Modulo per ordine di bonifico Sepa Postagiro

Descrizione

Modulo con cui il titolare di un conto corrente BancoPosta o di una carta prepagata Postepay nominativa con Iban abilitata al servizio, chiede di eseguire un ordine di pagamento in favore di un determinato soggetto anch'egli titolare di conto corrente BancoPosta o carta Postepay. Si tratta di uno strumento che, in maniera veloce, sicura ed economica, consente di trasferire denaro in tempo reale fra correntisti BancoPosta, sia in ambito nazionale che internazionale.

Ma lo stesso modulo bonifico sepa postagiro può essere utilizzato anche per disporre pagamenti a favore di un soggetto titolare di un conto aperto presso altre banche o intermediari finanziari situati in Italia o in un altro paese facente parte dell’area SEPA. Ricordiamo che i paesi appartenenti alla SEPA sono in tutto 34: Italia, Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Francia, Finlandia, Grecia, Germania, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Bulgaria, Danimarca, Gran Bretagna, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Svezia, Ungheria, Croazia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera, Repubblica di San Marino.

Per i bonifici in uscita, le somme saranno disponibili sul conto del beneficiario il giorno lavorativo successivo alla disposizione dell'ordine, mentre per bonifici in entrata saranno accreditati sul tuo conto corrente BancoPosta o sulla tua carta Postepay Evolution il giorno stesso in cui le somme saranno ricevute dalla banca dell’ordinante.

Il modulo bonifico sepa postagiro, una volta compilato in tutte le sue parti, può essere presentato allo sportello dell'ufficio postale presso il quale si intende compiere l'operazione. Chi non volesse recarsi allo sportello, può effettuare la stessa operazione online accedendo al proprio conto BancoPosta tramite il servizio di home banking.

Se l'operazione viene effettuata presso un ufficio postale non ci sono limiti d'importo, eccetto chiaramente quelli relativi alla disponibilità del conto, mentre se si esegue la stessa operazione online c'è un limite rispetto alla somma trasferibile che è di 15.000 euro. 

Non è possibile utilizzare il modulo bonifico sepa postagiro per effettuare trasferimenti in favore delle tesorerie provinciali.

Compilare il modulo bonifico sepa postagiro è molto semplice. Innanzitutto occorre specificare, barrando con una "X", se si tratta di un "ordine singolo", "permanente" oppure di un bonifico destinato ad una forma di "previdenza complementare" aperta con Poste Italiane.

Fatto questo occorre specificare i dati dell'ordinante, ossia il nome e cognome dell'intestatario del conto corrente BancoPosta o carta Postepay Evolution, l'importo che si intende trasferire (in cifre e in lettere) e l'Iban del conto dell'ordinante (in alternatica ci si può limitare ad indicare il numero del conto BancoPosta).

Quindi vanno indicate le seguenti informazioni sul beneficiario:

  • nome e cognome;
  • Iban;
  • paese di residenza (obbligatorio per bonifico SEPA transfrontaliero);
  • BIC (obbligatorio per bonifico SEPA verso Svizzera e Principato di Monaco);
  • numero di conto corrente BancoPosta (utilizzabile in alternativa all'IBAN solo per Postagiro);
  • Causale (massimo 140 caratteri).

Come detto con lo stesso modulo bonifico sepa postagiro si può anche disporre un ordine di bonifico permanente; in questo caso è necessario specificare:

  • periodicità (mensile, bimestrale, trimestrale, ecc.);
  • giorno di accredito banca beneficiario (1, 18, 31 ....);
  • giorno di decorrenza e giorno di scadenza (oppure fino a richiesta di revoca).

Chi avesse disposto un ordine di bonifico permanente e volesse revocarlo, non deve fare altro che compilare la sezione successiva, specificando nome del titolare del conto BancoPosta, codice dell'ordine permanente e nome del beneficiario.

Tags:  trasferimento denaro poste italiane

Formati
PDF
Documenti correlati
 
Social
 
 
 
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Utilità