata, la Pay-TV ha il diritto di richiederti il pagamento:

  • del canone relativo al 30 giorni successivi alla data di ricevimento della tua lettera di recesso;
  • dei costi dell'operatore pari a 11,53 euro (sono dovuti per il recupero del tuo decoder);
  • degli sconti fruiti nel periodo. 

Se ho aderito ad una promozione e disdico il contratto cosa succede?

E' molto semplice: se disdici il contratto prima del termine devi restituire anche gli sconti di cui hai beneficiato.

Per farti capire meglio ti facciamo un esempio. Hai sottoscritto un abbonamento che include i pacchetti Sky TV (21,60€/mese), Sky Famiglia (5,40€/mese) e Sky Cinema (16,20€/mese), ad un prezzo complessivo 25 euro anziché 43,20/mese per 6 mesi. Il vincolo di permanenza è di un anno. Ad un certo punto decidi di comunicare la disdetta Sky prima della scadenza, esattamente nel corso del 7° mese. Ebbene in una ipotesi del genere, sarai tenuto a restituire lo sconto di cui hai fruito nei primi 6 mesi: (43,20 - 25) x 6 = 109,20 euro.  

E se Sky aumenta il canone?

Se non intendi accettare la variazione, hai il diritto di chiudere l'abbonamento senza sopportare alcun costo.

E' sufficiente che tu invii entro 30 (trenta) giorni dal ricevimento della comunicazione questo modulo disdetta Sky per aumento canone debitamente compilato e firmato. 

In caso di inerzia le nuove condizioni si considereranno accettate e saranno efficaci a partire dallo scadere del termine dei 30 giorni.

Il contratto è intestato a mio padre deceduto, che fare?

In questo caso puoi disdire il contratto di abbonamento semplicemente compilando e spedendo ai soliti indirizzi questo modulo di disdetta Sky per decesso titolare.

Sul modulo vanno riportati i dati relativi non solo all'intestatario dell'abbonamento, ma anche all'erede, ossia al soggetto che richiede materialmente la disdetta sky. Importante allegare una copia del documento d’identità del richiedente e dell’intestatario, oltre al certificato di morte.

Quale indirizzo devo riportare sulla busta?

L'indirizzo a cui spedire il modulo di disdetta Sky (qualunque esso sia) è il seguente:

Sky Italia S.r.l. 
Casella Postale 13057
20141 Milano

Devo comunicare la disdetta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno? 

Si, le condizioni generali di contratto Sky prescrivono espressamente questa modalità di invio.

Si può comunicare la disdetta Sky via Pec?

Naturalmente, ma devi essere in possesso anche tu di una casella di posta elettronica certificata. Questo significa che una disdetta Sky comunicata attraverso una casella di posta "normale", per intenderci una come gmail, yahoo, hotmail, ecc., non avrebbe alcun valore legale. Anzi in questo caso si riceverebbe addirittura da Sky un messaggio di risposta automatica di errore.

L'indirizzo da utilizzare è: servizioclientisky@pec.skytv.it. Tutti gli approfondimenti sono disponibili nel post che abbiamo dedicato alla disdetta Sky via PEC.

E' possibile la disdetta Sky online?

Allo stato attuale non c'è la possibilità di richiedere l'annullamento del contratto attraverso il sito ufficiale della pay tv.

Del decoder e telecomando che ne faccio?

Qualunque sia la causa per cui hai richiesto la disdetta Sky, sei tenuto a restituire tutti i dispositivi in tuo possesso: decoder, alimentatore esterno, digital key, telecomando, smart card.

In particolare dovrai provvedere alla loro riconsegna presso uno Sky Service entro 30 giorni dalla ricezione di una specifica comunicazione di Sky. E' quanto mai importante che tu ti faccia rilasciare una ricevuta di presa in carico.

Se mi dimentico di restituirli pago delle penali?

Se ti dimentichi di restituirli, oppure lo fai in ritardo o in caso di smarrimento, furto, danneggiamento o distruzione, Sky ha il diritto di addebitare a titolo di penale una somma massima di:

  • € 21,00 per ciascun Decoder SD;
  • € 75,00 per ciascun Decoder HD;
  • € 150,00 per ciascun Decoder My Sky HD;
  • € 150,00 per ciascun Decoder Sky Q Black;
  • € 200,00 per ciascun Decoder Sky Q Platinum;
  • € 80,00 per ciascun Decoder Sky Q Mini;
  • € 30,00 (trenta/00) per ciascun alimentatore esterno del Decoder, Decoder HD o My Sky HD fornito in comodato d’uso;
  • € 30,00 (trenta/00) per ciascuna Digital Key;
  • € 30,00 (trenta/00) per ciascun telecomando;
  • € 30,00 (trenta/00) per ciascuna Smart Card.;

Tutto questo fatto salvo il risarcimento del maggior danno e di tutti i costi necessari per ottenere la restituzione o il recupero di ciascuno dei suddetti materiali di proprietà di Sky.

Ci sono alternative alla disdetta Sky?

Noi te ne suggeriamo un paio: il Downgrade Sky e il Trasloca Sky.

Downgrade Sky

Se la tua decisione di disdire Sky è dovuta unicamente a motivi economici, potresti valutare la possibilità di ridefinire la tua offerta, togliendo magari quel pacchetto o quei pacchetti che sfrutti meno così da limare i costi. Insomma se il calcio lo segui sporadicamente è inutile pagare per il pacchetto "Calcio". Abbiamo dedicato un approfondimento specifico alla procedura di "Downgrade Sky". 

Trasloca Sky

Se ti sei trasferito in una nuova città per lavoro, non c'è bisogno di disdire Sky. In questo caso puoi tranquillamente mantenere il contratto usufruendo del servizio "Trasloca Sky". Basta compilare il form presente su questa pagina www.sky.it/assistenza/trasloca-sky.html per essere ricontattato e fissare un appuntamento con un tecnico specializzato che si occuperà di installare parabola e decoder presso la tua nuova abitazione.

Con la disdetta continuo a ricevere le fatture

Se hai comunicato la disdetta Sky secondo le indicazioni che ti abbiamo fornito, ma continui a ricevere le fatture, ti consigliamo di metterti immediatamente in contatto con il Servizio Clienti Sky per capirne le ragioni.

Su questa pagina www.sky.it/assistenza/contatta.html puoi trovare, in relazione al tuo problema, guide, FAQ, video tutorial e tutti i canali di contatto con il servizio clienti Sky

  • telefono: 199.100.400 oppure 02.917171 oppure 02.82.82.82 se sei un cliente da più di 10 anni;
  • email (devi registrarti e disporre di uno Sky ID);
  • chat;
  • App "Sky Fai da te".

Se con l'operatore non risolvo il problema?

Se il problema non si risolve e continui a ricevere le fatture, allora non hai altra strada che formalizzare un reclamo Sky. Questo è il modulo di reclamo Sky che puoi scaricare gratuitamente da questo portale e inoltrare tramite posta raccomandata con avviso di ricevimento a Sky Italia - Casella Postale 13057 - 20141 Milano.

La stessa cosa puoi fare se l'ultima fattura ricevuta da Sky include canoni non dovuti, se ci sono problemi con la restituzione dei dispositivi e via discorrendo.

Se l’azienda non ti risponde o ti propone una soluzione che non ti soddisfa, allora ricorri al Corecom, uno strumento efficace, comodo ed economico per risolvere le controversie con le pay tv e i gestori di servizi telefonici.

Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio