Pratiche e certificati per la casa

Autocertificazione lavori ristrutturazione fac simile WORD: quando si usa

autocertificazione lavori ristrutturazione fac simile, autocertificazione lavori edilizia libera,

Si tratta di un modello di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà che va prodotto e conservato dal cittadino quando realizza interventi di recupero del patrimonio edilizio per i quali

  • intende fruire dei benefici fiscali previsti dalla legge (cd "bonus ristrutturazioni");
  • non è richiesto il rilascio di alcun titolo abilitativo.
Il fac simile di autocertificazione edilizia libera è disponibile in formato WORD.

Autocertificazione lavori ristrutturazione: quando va prodotta

Questa dichiarazione sostitutiva di atto notorio ristrutturazioni edilizie va utilizzata con riferimento a quegli interventi definiti di "edilizia libera", ossia opere realizzabili senza Cila, Scia o permesso di ...

Segnalazione incongruenze catastali

segnalazione incongruenze catastali

Modello che il cittadino può utilizzare per segnalare la presenza di incongruenze o anomalie rispetto all'attività di accertamento condotta dall'Agenzia del Territorio su fabbricati e ampliamenti di costruzioni che non risultano dichiarati in catasto.

Fabbricati non dichiarati: cosa sono

L'Agenzia del Territorio per individuare i fabbricati o gli ampliamenti di costruzioni non dichiarati al Catasto, ha dapprima mappato il territorio attraverso foto aree e poi ha incrociato i dati con la cartografia catastale. In questo modo sono emersi circa due milioni di case “nascoste” al fisco e 800 mila fabbricati che sarebbero stati dichiarati come rurali senza averne in realtà i requisiti.

I fabbri...

Delega per cambio di residenza: modelli WORD, PDF

delega cambio di residenza

Fac simile con cui delegare un soggetto ad inoltrare tutta la documentazione richiesta per la pratica di cambio residenza.

Quando e come comunicare la variazione di residenza

Chi si sposta all'interno di uno stesso comune o addirittura cambia città è tenuto a comunicarlo all’Ufficio Anagrafe del Comune di destinazione, ossia quello in cui si trova la nuova abitazione, entro 20 giorni dal trasferimento.

Con l'entrata in vigore delle norme previste dal decreto semplificazioni (D. L. n. 5/2012, convertito in legge n. 35 del 4 aprile 2012), l'Ufficiale d'Anagrafe, nei 2 giorni lavorativi successivi alla presentazione della comunicazione, effettua le iscrizioni anagrafiche. La nuova residenza ...

Modello CIL: Comunicazione di Inizio Lavori in formato editabile

modulo CIL, modello CIL

In questa scheda si possono scaricare le due versioni, WORD e PDF, del modello CIL, ossia della Comunicazione di Inizio Lavori, con cui si possono dichiarare tutti quegli interventi edilizi più semplici che non richiedono particolari autorizzazioni o permessi.

In quali casi va utilizzato il modulo CIL

Il modello in questione va utilizzato con riferimento a:

  • opere temporanee e da rimuovere entro novanta giorni;
  • opere di pavimentazione e di finitura di spazi esterni;
  • pannelli solari, fotovoltaici, a servizio degli edifici, da realizzare al di fuori della zona A (decreto del Ministro per i lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444);
  • aree ludiche senza fini di lucro e gli elementi di arredo del...

Modello CILA editabile: Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata

modello CILA editabile, comunicazione edilizia libera modulo

In questa scheda rendiamo disponibili nei formati DOC e PDF il modulo CILA, ossia il modello di Comunicazione di Inizio Lavori Asseverata, necessario per effettuare lavori di ristrutturazione straordinaria in case e appartamenti.

Modulo CILA: a cosa serve

Si tratta di un modello che che consente di semplificare al massimo l'avvio di determinate tipologie di lavori edilizi, come 

  • la demolizione e ricostruzione di pareti divisorie;
  • il rifacimento di scale e rampe;
  • la realizzazione di recinti, muri di cinta e cancellate;
  • l'apertura e chiusura di porte interne;
  • la sostituzione infissi esterni con modifica del materiale o tipologia di infisso;
  • gli interventi finalizzati al risparmio energetic...

Autocertificazione titolarità di diritto reale su immobili

Autocertificazione titolarità di diritto reale su immobili, Autocertificazione titolo di proprietà immobile

Modello con cui il contribuente può autocertificare la proprietà o la titolarità di altro diritto reale di godimento su un certo immobile. Se l’informazione è presente negli atti del catasto, questa autocertificazione non è necessaria.

Autocertificazione titolarità di diritto reale su immobili: a cosa serve

Attraverso questo modello il contribuente dichiara, in proprio o quale rappresentante legale di un ente, società o associazione, di essere 

  • proprietario di un immobile oppure
  • titolare di un diritto reale di godimento su un immobile oppure
  • proprietario di un immobile in quanto coniuge in regime di comunione legale.

Quali sono i diritti reali di godimento

Sono dei diritti che hanno un ...

Comodato d'uso: come funziona con gli immobili

comodato d'uso, comodato d'uso immobile

Nella realtà quotidiana una persona potrebbe valutare l'ipotesi di concedere in uso uno dei suoi appartamenti ad un altra persona (ad es. al figlio, al coniuge o al proprio genero) per un determinato periodo di tempo. In una simile situazione costui può decidere di far ricorso alla locazione oppure di utilizzare lo strumento del comodato d'uso.

Risoluzione contratto di comodato: fac simile WORD, PDF

risoluzione contratto di comodato, fac simile lettera disdetta comodato gratuito immobile ad uso abitativo

In questa scheda forniamo un fac simile con cui è possibile, da parte del comodante, richiedere la risoluzione contratto di comodato.

Cos'è il contratto di comodato

Il comodato d'uso è un contratto essenzialmente gratuito con cui il sig. Rossi (comodante) consegna al sig. Bianchi (comodatario) un bene mobile o immobile, affinché questi se ne serva per un certo periodo di tempo o per un uso determinato, con l’obbligo di restituirlo.

Può essere redatto in forma verbale o scritta. Il contratto comodato uso gratuito immobile va registrato entro 20 giorni dalla data dell’atto, se in forma scritta. Se invece il contratto è verbale, occorre registrarlo solo se vi si fa espresso riferimento in un...