cellulare

Modulo blocco IMEI PosteMobile

modulo blocco IMEI PosteMobile

Modulo per chiedere alla compagnia telefonica PosteMobile, il bloccco del codice IMEI del proprio telefonino smarrito o rubato (sia ricaricabile che in abbonamento), al fine di di non renderlo utilizzabile da altre persone.

Allegare al modulo richiesta blocco IMEI PosteMobile:

  • copia di un documento d’identità in corso di validità e copia del codice fiscale attestante l’identità personale del titolare della linea mobile relativa alla presente richiesta
  • copia della denuncia rilasciata dalle Autorità competenti in caso di furto o relativa autocertificazione in caso di smarrimento.

Attraverso il modulo richiesta blocco IMEI PosteMobile il diretto interessato dichiara, ai sensi e per gli eff...

Sostituzione SIM Postemobile: modulo PDF

sostituzione SIM Postemobile

Il modulo PDF con cui è possibile chiedere la sostituzione SIM Postemobile in caso di furto, smarrimento, distruzione, deterioramento o malfunzionamento della carta SIM.

Sostituzione SIM Postemobile: quando e com richiederla

Il cambio SIM Postemobile viene richiesto per i seguenti motivi:

  • furto/smarrimento della carta SIM;
  • distruzione/deterioramento/malfunzionamento della carta SIM.

Inoltre la sostituzione può essere rihiesta se il cliente, a seguito della sostituzione del proprio cellulare, ha la necessità di disporre di una micro SIM o nano SIM.

In tali circostanze ci si può recare allo sportello, oppure si può compilare e inoltrare il modello presente in questa scheda. In modo partic...

Disattivare servizi a pagamento Windtre: come fare

disattivare servizi a pagamento windtre, blocco vas wind

Il modulo con cui era possibile disattivare servizi a pagamento Windtre, ossia richiedere il blocco VAS Wind o blocco dei servizi a sovrapprezzo (suonerie, oroscopo, meteo, giochi, musica in streaming, ecc.).

È importante sapere che nel 2021 l'AGCOM - Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni è intervenuta sul tema, anche su sollecitazione delle Associazioni dei Consumatori, con l'obiettivo di adottare misure atte a eliminare alla radice l’attivazione inconsapevole di servizi premium, una pratica che nella maggior parte dei casi si palesava come una vera e propria truffa ai danni dei consumatori.

A tal fine con la Delibera N. 10/21/CONS sono stati previsti due interventi: un blocco (ba...

Reclamo per servizi telefonici non richiesti: fac simile Word, Pdf

reclamo per servizi telefonici non richiesti, rimborso servizi in abbonamento non richiesti

Un paio di modelli in formato editabile con cui il titolare di una utenza telefonica espone un reclamo nei confronti del proprio gestore per il fatto di aver riscontrato in bolletta addebiti per servizi telefonici non richiesti.

Cosa fare in caso di servizi telefonici non richiesti

Può capitare di riscontrare in bolletta addebiti relativi a servizi telefonici mai richiesti: previsioni meteo, news sullo sport, meteo, giochi, suonerie, oroscopo e via discorrendo.

Come si attivano simili servizi?

La risposta è molto semplice: 

  • può essere lo stesso operatore con cui hai concluso il contratto di telefonia ad attivarli a tua insaputa. Si tratta in questo caso di una pratica commerciale senz'altro scorretta, visto che l'operatore ha agito senza fornirti alcuna informazione a riguardo e senza che tu abbia fornito il tuo esplicito consenso alla sottoscrizione del servizio;
  • puoi essere stato tu stesso ad attivarli, in particolare quando durante la navigazione su internet hai involontariamente sfiorato o fatto clic su un particolare banner o su una finestra di pop-up. Pochi secondi e hai ricevuto l'SMS che ti confermava l'avvenuta attivazione del servizio.

C'è da precisare, tuttavia, che grazie alla con la Delibera N. 10/21/CONS l'AgCom ha stabilito che sulle nuove Sim deve essere impostato un blocco servizi VAS (o servizi a sovrapprezzo o "premium") di default che potrà essere rimosso solo dall'utente. Per le SIM già attivate, invece, il blocco entra in funzione se, dalla ricezione dell'informativa trasmessa dal gestore tramite SMS, il cliente lascia trascorrere 30 giorni senza comunicare una diversa volontà.

Rimangono invece disponibili i seguenti servizi: televoto, donazioni solidali, donazioni a partiti politici, servizi bancari, mobile ticketing per il trasporto pubblico e per i parcheggi, servizi postali privati e quelli rientranti nel servizio universale postale, servizi elettronici di recapito certificato e servizi di posta elettronica certificata (conformemente a quanto definito dalla citata Delibera).

Come ci si difende da queste situazioni?

Il primo consiglio che ti diamo è di far presente questa situazione all'operatore già in sede di sottoscrizione del contratto.

Se invece te ne sei accorto solo quando hai notato l'importo in bolletta o quando hai richiesto in negozio o al telefono spiegazioni in merito alla drastica riduzione del credito telefonico, puoi fare due cose:

  1. chiedere al tuo gestore telefonico l’esplicita disattivazione di tutti i servizi non richiesti attivati sul tuo telefono. Lo puoi fare chiamando il servizio clienti del tuo gestore (119 di Tim, 190 di Vodafone, 155 di Wind, ecc.);
  2. predisporre un reclamo scritto, servendoti del modello che trovi in allegato. In pratica con questo fac simile chiedi alla compagnia telefonica l'immediata disattivazione del servizio e lo storno del relativo importo in fattura, oppure - se l’importo è stato già addebitato - il rimborso della somma indebitamente sottratta.

Se la bolletta viene pagata tramite bollettino postale, puoi anche pensare di utilizzare un nuovo bollettino postale escludendo il costo relativo al

Disattivare servizi a pagamento non richiesti: DOC, PDF

disattivare servizi a pagamento non richiesti, blocco servizi VAS

Un fac simile generico con cui chiedere alla compagnia telefonica di disattivare i servizi a pagamento non richiesti o di disporre il blocco servizi VAS, ossia dei servizi a sovrapprezzo o "premium". Con la stessa lettera si può richiedere il rimborso delle somme sottratte indebitamente dalla propria carta di credito o dal credito telefonico o addebitate in fattura.

Cosa sono i servizi a sovrapprezzo o premium

Quando si parla di servizi VAS, acronimo che sta per "Value Added Service", si fa riferimento a quei tanti servizi a sovrapprezzo o contenuti “premium” che vengono arbitrariamente attivati su una utenza telefonica.

Si tratta in buona sostanza di servizi indesiderati o richiesti inco...

Postemobile disattivare servizi a pagamento: PDF e recapiti

Postemobile blocco servizi a sovrapprezzo

Il modello con cui l'intestatario della linea telefonica Postemobile può chiedere il blocco (o lo sblocco) dei servizi a sovrapprezzo.

Postemobile blocco servizi a sovrapprezzo

I servizi a sovrapprezzo, comunemente denominati VAS o “premium”, sono servizi offerti da terze parti via SMS o attraverso connessione dati che hanno un costo superiore a quello normalmente previsto dal proprio contratto telefonico. oroscopi, pronostici sportivi, giochi, previsioni meteo, video e musica in streaming, news gossip, suonerie ecc.

In particolare attraverso questo specifico modello messo a disposizione da Postemobile il cliente richiede il blocco/sblocco dei seguenti servizi:

  • chiamate voce verso archi ...

Richiesta tabulati telefonici Postemobile: fac simile PDF

richiesta tabulati telefonici Postemobile, dettaglio traffico telefonico Postemobile

Il modello di richiesta tabulati telefonici Postemobile serve per ottenere il dettaglio delle chiamate e delle ricariche per le SIM ricaricabili e il dettaglio del traffico in fattura per le SIM in abbonamento.

Richiesta tabulati telefonici Postemobile: chi può farla e perché

I tabulati telefonici, ossia il dettaglio delle chiamate in uscita e delle ricariche (nel caso di SIM ricaricabili) effettuate nell'arco di un certo periodo, possono essere richiesti unicamente dal cliente intestatario della SIM Card PosteMobile.

Una simile richiesta può essere motivata, ad esempio, dall'esigenza da parte dell'intestatario della linea di scoprire se c'è qualcuno che utilizza il telefono a sua insaput...

Modulo richiesta sostituzione numero Postemobile: PDF

postemobile modulo sostituzione numero

Il modulo sostituzione numero Postemobile va compilato da chi intende cambiare il proprio numero di cellulare, con o senza portabilità, e trasmesso via fax o posta ordinaria agli indirizzi sotto specificati.

Richiesta sostituzione numero Postemobile: quando e come farla

I motivi alla base di una richiesta sostituzione numero Postemobile potrebbero essere tanti: un furto, la necessità di non essere più rintracciabili da determinate persone, l'esigenza di sostituire una scheda Sim scaduta, ecc. Qualunque sia la motivazione attraverso questo modello è possibile presentare

  • una richiesta di sostituzione numero di telefono;
  • una richiesta di sostituzione numero con portabilità. In questo caso o...