Modulo disdetta Linkem 14 giorni: quando utilizzarlo

Formati
PDF   modulo di rinuncia Linkem
PDF   modulo per esercizio diritto di ripensamento Linkem
DOC
Dichiaro di aver preso visione della nota informativa

Descrizione

Da questa scheda si possono scaricare due distinti modelli: l'uno per la rinuncia all'attivazione e l'altro per l'esercizio del diritto di ripensamento.

Modulo rinuncia Linkem

Questo modello va utilizzato quando il cliente non intende procedere all'attivazione del servizio Linkem.

Nel modulo rinuncia Linkem oltre a specificare

  • nominativo
  • codice cliente e
  • codice contratto

occorre indicare la motivazione della rinuncia:

  • non si è convinti dell’offerta
  • non si è più interessati all'offerta
  • è impossibile installare il servizio
  • non si vogliono sostenere costi extra per installazione non standard.

Se il cliente ha sottoscritto il contratto attraverso il sito ufficiale Linkem o per il tramite del Servizio telefonico, può comunicare la propria rinuncia anche attraverso la propria Area Clienti.

Modulo disdetta Linkem entro 14 giorni

Con questo modello, il cliente che ha sottoscritto il contratto a distanza (telefono, sito...) o fuori dai negozi Linkem, può esercitare il diritto di ripensamento nei 14 giorni successivi all'attivazione del servizio (art. 64 D.Lgs. 206/2005).

Come inviare i modelli

Entrambi i modelli, una volta compilati e sottoscritti, possono essere recapitati all'azienda attraverso una delle seguenti modalità:

  • posta raccomandata A/R all'indirizzo Linkem S.p.A Viale Città d’Europa 681 - 00144 Roma.
  • posta elettronica all’indirizzo cessazioneservizio@linkem.com;
  • fax al numero 080/5622090.
Allegare una copia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Diritti in caso di rinuncia o ripensamento

Nell'ipotesi in cui il cliente decida di rinunciare all'offerta commerciale o di esercitare il diritto di ripensamento, Linkem

  • non può addebitare alcun costo in fattura (tranne i 5 euro previsti per la restituzione dell’apparato Linkem)
  • deve rimborsare il contributo di attivazione (se si tratta di una offerta in abbonamento) o il costo della ricaricabile.

Il rimborso può essere fatto attraverso il rivenditore autorizzato Linkem, se l'offerta è stata sottoscritta in quel punto, o mediante un bonifico domiciliato

Per ogni altra informazione sull'argomento rimandiamo al post di approfondimento sulla disdetta Linkem.

Tags:  linkem disdetta telefonica disdetta adsl

Documenti correlati
 
Social
 
Utilità