social network

Diffamazione su Facebook: quando e come difendersi

diffamazione su facebook, diffamazione facebook

Lo scopo iniziale era quello di permettere alle persone di creare una rete di conoscenze per mantenere vivi i contatti con i compagni di scuola e di università, ma a diversi anni dalla sua nascita, Facebook si è trasformato in qualcosa di estremamente più grande, esteso e potente. Inutile dire che la vita di ciascun iscritto, a prescindere da quanti amici abbia o da quanto utilizzi il social network, è

LinkedIn: perché è importante usarlo

linkedin, linkedin cos'è

LinkedIn è davvero uno strumento prezioso, utile a tutti i professionisti che desiderano fare rete. Se ti stai impegnando nello sviluppo della tua professione o se sei alla ricerca di un nuovo impiego, ma nei periodici dedicati agli annunci di lavoro non fai altro che trovare le solite quattro offerte, trite e ritrite, sappi che è venuto il momento di cestinarli e spostare la

Fake news: cosa sono, come riconoscerle e denunciarle

fake news, fake news online

Negli anni a cavallo tra il vecchio e il nuovo millennio, molti teorici ipotizzavano la morte del giornalismo su carta stampata, in favore di quello digitale, più economico e più facilmente reperibile. Diciassette anni dopo fortunatamente i giornali sono ancora sul mercato, anche se grazie ad internet e ai social, sono sempre più le persone che attingono le notizie di attualità dal pc, dal tablet o dal telefono

Cyberbullismo: ecco come difendersi

cyberbullismo, cyberbullismo come difendersi

Le novità che caratterizzano l'anno scolastico che è appena partito sono tante: dall'alternanza scuola lavoro all'inserimento del test di inglese tra le prove invalsi, dalle nuove regole sui vaccini alle nuove disposizioni per prevenire e contrastare il cyberbullismo. C'è da dire, infatti, che l’iter legislativo della nuova legge di contrasto al cyberbullismo si è finalmente

Modello per la segnalazione / reclamo in materia di cyberbullismo

modulo segnalazione cyberbullismo, modulo denuncia cyberbullismo

Modello per la segnalazione/reclamo in materia di cyberbullismo (ai sensi dell’art. 2, comma 2, legge 29 maggio 2017, n. 71, Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyberbullismo). - Fonte: garanteprivacy.it

Attraverso questo modulo è possibile segnalare al Garante per la Privacy di essere rimasto/a vittima di cyberbullismo e in particolare di comportamenti che si sostanziano nella pubblicazione di contenuti su siti, blog o social media, che rappresentano vere e proprie forme di aggressione, molestie, ricatti, ingiurie, denigrazioni, diffamazioni, furti d’identità, pressioni e trattamento illecito di dati. Con il modello in questione si può anc...

Modulo per chiedere oscuramento, rimozione o blocco dei contenuti diffusi in rete

Fac-simile di lettera per chiedere l’oscuramento, la rimozione o il blocco dei contenuti diffusi in rete, in particolare di frasi, foto e video imbarazzanti o offensivi pubblicati su siti o blog e di post sui social network in cui si è minacciati, derisi, insultati, ricattati o denigrati. La rimozione o il blocco vengono chiesti in quanto ledono gravemente la propria immagine, dignità e riservatezza.

Se il gestore del sito internet, del blog o del social media non provvede all’oscuramento, alla rimozione o al blocco richiesto nelle 48 ore successive al ricevimento della lettera, si può ricorrere al Garante per la Privacy affinché disponga, ai sensi degli articoli 2, comma 2, l. n. 71/2017...

Vacanze social? Sì, ma occhio alla privacy!

vacanze, vacanze e privacy

È estate se i tuoi colleghi ripetono costantemente che hanno bisogno di staccare la spina, e poi una volta in ferie non fanno altro che postare foto sui social network? Selfie a bordo piscina, dirette su Facebook durante le feste in spiaggia, scatti paradisiaci su Instagram e magari anche qualche aggiornamento sui gruppi Whatsapp, giusto per non farsi mancare

Diritto all’oblio: come esercitarlo in rete

diritto all’oblio, diritto all’oblio internet

La maggior parte delle volte le persone chiedono di essere ricordate, soprattutto quando versano in condizioni di difficoltà fisiche, economiche o morali. In taluni casi, però, si può anche desiderare di essere dimenticati. Questa è una volontà ricorrente per i soggetti che sono stati coinvolti in episodi poco piacevoli o in casi giudiziari che hanno riscosso l’interesse