INPS

Autocertificazione Inps: PDF editabile

autocertificazione inps

Modello di autocertificazione da utilizzare nei rapporti con l'Inps (AP16). In particolare si tratta di un modello che va allegato al resto della documentazione, ogni qualvolta si richiedono all'Inps prestazioni e servizi.

Quali informazioni riportare sull'autocertificazione Inps

Il modulo di autocertificazione Inps è predisposto per accogliere diversi dati e informazioni sul dichiarante e sul suo nucleo familiare:

  • stato anagrafico
  • stato civile (celibe/nubile, coniugato, separato, divorziato, ecc.)
  • composizione del nucleo familiare
  • situazione occupazionale e reddituale
  • assolvimento o meno degli obblighi contributivi
  • titolo di studio
  • iscrizione ad ordini e possesso di qualifiche professio...

Modello Red: chi deve compilarlo ed entro quale termine

modello red, modello red 2016

Il Modello RED (dichiarazioni reddituali pensionati) è una dichiarazione che deve essere presentata ogni anno dai pensionati che usufruiscono di alcune prestazioni previdenziali e assistenziali integrative collegate al

Dichiarazione permanenza condizioni per indennità di disoccupazione

Dichiarazione di permanenza o perdita delle condizioni per il diritto alla riscossione dell'indennità di disoccupazione.

Il modello da utilizzare può essere presentato all'Inps personalmente o inviato telematicamente (se in possesso del Pin di accesso al servizio online per l'utente cittadino). Si utilizza il mod. DS56bis sia per comunicare la sospensione dell'indennità (per periodi di lavoro non superiori a 5 giorni continuativi), sia per comunicare l'interruzione della medesima (per periodi di lavoro superiori a 5 giorni). Tale comunicazione va effettuate in entrambi i casi entro 5 giorni dall'evento. Il modello va anche utilizzato per cambi d'indirizzo e cambio delle coordinate bancari...

Domanda di prestazione di indennità una tantum co.co.pro (anno 2014)

Modello con il quale i lavoratori con contratto a progetto, iscritti in via esclusiva alla gestione separata presso l'Inps e in possesso di determinati requisiti, possono chiedere un'indennità di disoccupazione una tantum. Anno di riferimento 2014 (articolo 2, commi da 51 a 56 della legge 28 giugno 2012, n. 92). Per maggiori informazioni leggere l'articolo.

Attenzione, a partire dal 2015 l'indennità di disoccupazione dei lavoratori assunti con un contratto di collaborazione coordinata e continuativa (co.co.co) o a progetto (co.pro) si chiama Dis-Coll ("Dis-Coll, il sussidio di disoccupazione per i precari").

Certificazione dei redditi (Modello RED)

Modello Red per la comunicazione dei propri redditi all'Inps, necessaria al fine della concessione di prestazioni assistenziali e benefici economici sui trattamenti pensionistici.

Fonte: inps.it

Scelta del patronato (Inps)

Modello con cui si delega il patronato a rappresentarci ed assisterci gratuitamente nei confronti dell’Inps per la trattazione di una qualsiasi pratica.

Fonte: inps.it

Domanda di prestazione di indennità una tantum co.co.pro 2010, 2011 e 2012

Domanda di prestazione di indennità una tantum per i collaboratori coordinati e continuativi a progetto 2010, 2011 e 2012 (ai sensi dell'articolo 19, comma 2, decreto legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2, e successive modifiche e integrazioni).

Fonte: inps.it

Domanda preliminare di ammissione al beneficio per assunzione giovani under 30

Modulo "76-2013" con cui chiedere la prenotazione provvisoria dell’incentivo, di cui all'articolo 1 del DL 76/2013 (convertito con modificazioni dalla legge 99/2013), previsto in caso di assunzione o stabilizzazione di lavoratori con età compresa tra 18 e 29 anni rientranti in una delle seguenti condizioni:
a) privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi;
b) privi di un diploma di scuola media superiore o professionale.
Il modulo va trasmesso attraverso l'applicazione “DiResCo – dichiarazioni di responsabilità del contribuente” accessibile sul sito www.inps.it tramite le credenziali del datore di lavoro.

Fonte: inps.it