viaggiare sicuri in 6 mosse

viaggiare sicuri, viaggiare sicuri oggi

Il countdown è finito: finalmente stai per partire o sei appena partito per quel viaggio che aspettavi da mesi. Sei sicuro di non aver dimenticato nulla? Può sembrarti banale, ma il metodo migliore per non lasciare a casa niente che può servirti in viaggio è quello di compilare una banale checklist, ovvero la lista di cose utili da portare in viaggio. Scarica la checklist per la vacanza predisposta da Moduli.it: è facile, veloce e gratuita. Augurandoti buon viaggio, ti invitiamo a considerare le nostre 6 regole per viaggiare sicuri: sono delle piccole accortezze che potrebbero risparmiarti piccoli e grandi problemi di diversa natura. Vediamo insieme quali sono.

Viaggiare sicuri: documenti in primo piano

Almeno due settimane prima della partenza ti invitiamo a controllare la scadenza dei tuoi documenti di riconoscimento, cominciando dalla carta d'identità per proseguire con la tessera sanitaria, il passaporto, la patente di guida e così via. Se un documento è scaduto va assolutamente rinnovato: l’operazione potrebbe non essere così veloce e condizionare la partenza o creare dello stress inutile. Se la tua intenzione è quella di partire per un viaggio fuori dai confini europei, focalizza l’attenzione sul passaporto e leggi l’articolo che abbiamo dedicato all’argomento “Per un viaggio all'estero occhio al passaporto!”, mentre se il tuo viaggio ti porterà a fare vari spostamenti in auto, potrebbe essere utile richiedere una patente internazionale.

Oltre a quelli personali è estremamente importante verificare i documenti da tenere in auto: ci riferiamo in particolare al certificato di assicurazione e al libretto o carta di circolazione. 

Se per la tua vacanza hai scelto di viaggiare in auto, allora siamo sicuri che ti risulterà molto utile la lettura di questo articolo: "6 consigli per il tuo viaggio in auto". Una sola raccomandazione: se hai bambini a bordo con statura inferiore a 1,50 mt, accertati che essi siano assicurati a seggiolini adeguati al loro peso e omologati (art. 172 del CdS). Ciò ti consentirà di tutelare innanzitutto l'incolumità dei tuoi piccoli e poi di evitare pesanti sanzioni (contravvenzioni da 80 a 323 euro).

Infine se hai optato per l'auto a noleggio dai un'occhiata al prontuario che Moduli.it ha predisposto per te: ti sarà molto utile per evitare spiacevoli sorprese. 

Viaggiare sicuri: vaccinazioni e precauzioni sanitarie

Se il tuo viaggio ti porterà fuori dai confini nazionali o in una località extraeuropea, puoi sempre rivolgerti all’ambulatorio di medicina dei viaggi, nel distretto sanitario più vicino: qui potrai chiedere informazioni sulle precauzioni da prendere prima della partenza e una volta arrivati a destinazione. Qualora ce ne fosse bisogno, esegui sempre le vaccinazioni e la profilassi consigliata dai dottori, in questo modo eviterai di contrarre batteri o malattie a volte anche gravi, che potrebbero rovinare la vacanza e costringerti anche ad un rientro anticipato.

Ricorda sempre di predisporre un piccolo contenitore con i farmaci più comuni, come antidolorifici, antistaminici, antinfiammatori e fermenti lattici. Se necessiti di cure o farmaci particolari, chiedi al tuo medico di famiglia una ricetta medica valida all’estero, altrimenti detta “ricetta transfrontaliera”. Nell’articolo “Ricetta medica: quale utilizzare nei paesi dell’Unione Europea” sono elencate tutte le informazioni necessarie alla sua piena validità.

Non dimenticare di portare con te anche la tessera sanitaria: esibendola, hai diritto a ricevere le cure mediche necessarie nelle strutture ospedaliere del luogo. Infine, proteggiti dai rischi infettivi. A tavola prediligi piatti cotti e poveri di spezie, frutta con la buccia (da lavare e sbucciare con attenzione), acqua minerale; evita il contatto diretto con lattine o altri materiali esposti al contagio batterico e se necessario, lava i denti con l’acqua minerale. Proteggiti dagli insetti indossando abiti leggeri ma coprenti e applica regolarmente gli spray antizanzara.

Viaggiare sicuri in aereo

Negli ultimi anni i controlli in aeroporto si sono triplicati (per nostra fortuna): l’attenzione è focalizzata sui passeggeri e sul contenuto dei loro bagagli, dunque ti consigliamo di riempire valigia e bagaglio a mano in modo coscienzioso e consapevole: prima di chiuderli, leggi l’articolo “Viaggiare in aereo: cosa è possibile portare a bordo”.

Viaggiare sicuri con i propri animali d'affezione

Recentemente, abbiamo invitato i nostri lettori a non abbandonare gli amici a 4 zampe per il periodo delle vacanze, affrontando il viaggio insieme e godendo della loro compagnia. Nell’articolo "Vacanze con il cane: i nostri consigli" ti spieghiamo come fare, quali documenti portare e quali precauzioni usare.

Viaggiare sicuri: oggi puoi rimediare agli inconvenienti con un clic

Se hai prenotato un soggiorno ma devi disdirlo per cause di forza maggiore, inerenti, per esempio, alla sicurezza sanitaria o al terrorismo, puoi recedere dal contratto sottoscritto senza pagare alcuna penale; nell’articolo "Annullamento viaggio causa forza maggiore: ecco come agire" ti indichiamo come fare.

Un altro inconveniente in cui potresti imbatterti, riguarda il cambiamento delle condizioni contrattuali, appena prima della partenza. Qualora degli aspetti significativi del soggiorno dovessero subire una modifica importante, recedi immediatamente dal contratto e pretendi dal tour operator o dall'agenzia viaggi la restituzione di quanto versato. A tal fine puoi utilizzare il modulo di recesso da contratto di viaggio per modifiche condizioni contrattuali presente su questo portale (leggi “Cosa fare se le condizioni di viaggio cambiano prima o dopo la partenza”).

Se hai in programma un viaggio all'estero ti consigliamo di dare uno sguardo al sito www.viaggiaresicuri.it, un portale di servizio realizzato e gestito dal Ministero degli Esteri in collaborazione con Automobile Club d'Italia. Offre informazioni preziose informazioni sui potenziali rischi per la tua salute e in generale per la tua sicurezza che corri andando a visitare un determinato paese straniero: epidemie, rischio sequestri e attentati, instabilità politica, terremoti, inondazioni, ecc. Se nonostante le precauzioni e le cautele segnalate dal portale, decidi comunque di visitare quel posto, ti consigliamo di segnalare il tuo viaggio alla Rappresentanza diplomatica italiana di quel paese (quando arrivi e quando parti, dove alloggi, i tuoi riferimenti telefonici, ecc.). Opportuno in questi casi anche comunicare itinerario e riferimenti personali sul sito www.dovesiamonelmondo.it.

Infine ricorda che, in quanto consumatore, ci sono leggi e regolamenti che ti tutelano in ogni circostanza, in particolare nel caso in cui dovessi avere dei problemi legati ad una cattiva gestione delle prenotazioni o ricevere dei disservizi da parte di strutture ricettive e compagnie aeree, ferroviarie o marittime. Nell’articolo “Problemi in vacanza: ecco come difendersi” ti accompagniamo passo passo alla scoperta dei tuoi diritti, fornendoti i moduli giusti per farti valere ed ottenere i dovuti risarcimenti.

Viaggiare sicuri con una polizza assicurativa

Un modo per viaggiare sicuri e spensierati è stipulare un’assicurazione viaggio. Ad esempio partire con una copertura assicurativa sanitaria è estremamente importante se ci si reca in posti (ad es. gli Stati Uniti) dove l'assistenza non solo è a pagamento ma anche particolarmente costosa. In questi casi investendo qualche decina di euro per la stipula di una polizza ad hoc, puoi ad esempio garantirti la presenza di un medico di riferimento all'estero con relativa copertura delle spese, il rimborso delle spese sostenute per l'acquisto di eventuali farmaci, ma anche il tuo rientro in Italia con tanto di accompagnamento sanitario.

Altrettanto importante è stipulare una polizza che possa garantirti una copertura contro furti e danneggiamenti del tuo bagaglio. Pagando qualcosina in più, puoi estendere la protezione perfino a smartphone, tablet, personal computer, macchine fotografiche, ecc.

Le coperture assicurative possono riguardare anche l'annullamento del viaggio (nel caso in cui tu fossi costretto per malattia o lutto), il ritardo o la cancellazione del volo, i danni provocati involontariamente dal tuo cane e via discorrendo. Poichè riteniamo sia un argomento estremamente importante, ti invitiamo ad approfondirlo leggendo l'articolo "Assicurazione viaggio: cos’è e quando conviene sottoscriverla".

Documenti correlati