La richiesta di risarcimento danni al Comune

risarcimento comune

Coloro che subiscono danni alla propria persona o alle proprie cose, per i quali è ravvisabile la responsabilità dell'Amministrazione Comunale possono richiedere il risarcimento danni al Comune stesso. Questo il fac simile da utilizzare. (leggi anche "Strade sconnesse: come farsi risarcire").

Il danneggiato deve inoltrare la richiesta risarcimento danni in carta libera indirizzata al Sindaco, precisando la data, l’ora ed il luogo del sinistro, le modalità dell’accaduto, il numero civico di riferimento, nonché le foto evidenzianti sia il luogo del sinistro, sia i danni oltre che la fattura attestante i danni subiti.

Opportuno riportare sulla richiesta l'indicazione dell'eventuale intervento del Corpo di Polizia Municipale o di altre forze dell'ordine e l'esistenza di eventuali testimoni oculari. Nel caso ci fosse un infortunio, il richiedente, oltre a evidenziare nella richiesta tutte le precisazioni di cui sopra, deve allegare la documentazione medica fino a chiusura infortunio, compresi gli scontrini fiscali attestanti le spese mediche sostenute durante il suddetto infortunio.

A seguito di quanto sopra, il competente ufficio dell’Amministrazione comunale provvede a inoltrare la richiesta risarcimento danni alla Compagnia Assicurativa, richiedendo all’Ufficio Tecnico e/o alla Polizia Locale di redigere i relativi rapporti in merito allo stato del luogo del sinistro.

Documenti correlati



50605 - nicola
14/10/2017
Buongiorno, sono il responsabile di una società sportiva che utilizza con regolare concessione le palestre comunali, Il comune senza alcun preavviso ne comunicazione ufficiale ha utilizzato il palazzetto per un concerto concomitante con una nostra partita come da calendario comunicato nei primi giorni di settembre. Il risultato per noi è stata la sconfitta a tavolino, una multa molto salata da parte della federazione e una serie di disagi e danni di immagine, vorrei sapere se è possibile chiedere un risarcimento/danni al comune Saluti

50486 - Redazione
02/10/2017
Daria, in linea di principio si. Deve innanzitutto verificare se l'area è comunale e se il palco in questione è stato predisposto dal comune o da un'azienda privata. L'altra cosa che deve verificare è se per l'opera in questione la zona dovesse essere effettivamente transennata e quindi interdetta al pubblico. Il palco c'è ancora? Ha scattato delle foto? Il referto del pronto soccorso espone chiaramente la dinamica e il luogo in cui è avvenuto l'incidente? In occasione dell'incidente è per caso intervenuta la polizia municipale? Se si è stato redatto un verbale?

50478 - Daria G.
02/10/2017
Mio figlio è caduto da un palco non transennato né messo in sicurezza in altro modo, adiacente ai giardini per bambini, si è procurato una doppia frattura scomposta di ulna e radio, un'operazione e 70 giorni di prognosi. Posso chiedere i danni al comune? Grazie

48892 - Redazione
01/04/2017
Martin, non è chiaro se i tavoli a cui lei fa riferimento siano stati posizionati all'esterno o all'interno del locale. Ad ogni modo i pubblici esercizi che intendono costituire spazi di ristoro all'aperto devono richiedere ed ottenere dal comune l'autorizzazione all'occupazione di suolo pubblico. Normalmente queste occupazioni sono concedibili esclusivamente a chi è titolare di locali interni. Dunque prima di inoltrare richieste di risarcimento nei confronti dell'amministrazione, si accerti se da parte sua dovevano essere richiesti dei permessi.

48865 - Martin
29/03/2017
Io ho un negozio dove vendo cibo da asporto, ma anche da tavolo, il comune mi ha imposto di togliere le sedie e cosi che dopo circa 1 settimana i clienti sono diminuiti della metà; in più vicino a me c'è un alto signore che ha un locale come il mio, ma a lui non hanno fatto togliere niente. Posso chiedere un risarcimento per danni al locale? Se si come posso fare?

48065 - Redazione
16/01/2017
Clementina, prove a parte, quando le condizioni climatiche sono tali da non consentire al Comune di liberare tutte le strade da ghiaccio e neve, lo stesso non può essere ritenuto responsabile di eventuali danni a persone o cose.

48061 - clementina c.
16/01/2017
Mia figlia è caduta per lastra di ghiaccio sul marciapiede adiacenti ai giardini pubblici. Non ha chiamato i vigili o fatto fotografie. Portata al p.s. Le hanno diagnosticato rottura del polso. Posso chiedere risarcimento danni al comune? Grazie.

47826 - Redazione
12/12/2016
Milan, ma sulla base di che cosa? Quali responsabilità imputa al Comune nel caso specifico? Il dislivello del manto stradale? Non conosciamo con esattezza le condizioni del tratto stradale in cui la sua auto è sbandata, ma francamente ci sembra un elemento piuttosto debole per fare causa all'amministrazione.

47814 - I. Milan
12/12/2016
Vi scrivo per un fatto che mi è accaduto domenica mattina. Stavo guidando la macchina e appena uscito dalla rotatoria poco più in là c'è un piccolo dislivello non notabile e per di più la strada era ghiacciata vista la temperatura. Ho sbandato con la macchina per poi finire sul marciapiede danneggiando un pezzo della recinzione di un condominio. La macchina non è più utilizzabile nello stato attuale, sono intervenuti i carabinieri e il soccorso stradale per portare via la macchina. Vorrei sapere se posso chiedere il risarcimento dei danni per la macchina e per la proprietà privata e quali documenti mi servono. Grazie in anticipo

46548 - Redazione
08/09/2016
Maurizio, ha qualche possibilità di avviare un contenzioso contro il comune se sul referto stilato al pronto soccorso è stata riportata la dinamica dell'incidente, il luogo in cui si è verificato ecc.

Lascia un commento
Attenzione: prima di inviare una domanda, controlla se è già presente una risposta ad un quesito simile.

I pareri espressi in forma gratuita dalla redazione di Moduli.it non costituiscono un parere di tipo professionale o legale. Per una consulenza specifica è sempre necessario rivolgersi ad un professionista debitamente qualificato.

Obbligatorio
Non verrà pubblicata