Reclami su fornitura energia elettrica e gas

Dal 1° gennaio 2009 è attivo lo Sportello per il consumatore di energia, istituito dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas con la finalità di dare informazioni, assistenza e tutela agli utenti di energia elettrica e gas. Lo Sportello opera attraverso un call center che risponde al numero verde 800.166.654 e con personale specializzato nella gestione e risposta ai reclami.

Prima però di rivolgersi allo Sportello occorre inoltrare un reclamo scritto all’esercente, con una modalità che consenta di provare la data del ricevimento (ad esempio, presentazione agli uffici dell’esercente, che è tenuto a rilasciarne ricevuta, raccomandata con avviso di ricevimento, PEC (posta elettronica certificata) o ogni altro mezzo idoneo al raggiungimento dello stesso risultato). Vi offriamo alcuni modelli che potete personalizzare sulla base delle vostre specifiche esigenze:

- Modulo di contestazione importi bollette luce e gas;
- Modulo di reclamo su servizio fornitura gas;
- Modulo di reclamo fornitura di energia elettrica e/o gas naturale;
- Modulo di reclamo su fornitura di energia elettrica e/o gas naturale;
- Modulo di richiesta rimborso per doppio pagamento bolletta;
- Modulo di reclamo per errata fatturazione nei consumi luce o gas.

Ricordiamo che è possibile sporgere un reclamo anche nel caso in cui il contratto di fornitura sia stato concluso senza il consenso del diretto interessato, oppure estorcendo a quest'ultimo informazioni personali, dichiarando il falso o omettendo informazioni importanti. Parliamo in questo caso di veri e propri contratti truffa: al fine di proteggersi preventivamente e stare in guardia rispetto a simili pratiche, consigliamo di leggere con attenzione il post "Contratto luce e gas falso: come difendersi dalle truffe").

Ad ogni modo inoltrato il modulo di reclamo non resta altro che attendere la risposta scritta che l’esercente è tenuto a fornire entro 40 giorni solari dalla data di ricevimento del reclamo. Solo se la risposta scritta ricevuta dall'esercente non è soddisfacente oppure sono trascorsi 40 giorni solari e l'esercente non ha ancora fornito una risposta, è possibile inoltrare formale reclamo scritto allo Sportello per il consumatore. Anche in questo caso vi offriamo un fac simile.

Al reclamo devono essere allegati:

  • copia del reclamo inviato all'esercente;
  • copia della risposta al reclamo da parte dell'esercente (se ricevuta);
  • copia del contratto (ove disponibile) o di altra documentazione relativa al contratto;
  • copia integrale (fronte e retro) dell'ultima bolletta ricevuta da cui si evincano gli elementi che consentono l'identificazione del punto di fornitura e il nome dell'esercente.

Lo Sportello provvede ad accertare la regolarità, la completezza e la fondatezza del reclamo ai fini di una eventuale segnalazione all'Autorità per gli interventi opportuni nell'esercizio delle proprie competenze. Se il reclamo risulta manifestamente infondato, o comunque non diretto a dare impulso ad interventi di competenza dell'Autorità per l'energia elettrica e il gas, se non è regolarizzato o completato entro i termini indicati, o se l'istanza viene  soddisfatta dall'esercente, ne viene disposta l'archiviazione, che viene comunicata ai soggetti interessati.

Lo Sportello per il consumatore di energia offre anche un Servizio di Conciliazione col fine di trovare una soluzione bonaria ad una controversia insorta tra azienda e cliente. A quanti desiderano approfondire l'argomento, segnaliamo l'articolo "Luce e gas: nuove modalità per i reclami".
Documenti correlati



Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio